Sostituire burro con olio

Burro e olio sono ingredienti base che ogni fornaio e cuoco dovrebbe tenere sempre nel proprio arsenale. Possono servire a scopi simili, ma non sono sempre intercambiabili. Puoi sostituire il burro con l’olio? Sì!

Prima di sostituire il burro con l’olio, considera il tuo metodo di cottura. Il burro ha una tolleranza al calore inferiore rispetto alla maggior parte degli oli. Il burro contiene solidi del latte oltre al grasso e questi solidi possono bruciare ad alta temperatura.

Se hai intenzione di rosolare in padella o utilizzare un’altra tecnica a fuoco alto, prova a chiarificare il burro prima della cottura. Questo processo rimuove i solidi del latte per creare burro chiarificato, che non brucerà facilmente.

Oltre al grasso, il burro ha del contenuto d’acqua. Durante il soffritto, questo genererà vapore. La presenza di acqua porta a una consistenza più morbida, che può essere desiderabile in alcuni casi, ma meno in altri. A nessuno piace un soffritto inzuppato.

Fortunatamente, c’è una soluzione facile. Per soffriggere le verdure nel burro, basta lasciar cuocere l’acqua prima di aggiungere le verdure. Sciogliere il burro in una padella a fuoco medio e farlo bollire e cuocere a vapore per circa un minuto prima di aggiungere le verdure. Guarda attentamente per assicurarti che il burro non stia rosolando.





A cosa serve il burro?

Facciamo sempre questa domanda quando consideriamo di sostituire gli ingredienti con altri ingredienti. La chiave per sostituzioni di successo, specialmente nella cottura al forno, è garantire che i nuovi ingredienti servano allo stesso scopo di quelli effettivamente richiesti dalla ricetta e non servano a scopi aggiuntivi indesiderati.

Il burro e l’olio servono entrambi per aggiungere umidità alle ricette, evitare che gli ingredienti si attacchino l’uno all’altro (o alla padella) e contribuiscono alla consistenza finale di un prodotto da forno. Sebbene abbiano queste cose in comune, burro e olio sono diversi, quindi perseguono ogni scopo in modo diverso.

Il burro deve il suo nome al suo particolare acido grasso, noto come acido butirrico. Questo è uno degli acidi grassi che contribuisce principalmente alla consistenza e alla sensazione in bocca della tua ricetta in modo diverso dagli oli.



La quantità di lievitazione di una pasta è in genere proporzionale alla quantità di grasso solido al suo interno, quindi il burro può aiutare a determinare la leggerezza del prodotto finale. Il burro si scioglie anche in modo molto uniforme e aiuta ad assorbire i sapori intorno ad esso, quindi questo può aiutare con la distribuzione uniforme dei vari sapori nella tua ricetta.

Per non parlare del fatto che il burro ha un gusto delizioso e può aggiungere quel bel sapore a qualsiasi ricetta che lo usi. Quando si cerca di sostituire una tazza di olio con una tazza di burro, è importante prestare attenzione a quali di questi attributi può fornire anche l’olio, oltre a quelli che potresti non essere in grado di ottenere dall’olio.

Perché sostituire il burro?

Bene, potresti chiederti, se il burro è così delizioso, perché mai dovresti sostituirlo con qualcos’altro? Soprattutto olio! Questa è in realtà una risposta davvero semplice e ci sono un paio di ragioni principali per cui potresti voler sostituire qualcos’altro al burro (anche se non è olio).

Una delle ragioni principali ultimamente sono le restrizioni dietetiche. I vegani scelgono di non mangiare il burro, poiché è un sottoprodotto animale, anche se i vegetariani in genere lo mangiano ancora, poiché molti considerano più umano mungere le mucche che mangiare carne di manzo.

Le persone intolleranti al lattosio vorranno anche evitare il burro, per ovvi motivi, ma l’olio andrebbe bene per queste persone. Per i vegani, la maggior parte degli oli andrà bene, ma è importante prestare attenzione a come sono fatti. Alcune diete popolari in questi giorni, come la dieta cheto, Whole 30 o paleo, limitano anche il consumo di latticini, quindi il burro sarebbe fuori anche per quelle persone.



