Come conservare le melanzane

Come conservare le melanzane crude tagliate

La melanzana è un alimento delizioso e versatile. Può essere il protagonista di un piatto o semplicemente fungere da forte personaggio di supporto. In ogni caso, molte persone vogliano conservare le melanzane in frigorifero per utilizzarle in un pasto futuro.

Il problema è che le melanzane possono ossidarsi in frigo e andare a male. Questo può accadere particolarmente rapidamente quando la pelle viola è stata tagliata o perforata. Sono molto simili alle mele nel modo in cui iniziano a rosolare quando sono esposte all’aria.

Inizialmente, lo scolorimento non ha alcun impatto sul gusto generale delle melanzane. Tuttavia, può essere molto poco appetitoso guardarlo. Per fortuna, ci sono modi per ritardare o addirittura prevenire lo scolorimento della doratura.

Conservare le melanzane tagliate

Conservare melanzane crude tagliate
Contenitore per la conservazione delle melanzane crude tagliate

Dopo aver tagliato le melanzane, presumibilmente per usarle in un pasto e averne degli avanzi o per prepararle per un piatto futuro, dovresti metterle in un contenitore di vetro.

Da lì, dovrai spruzzare del succo di limone su ciascuno dei pezzi. È importante usarne abbastanza per ricoprire ogni pezzo di melanzana, ma non troppo in modo che ci sia una pozza di succo sul fondo del contenitore.

Una buona regola empirica quando si spruzza il limone sulle melanzane è usare circa due cucchiai di succo di limone per ogni melanzana di medie dimensioni che hai tagliato. Quando hai coperto tutto correttamente, prendi il coperchio e posizionalo saldamente sopra la parte superiore del contenitore.

Da qui, puoi capovolgere il contenitore o scuoterlo delicatamente un paio di volte. Questo ricoprirà uniformemente le melanzane nel suddetto succo di limone. Se puoi, usa le melanzane prima piuttosto che dopo; due o tre giorni al massimo.

Se non prevedi di utilizzare le melanzane entro lo stesso giorno, assicurati di refrigerarle immediatamente. Lasciare fuori le melanzane per alcune ore può avviare il processo di doratura, rendendole meno appetitose.

Come conservare le melanzane: Prevenire l’ossidazione

Conservare melanzane crude tagliate 1
Preparazione per la prevenzione dell’ossidazione delle melanzane crude con l’aggiunta di limone

Come accennato in precedenza, l’ossidazione farà sì che la melanzana tagliata inizi a dorarsi poco dopo che è stata tagliata. Se vuoi evitare che ciò accada, c’è un metodo che puoi usare.

Tieni presente che questo prolungherà la doratura, ma dovresti comunque usare le melanzane prima piuttosto che dopo.

Prima di tagliare le melanzane, prepara una ciotola d’acqua. Quindi, aggiungi un cucchiaio di latte alla tua acqua e tuffaci le melanzane non appena le tagli. Questo dovrebbe prevenire la doratura o l’annerimento delle melanzane per un po’ più a lungo di quanto farebbe da sole.

Puoi anche rallentare l’ossidazione aggiungendo limone nella ciotola dell’acqua invece del latte. Immergi le melanzane nella miscela di acqua e limone per tenere a bada la doratura/annerimento.

Scegliere una Buona Melanzana

Come qualsiasi altro tipo di verdura, assicurati di scegliere una buona melanzana prima di tagliarla. Ci sono consigli per ottenere il miglior gusto e valore dalle tue melanzane.

Il primo è che vuoi che le melanzane siano sode, ma non dovrebbero essere dure. Lo strato esterno viola dovrebbe essere lucido e di consistenza liscia.

Se la pelle non ha quella lucentezza, ma sembra opaca, potrebbe non essere la migliore melanzana che puoi usare. Ricontrolla le melanzane per assicurarti che non ci siano punti deboli o doratura.

Dai un’occhiata anche allo stelo. Una melanzana di buona qualità dovrebbe avere un gambo di un bel verde dall’aspetto sano. Un modo per dire che una melanzana è particolarmente fresca è controllare se il gambo è ammuffito o molle. Se lo è, passa a un’altra melanzana.

