Sostituire lievito per dolci

Il lievito in polvere è uno di quegli ingredienti base della dispensa che tutti dovrebbero tenere a portata di mano. È essenziale preparare soffici pancake o qualsiasi progetto di cottura che cerchi di padroneggiare.

Ma se ti ritrovi senza lievito, le cose possono diventare un po’ complicate, soprattutto se non sei in grado di fare un salto al supermercato. Fortunatamente, non c’è bisogno di farsi prendere dal panico o interrompere ciò che stai facendo perché questi sostituti del lievito sono qui per salvare la giornata.

Per prima cosa, diamo un’occhiata a come funziona: il lievito in polvere è un agente lievitante a base di bicarbonato di sodio mescolato con un acido. Quando viene a contatto con un liquido, rilascia bolle di anidride carbonica, che provocano la lievitazione di torte fatte da zero, muffin e altri prodotti da forno.

Anche se potrebbe sembrare che il bicarbonato di sodio sia un buon sostituto, la verità è che c’è una grande differenza tra il lievito e il bicarbonato di sodio. Quindi, non puoi semplicemente scambiare uno con l’altro. Tuttavia, molti dei sostituti del lievito in polvere useranno il bicarbonato di sodio insieme a un altro ingrediente, come il latticello o il succo di limone, per creare lo stesso effetto lievitante.

Quindi, cos’altro devi sapere sul lievito in polvere? Ricorda che di solito dura circa 12 mesi se conservato in un luogo fresco e asciutto, ma, come ogni ingrediente, può andare a male prima.

Controlla la data di scadenza per iniziare o prova questo divertente test per vedere se il tuo lievito è ancora attivo: mescola 1/2 cucchiaino di lievito in polvere con 1/2 tazza di acqua calda; il composto dovrebbe bollire subito.

Cos’è il lievito in polvere?

Il lievito in polvere è un agente lievitante chimico utilizzato per la cottura. È economico e ha una lunga durata. Il lievito in polvere comprende tre ingredienti: un acido, una base e un ingrediente tampone. Si ottiene combinando questi tre ingredienti in proporzioni uniche e poi confezionandoli.

1. Latticello

Il latticello è un prodotto caseario fermentato con un gusto aspro e leggermente piccante che viene spesso paragonato allo yogurt bianco.

Il latticello vecchio stile si forma come sottoprodotto della sbattimento della panna dolce nel burro. La maggior parte del latticello commerciale si forma aggiungendo colture batteriche al latte e consentendo la fermentazione, scomponendo gli zuccheri in acidi.

A causa della sua acidità, unire il latticello al bicarbonato di sodio può produrre lo stesso effetto lievitante del lievito in polvere.

Aggiungi 1/2 tazza (122 grammi) di latticello e 1/4 di cucchiaino (1 grammo) di bicarbonato di sodio al resto degli ingredienti per un facile sostituto di 1 cucchiaino (5 grammi) di lievito.

Per mantenere la consistenza e la consistenza desiderate del tuo prodotto da forno finale, assicurati di ridurre la quantità di altro liquido che aggiungi alla tua ricetta per compensare la quantità di latticello aggiunto.

Se aggiungi 1/2 tazza (122 grammi) di latticello, ad esempio, dovresti ridurre la quantità di altri liquidi aggiunti alla tua ricetta della stessa quantità.

2. Yogurt + bicarbonato di sodio

Yogurt e bicarbonato di sodio sono un altro duo che funziona bene come sostituto del lievito. Assicurati solo di usare lo yogurt bianco (non aromatizzato).

Per 1 cucchiaino di lievito in polvere, usa la stessa formula del latticello: aggiungi 1/4 di cucchiaino di bicarbonato di sodio con gli ingredienti secchi e 1/2 tazza di yogurt bianco con gli ingredienti umidi, quindi non dimenticare di ridurre gli altri liquidi di 1/2 tazza.

3. Latte acido + bicarbonato di sodio

Se il tuo latte è diventato acido ma non è ancora cagliato, significa che ha iniziato il processo di fermentazione e contiene acido lattico, che attiverà il bicarbonato di sodio.

È improbabile che ti capiti di avere un latte perfettamente acido (ma non avariato) quando hai bisogno di un sostituto del lievito, ma se lo fai, usalo nello stesso modo in cui useresti il ​​latticello o lo yogurt in combinazione con il bicarbonato di sodio.