Alcuni oli sono ammessi in queste diete, ma dipenderà dal tipo esatto, quindi assicurati di controllare le tue specifiche restrizioni e indennità prima di sostituirlo! Oppure, come nel mio caso con i biscotti, potresti semplicemente essere senza burro o margarina e non sapere dove andare per completare il tuo piatto.

Indipendentemente dal motivo per cui hai sostituito il burro, l’olio è un sostituto molto popolare nella maggior parte delle ricette, quindi potrai sicuramente provarlo in alcune delle tue preferite!

Differenza tra burro e olio

Le differenze tra burro e olio sono ciò che rende possibile questa sostituzione, ma sono anche ciò che lo rende un po’ complicato. Per uno, il burro ha un sacco di minuscole bolle d’aria che lo aiutano a mantenere la sua forma, mentre l’olio è un liquido più compatto.

Se riesci a immaginare la differenza tra mescolare o riscaldare il burro o l’olio, allora questo avrà più senso: puoi mescolare il burro per diventare una sostanza cremosa, mentre l’olio è più difficile da cambiare rispetto al suo stato originale e il calore lo vaporizza semplicemente in molti casi.

Questi due ingredienti hanno anche un sapore diverso: i tuoi oli avranno probabilmente un sapore simile a quello con cui sono stati fatti, mentre il burro ha un gusto specificamente salato che tutti conosciamo e amiamo. Questo rende il burro ideale per torte e crostate, dove il sapore del burro si aggiunge al resto dei profili aromatici degli ingredienti. D’altra parte, l’olio è più ideale per umidi.



I modi migliori per sostituire l’ olio con il burro

Se la tua ricetta richiede solo burro fuso, hai maggiori possibilità di ottenere risultati simili con una sostituzione dell’olio. Il burro fuso e l’olio sono entrambi grassi liquidi, quindi reagiranno in modo simile nelle ricette. I prodotti da forno come il pane veloce e i muffin sono due ricette in cui la sostituzione dell’olio è una buona idea e produrrà risultati molto simili alla ricetta originale.

Nei piatti salati, come le verdure saltate o la carne, sostituire il burro con dell’olio d’oliva è quasi sempre una buona idea per un’alternativa più amichevole. L’olio d’oliva tratterà questi alimenti allo stesso modo, anche se gli oli cucinati in questo modo possono avere un sapore forte. L’olio d’oliva è buono per verdure e carne, ma puoi anche usare olio di cocco o olio di sesamo per aggiungere sapori unici al tuo pasto.

Come dispositivo antiaderente, l’olio vegetale è uno scambio comune e funziona altrettanto bene. Puoi trovarlo in facili bombolette spray nella corsia di cottura del tuo negozio di alimentari locale! Uno dei nostri sostituti preferiti e più semplici è usare l’olio d’oliva per spennellare il pane invece del burro.

L’olio dona ancora al pane quell’aspetto lucido e, una volta cotto, quella deliziosa croccantezza. Basta spennellarlo con un coltello e infornare per qualche minuto prima di servire il pane.



Quando non sostituire l’olio con il burro

Ci sono alcune ricette in cui l’olio funzionerà in modo simile al burro, ma da qualche parte questo sub non è l’idea migliore. Non sostituire il burro con l’olio quando la ricetta prevede di mantecare il burro con lo zucchero. L’olio non sarà sicuramente un ottimo sostituto in questo caso, poiché non trasporta le bolle d’aria necessarie per creare una consistenza bella e cremosa.

Come sostituire l’olio con il burro

Ok, ora che sappiamo quando sostituire il burro con l’olio, dovremmo parlare di come sostituire correttamente l’olio. Nessuno vuole finire con una torta grassa o carni secche, quindi il giusto equilibrio è importante come in qualsiasi scambio di cucina.

Non esiste una regola ferrea per la giusta quantità di olio per sostituire il burro, ma in genere puoi utilizzare circa tre quarti della quantità di burro richiesta nella ricetta. Ad esempio, se la ricetta richiede 10 cucchiai di burro, puoi usare circa 7 1/2 cucchiai di olio.



Puoi usare un po’ più di olio vegetale rispetto all’olio d’oliva, a seconda del tipo di olio che preferisci. Presta attenzione a come appare normalmente l’impasto o la pastella, in modo da poter determinare se la sostituzione ha avuto successo o meno.