Dopo aver scelto le melanzane e averle portate a casa, non avvolgerle completamente nella plastica. Inoltre, tieni presente che le melanzane più grandi tendono ad avere più semi e avranno un sapore più amaro.

Vuoi andare con melanzane più piccole, anche se ci sono alcuni esperti di melanzane che sosterranno che la dimensione non è il fattore importante.

Quegli esperti hanno detto che la pelle e la compattezza delle melanzane sono i segni più significativi della qualità. Cerca i tratti sopra elencati e dovresti avere una melanzana di qualità da gustare per il tuo pasto.

Una volta a casa, le melanzane possono essere lasciate a temperatura ambiente per circa un giorno. Se non lo usi, però, l’idea migliore è conservarlo in frigorifero. Come la lattuga, probabilmente non ne ricaverai più di una settimana.

Ci sono alcuni che diranno che un sacchetto di plastica perforato è un buon modo per conservare le melanzane in frigorifero. Puoi anche frullare le melanzane avanzate e conservarle nel congelatore con solo una spruzzata di succo di limone per un uso futuro.

Ovviamente potete anche sbollentarlo prima di congelarlo; questo ti permetterà di congelarlo fino a otto mesi in alcuni casi.

Quello che potresti non aver realizzato è che ci sono melanzane maschio e femmina. La regola sembra essere che meno semi significa che hai una melanzana maschio. Un altro buon consiglio è controllare il fondo delle melanzane e cercare un cerchio marrone. Una melanzana femmina avrà un segno marrone, ma sarà più lungo e non rotondo.

Infine, quando scegli una melanzana, vorrai cercare melanzane rotonde e paffute. Questi tendono ad essere un po’ più succosi e saranno anche migliori quando si tratta di preparare casseruole e cuocere in generale.

Quelli più lunghi e sottili non saranno altrettanto succosi ma sono comunque abbastanza buoni quando sono fritti.

Come conservare le melanzane a temperatura ambiente

come conservare le melanzane crude tagliate
Come conservare le melanzane crude a temperatura ambiente

Se prevedi di utilizzare le melanzane entro un giorno circa e non vuoi conservarle in frigorifero, puoi conservarle a temperatura ambiente.

Per prima cosa, metti le melanzane intere in un sacchetto di carta. Non tagliarlo prima di riporlo; ancora una volta, l’ossidazione è il modo più veloce per imbrunire e rovinare. Avvolgere liberamente le melanzane in un po’ di carta; non è nemmeno necessario chiudere la borsa.

L’idea del sacchetto di carta è che assorbirà l’umidità nelle melanzane. Gli esperti non consiglieranno di conservare le melanzane in plastica sigillata perché trattiene l’umidità e ha una scarsa circolazione dell’aria. Quelle sono cose che faranno rovinare le tue melanzane più velocemente.

Non hai sacchetti di carta? Puoi avvolgere le melanzane in alcuni tovaglioli di carta e poi mettere l’intera miscela in una ciotola ventilata o in un sacchetto di plastica non sigillato. Ancora meglio, puoi conservare più melanzane contemporaneamente.

Assicurati solo che non si tocchino; vuoi che l’umidità fuoriesca. Se usi della carta assorbente, puoi combatterlo avvolgendo ogni melanzana da sola.

Quando conservi le melanzane, devi assicurarti che rimangano a temperature relativamente neutre. Non vanno bene con il caldo o il freddo estremi. Inoltre, tienilo anche lontano dalla luce solare diretta. Prova una dispensa o un armadio della cucina.

Se prevedi di utilizzare le melanzane entro un giorno circa, probabilmente è meglio non conservarle in frigorifero. Questo perché il frigorifero può diventare troppo freddo e far guastare le melanzane prima di quanto potrebbe avere se lasciate a temperatura ambiente.

Se la tua cucina è abbastanza calda, tuttavia, ti consigliamo di conservarla in un luogo buio e asciutto. Prova un seminterrato, una cantina o un garage con una buona ventilazione. Ancora una volta, questo è se prevedi di utilizzare le melanzane entro un giorno circa.