4. Succo di limone + bicarbonato di sodio

Il succo di limone è ricco di acido citrico, quindi è ottimo per attivare il bicarbonato di sodio come sostituto del lievito.

Attenzione: anche il succo di limone ha un sapore forte. Usalo come sostituto nelle ricette che richiedono solo una piccola quantità di lievito (o in un piatto dove non ti dispiacerebbe un sapore di limone).

Per sostituire 1 cucchiaino di lievito in polvere, aggiungi 1/4 di cucchiaino di bicarbonato di sodio con gli ingredienti secchi e 1/2 cucchiaino di succo di limone fresco con gli ingredienti umidi.

5. Aceto + bicarbonato di sodio

Proprio come il succo di limone, l’aceto è molto acido… e probabilmente è qualcosa che hai già in cucina! L’aceto bianco ha il sapore più neutro, quindi probabilmente passerà inosservato in un prodotto da forno, ma anche l’aceto di riso o l’aceto di mele funzioneranno in un pizzico.

Per sostituire 1 cucchiaino di lievito in polvere, mescola 1/2 cucchiaino di aceto con 1/4 di cucchiaino di bicarbonato di sodio.



6. Melassa + bicarbonato di sodio

La melassa non è molto acida, ma se mescolata con il bicarbonato di sodio può avere proprietà lievitanti simili a quelle del lievito. È fondamentalmente zucchero (succo di canna da zucchero che è stato bollito), quindi aggiungerà più dolcezza a una ricetta.

Assicurati di tenerne conto e di ridurre parte dello zucchero nella tua ricetta. Tieni inoltre presente che la melassa è un liquido, quindi dovrai ridurre gli altri liquidi nella ricetta per adattarli. Per sostituire 1 cucchiaino di lievito in polvere, mescola 1/4 di tazza di melassa e 1/4 di cucchiaino di bicarbonato di sodio.



7. Albumi montati a neve

La maggior parte dei sostituti del lievito richiede l’uso del bicarbonato di sodio, ma se non lo hai a portata di mano, potresti essere in grado di utilizzare gli albumi montati a neve per aggiungere un po’ di volume in alcune ricette.

Montare uno o due albumi a neve soffice e unirli delicatamente alla pastella (non mescolare troppo o gli albumi si sgonfiano). Questo non funzionerà per tutte le ricette, ma è un’opzione decente per frittelle o waffle.



8. Farina a lievitazione spontanea

Lo sapevi che la farina autolievitante è solo farina con lievito e sale già mescolati? Ciò significa che puoi sostituire la farina per tutti gli usi con quella autolievitante e omettere semplicemente il lievito e il sale richiesti nella ricetta! È uno dei sostituti più semplici, purché tu ne abbia un po’ nella tua dispensa. Cercalo nella corsia di cottura con le altre farine.

9. Soda

Indovina un po? Acqua + bicarbonato di sodio = club soda. Se sei davvero in un pizzico e non hai il lievito o il bicarbonato di sodio, usa quest’acqua gassata leggermente salata al posto del latte o dell’acqua nella tua ricetta e fornirà un po’ di volume in più.

Usalo solo se hai bisogno di un piccolo passaggio però: non è un miracolo!



10. Cremor tartaro + bicarbonato di sodio

Questa miscela è fondamentalmente come preparare il tuo lievito in polvere direttamente a casa. Il cremor tartaro, venduto nella maggior parte delle isole da forno, aggiunge acidità al bicarbonato di sodio per aiutare i prodotti da forno a crescere.

Per 1 cucchiaio di lievito in polvere, mescola 2 cucchiaini di cremor tartaro con 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio (aggiungi 1 cucchiaino di amido di mais se stai facendo una grande quantità: impedisce al composto di agglomerare, ma non è necessario).



Puoi omettere il lievito dalle tue ricette?

Non è consigliabile lasciare il lievito fuori dalla ricetta. Il lievito in polvere è essenziale per ottenere la giusta struttura e consistenza nella maggior parte dei prodotti da forno; quindi, ometterlo può lasciarti con un prodotto finale poco attraente.

Con così tante fantastiche sostituzioni, farai molto meglio a sceglierne una e provarci.

Articolo correlato: Sostituire burro con olio.