Come sostituire il burro con l’olio durante la cottura

Sostituire il burro con l’olio (e viceversa) non è sempre così semplice come usarne uno al posto dell’altro. Segui queste istruzioni passo passo per una sostituzione riuscita ogni volta:

Sostituzione dell’olio con il burro

Non potrebbe essere più facile sostituire il burro con l’olio usando un rapporto 1:1. Questo dovrebbe funzionare con oli di oliva, colza, vegetali e cocco. Basta sciogliere e raffreddare il burro a temperatura ambiente, quindi continuare con la ricetta (se la ricetta richiede ½ tazza di olio, utilizzare ½ tazza di burro fuso e raffreddato).



Sostituire il burro con l’olio

Che ne dici di sostituire il burro con l’olio? A seconda del tipo di olio, può aggiungere un sapore complesso e accogliere l’umidità dei tuoi prodotti da forno. Una buona regola pratica è sostituire circa 3/4 del burro in una ricetta con olio d’oliva, di canola o vegetale (se la ricetta richiede 1 tazza di burro, usa ¾ di tazza di olio) . Puoi usare un rapporto 1:1 quando si tratta di olio di cocco.

Tuttavia, ci sono un paio di cose che dovresti considerare prima di sostituire il burro con l’olio in cottura:

  • In molte ricette (in particolare alcune torte), il burro è necessario perché aggiunge struttura. Quando crei burro e zucchero per una torta, stai montando un sacco di minuscole sacche d’aria che funzionano con lievito o soda per creare una consistenza soffice ma robusta. Se dovessi usare esclusivamente olio, la torta risulterebbe molto più densa di quanto avresti potuto desiderare.
  • Se non sei sicuro, è più sicuro utilizzare una combinazione 50/50 di burro e olio invece di sostituire completamente il burro. In questo modo otterrai l’umidità aggiuntiva dall’olio senza sacrificare l’integrità strutturale fornita dal burro.



Come sostituire il burro con l’olio durante la cottura

Puoi assolutamente sostituire il burro con l’olio (e viceversa) durante la cottura. Ma, poiché il burro contiene acqua e solidi del latte, non è sempre così semplice come penseresti. Tieni a mente questi suggerimenti quando cucini con il burro invece dell’olio:

  • Saltare o saltare in padella? Fate bollire il burro, scioglietelo e fatelo riposare a fuoco basso prima di aggiungere gli altri ingredienti . Ciò consente al grasso di diventare abbastanza caldo durante la cottura di parte dell’umidità.
  • Non provare a saltare in padella usando il burro normale invece dell’olio, poiché non resisterà al fuoco alto. Prova invece il burro chiarificato o il burro chiarificato.
  • Per la tostatura a fuoco alto, opta per burro chiarificato o burro chiarificato.



Ragioni per la salute e preoccupazioni per la sostituzione dell’olio con il burro

Indipendentemente dal motivo per cui hai rinunciato al burro, la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che mangiarne di meno è una buona decisione per il tuo cuore e per la salute generale del tuo corpo. Tuttavia, gli oli non sono essi stessi a prova di pericolo e presentano i propri rischi.

Gli oli vegetali sono stati collegati a sostanze chimiche cancerogene in alcuni studi e alcune persone credono persino che l’olio d’oliva possa essere dannoso per te, sebbene non ci siano studi conclusivi in ​​tal senso in circolazione. L’olio di cocco fa bene in molti modi, ma è stato leggermente collegato alla possibilità di aumentare il colesterolo alto in alcuni consumatori.

Consigliamo sempre tutto con moderazione per i migliori risultati! Se non hai ragioni morali o di salute per non mangiare burro, un po’ può fare molto. Vegani, persone a dieta paleo e intolleranti al lattosio costituiscono un’enorme percentuale della popolazione, per non parlare di coloro che stanno cercando di eliminare i grassi saturi dalla loro dieta per altri motivi.

Sebbene l’olio non sia l’ unico sostituto del burro in cucina, è comune e semplice da preparare. Prova questo semplice scambio nelle tue ricette preferite di torte, pane veloce e muffin per vedere come si confronta con la ricetta originale: punti bonus se provi alcuni oli diversi e vedi quali gusti funzionano meglio!

Articoli correlati: