Avocado grassi saturi o insaturi

Gli avocado sono ricchi di nutrienti e ricchi di fibre e grassi sani, che possono aiutare a ridurre l’infiammazione e il rischio di malattie cardiache.

Prove limitate suggeriscono che mangiare avocado può aiutarti a sentirti più soddisfatto dopo aver mangiato e può aiutare a prevenire l’aumento di peso. Possono anche aiutare a migliorare la perdita di peso, anche se la ricerca su questo è limitata.

Mangiati in quantità ragionevoli, gli avocado sono un’aggiunta salutare a una dieta favorevole alla perdita di peso.

Avocado grassi saturi o insaturi: Le differenze

Contrariamente alla credenza popolare, non tutti i grassi sono uguali, né sono tutti classificati come cattivi. Il grasso è una delle principali fonti di energia e aiuta il tuo corpo ad assorbire i nutrienti dagli alimenti. Tuttavia, è importante capire la differenza tra due tipi generali di grassi: saturi e insaturi.

Grassi saturi

I grassi saturi sono spesso etichettati come “grassi cattivi” perché tendono ad aumentare i livelli di colesterolo “cattivo” (LDL) nel sangue. Questo, a sua volta, aumenta il rischio di malattie cardiache.

Molti specialisti consigliano di ridurre gli alimenti contenenti grassi saturi per ridurre il rischio di malattie cardiache.

Grassi insaturi

I grassi insaturi (mono e polinsaturi) vengono definiti “grassi buoni” perché, nelle giuste quantità, possono essere consumati in sostituzione dei grassi “cattivi”. La chiave è limitare gli alimenti che contengono i latticini interi grassi “cattivi”, le carni lavorate, la maggior parte dei dessert/pasticcini e sostituirli con alimenti che contengono prevalentemente grassi “buoni” come avocado, burro di arachidi, e noci.

Guida sui grassi:

Sebbene le linee guida dietetiche raccomandino di controllare l’assunzione totale di grassi, riconoscono anche l’importanza di assumere la giusta quantità di grassi “buoni” nella dieta:

  • Consumare meno del 10 percento delle calorie dai grassi saturi
  • Sostituzione dei grassi saturi con grassi monoinsaturi e polinsaturi
  • Limitare gli alimenti che contengono fonti sintetiche di acidi grassi trans (come oli idrogenati) e mantenere il consumo totale di acidi grassi trans il più basso possibile
  • Mangiare meno di 300 mg di colesterolo alimentare al giorno
  • Ridurre l’apporto calorico da grassi solidi e zuccheri aggiunti
  • Ridurre l’assunzione di sodio a meno di 2.300 mg al giorno
  • Limitare il consumo di cibi che contengono cereali raffinati

Grassi solidi vs. Oli:

I grassi solidi sono grassi solidi a temperatura ambiente, come grasso di manzo, e burro. I grassi solidi provengono principalmente da alimenti di origine animale e possono essere ottenuti anche da oli vegetali attraverso un processo chiamato idrogenazione, che si traduce in un “grasso trans”.

Gli oli sono grassi liquidi a temperatura ambiente, come gli oli vegetali utilizzati in cucina. Gli oli provengono da molte piante diverse e dai pesci. Gli oli NON sono un gruppo alimentare, ma forniscono nutrienti essenziali.

Cosa contengono gli avocado

  • Gli avocado contengono grassi naturalmente buoni; infatti oltre il 75% del grasso dell’avocado è grasso buono con 5 g di grassi monoinsaturi (MUFA) e 1 g di grassi polinsaturi per porzione da 50 g
  • Gli avocado sono un alimento vegetale e quindi il grasso che contengono è considerato un “olio” e non un “grasso solido”
  • Gli avocado sono un ottimo sostituto dei grassi saturi o trans nei tuoi piatti preferiti
  • Gli avocado sono privi di colesterolo e sodio

Per saperne di più.

Articolo correlato: Come conservare gli avocado.