Tienilo lontano dalla frutta

come conservare le melanzane crude tagliate 1
Tenere la melanzane lontana dalla mela

L’etilene è un gas che la maggior parte dei frutti emetterà. Questo include pomodoribananemele e meloni. Come la lattuga, la melanzana è sensibile a questo gas etilene. Se conservi le melanzane in frigorifero vicino alla frutta, questo è un buon modo per accelerare il tasso di doratura delle melanzane.

Quando conservi le melanzane in frigorifero, cerca di tenerle lontano da qualsiasi frutto. Lo stesso vale anche per riporlo su un piano di lavoro. Quel gas etilene lo farà deteriorare più velocemente e può essere facilmente evitato.

Per le melanzane conservate, assicurati di usarle entro tre giorni. Le melanzane fresche dureranno forse due giorni al massimo a temperatura ambiente.

Il momento migliore per usarlo è quando le melanzane iniziano a sentirsi mature quando le tocchi. Premi sulla pelle, dovrebbe lasciare un segno, dicendoti che la melanzana è pronta.

Per il miglior sapore e consistenza in assoluto quando si utilizza la melanzana, utilizzarla entro le prime 24 ore dall’acquisto. Con quanto velocemente le melanzane possono deteriorarsi, usarle prima che abbiano la possibilità di ossidarsi è la soluzione migliore.

Come conservare le melanzane

Hai appena raccolto dal tuo orto o acquistato nel fruttivendolo sotto casa tua delle melanzane? Se ti stai chiedendo come conservare le melanzane, il procedimento è molto simile alla conservazione dei cetrioli.

Fino ad ora hai sempre utilizzato il frigorifero per mantenere le melanzane? Magari riponendole nel cassetto della frutta e verdura o il ripiano inferiore, a seconda delle dimensioni della melanzana.

Le melanzane non si conservano bene per lunghi periodi di tempo. Senza refrigerazione, le melanzane possono essere conservate in un luogo fresco e asciutto per 1 o 2 giorni. Se non hai intenzione di mangiare le melanzane entro 2 giorni, dovresti conservarle in frigorifero. Per refrigerare, avvolgere in un tovagliolo di carta e riporre in un contenitore riutilizzabile o in un sacchetto di plastica perforato nella sezione più fresca del frigorifero per l’uso entro 5 – 7 giorni. Le melanzane possono anche essere sbollentate o cotte al vapore e poi congelate per un massimo di sei mesi.

Le melanzane sono sensibili al gas etilene emesso da alcuni frutti e verdure, come mele e patate, quindi non conservarle insieme. Fare attenzione quando si maneggiano perché si ammaccano facilmente.

Scegli melanzane sode e pesanti per le loro dimensioni. La loro pelle dovrebbe essere liscia e lucida e il loro colore, che sia viola, bianco o verde, dovrebbe essere vivido. Dovrebbero essere privi di scolorimento, cicatrici e lividi, che di solito indicano che la carne sottostante è stata danneggiata e possibilmente decaduta.

Il gambo e il cappello, alle due estremità della melanzana, dovrebbero essere di colore verde brillante. Come faresti con altra frutta e verdura, evita di acquistare melanzane che sono state cerate. Per verificare la maturazione di una melanzana, premi delicatamente la pelle con il polpastrello del pollice. Se germoglia, la melanzana è matura, mentre se rimane una rientranza, non lo è.

Sebbene sembrino resistenti, le melanzane sono in realtà molto deperibili e bisogna fare attenzione nella loro conservazione. Le melanzane sono sensibili sia al caldo che al freddo e idealmente dovrebbero essere conservate a circa 50 gradi Fahrenheit (10 gradi Celsius). Non tagliare le melanzane prima di conservarle poiché periscono rapidamente una volta che la pelle è stata perforata o la carne interna è stata esposta.

Mettere le melanzane non tagliate e non lavate in un sacchetto di plastica e conservarle in frigorifero dove si conservano per alcuni giorni. Se è troppo grande per il crisper, non cercare di forzarlo; questo danneggerà la pelle e causerà il deterioramento e il decadimento delle melanzane. Mettilo invece su uno scaffale all’interno del frigorifero.

Se acquisti melanzane avvolte in una pellicola di plastica, rimuovile il prima possibile poiché inibiranno la respirazione delle melanzane e ne degraderanno la freschezza.

Articolo correlato: Come essiccare le melanzane.