Come conservare le mele

Come conservare le mele per conservare quel sapore appena raccolto

Niente è paragonabile alla croccantezza e al sapore di una mela appena raccolta. Sfortunatamente, lasciate su un piano di lavoro o in una fruttiera, le mele inizieranno a perdere quel sapore fresco dell’albero. La buona notizia è che conservandole correttamente, puoi goderti mele croccanti e saporite per mesi.

Puoi ottenere il massimo dal tuo raccolto conservando con cura le mele. Ci sono diversi modi per farlo, a seconda della varietà, dal tenerli freschi in frigorifero per alcune settimane ( come succede per le banane di cui abbiamo parlato qui ), alla conservazione a lungo termine in cassette di mele.

Conserva solo mele sode e senza macchia, poiché è probabile che i frutti danneggiati ammuffiscano e infettino il resto del raccolto. Controlla regolarmente le mele conservate e rimuovi immediatamente quelle danneggiate.

Come conservare le mele a breve termine: il frigorifero è tuo amico!

Alle mele piacciono le temperature molto fresche (vicine ma non pari o inferiori allo zero) e un ambiente umido, che è vicino a quello che accade nel frigorifero! Se vivi in ​​una zona asciutta, potresti considerare di appannare leggermente le mele con un flacone spray riempito d’acqua ogni pochi giorni per mantenere il livello di umidità più alto.

Assicurati di tenere le mele lontane da altri prodotti, poiché le mele rilasciano un gas che accelera la maturazione di altri prodotti. Ecco perché il cassetto frutta e verdura è così grande: tiene separate le mele. 

Conservare le mele nel cassetto frutta e verdura ti darà risultati a lungo termine – puoi conservare le mele qui per sei mesi o più – ma può essere un po’ scomodo dedicare un intero cassetto (o due) alla conservazione delle mele a lungo termine a meno che tu non abbia un frigorifero di riserva. 

Potrebbe interessarti: Come conservare il succo di mele.

Dove conservare le mele a lungo termine senza una cantina

In passato, le case di tutti avevano le cantine, stanze fresche e buie con elevata umidità, perfette per conservare tutti i tipi di prelibatezze da giardino e frutteto, mele comprese.

Al giorno d’oggi nelle case moderne, le cantine sono poche e lontane tra loro, ma la maggior parte di noi ha almeno un posto nella casa che ha condizioni simili a quelle che cercano le mele. Ecco alcune opzioni:

Conservare le mele nel seminterrato

Se hai uno scantinato non riscaldato, è un posto perfetto per conservare le mele. Anche se il seminterrato è riscaldato, potresti essere in grado di chiudere le prese d’aria. La maggior parte degli scantinati tende ad avere un’umidità più elevata, ma se vivi in ​​un luogo particolarmente asciutto o riscaldato con il legno (che può essere estremamente essiccante), considera l’utilizzo di un umidificatore o nebulizza regolarmente le mele con acqua.

come conservare le mele 1 1024x682 1

Garage

Un garage annesso e non riscaldato è un ottimo posto per conservare le mele fintanto che non si congela regolarmente: ecco perché la distinzione attaccata / non attaccata è importante. A seconda del clima, un garage non riscaldato potrebbe diventare troppo freddo senza il calore ambientale della casa.

Portico

Se vivi in ​​un clima moderato, potresti riuscire a farla franca conservando le tue mele in un portico chiuso. Di nuovo, assicurati che non si congeli e assicurati anche che non si scaldi troppo: le mele non dovrebbero essere conservate in una veranda.

Armadio

Ogni casa sembra avere almeno una stanza che rimane più fresca delle altre, e un armadio non riscaldato in quella stanza potrebbe essere il posto giusto per conservare le mele

Come conservare le mele per l’inverno

Ora che sai dove conserverai le tue mele, spieghiamo esattamente come dovresti prepararle:

  1. Scegli le mele giuste. Scegli mele mature, senza macchia e senza ammaccature. Le mele ammaccate o tagliate andranno a male abbastanza rapidamente e possono facilmente rovinare un intero lotto (da qui la frase “una mela marcia rovina l’intero mazzo”). Le mele con il gambo tendono a conservare un tocco più a lungo di quelle senza, quindi se puoi raccogliere mele con i gambi, fallo.
  2. Proteggi ogni mela. Per la conservazione a lungo termine, è importante che le mele non si tocchino. Avvolgi ogni mela individualmente in un giornale o in una semplice carta da giornale. Se scegli di utilizzare giornali riciclati, assicurati di ricontrollare con il giornale i tipi di inchiostri utilizzati. La stragrande maggioranza dei giornali oggigiorno stampa usando inchiostri a base di soia, ma alcuni usano ancora inchiostri  con metalli tossici e sostanze chimiche tossiche, ovviamente non qualcosa che vuoi contro il tuo cibo per mesi. Inoltre, non utilizzare mai gli inserti lucidi dei giornali: quelli utilizzano più frequentemente inchiostri tossici e non proteggono le mele allo stesso modo. Altre opzioni per avvolgere le mele: sacchetti di carta marrone, carta da macellaio e asciugamani di carta. Puoi anche evitare di avvolgere le mele e metterle invece in una scatola o in una cassa con paglia pulita, segatura o persino sabbia pulita e umida. Qualunque cosa tu scelga, assicurati di lavare bene le mele prima di gustarle.
  3. Prepara le mele. Metti delicatamente le mele avvolte in una scatola di cartone o di legno di piccole o medie dimensioni. Tratta le mele con delicatezza: non ficcarle dentro, altrimenti potresti ammaccarle. Potresti essere tentato di imballare le tue mele in grandi scatole, ma vuoi controllare regolarmente le tue mele per quelle che stanno iniziando a esplodere, e questo è difficile da fare quando hai bushel confezionati in una scatola enorme. È meglio usare più piccole scatole di una grande scatola. Se conservi le mele frequentemente, valuta di investire in un porta-mele, il che rende il check-in delle mele molto più semplice (e sembra molto più carino delle scatole di cartone!).
  4. Conserva le scatole di mele. Posiziona le scatole delle mele nel punto che hai identificato in precedenza: il seminterrato, il garage o il luogo fresco. Assicurati di controllare regolarmente le tue mele per segni di marciume e scartare o consumare le mele che sembrano esplodere. Se la tua casa è asciutta, valuta di nebulizzare regolarmente la parte superiore delle scatole (carta da giornale e tutto il resto) con una leggera nebbia di semplice acqua. Non immergere la carta: solo una leggera nebbia ogni settimana dovrebbe bastare.
  5. Usa le tue mele. Non lasciare che “lontano dagli occhi, lontano dalla mente” ti dimentichi delle tue mele! Mi piace impostare un promemoria sul mio telefono una volta alla settimana per “fare la spesa” per la partita di mele di questa settimana. Mi dirigo nel nostro seminterrato, controllo eventuali mele marce e poi raccolgo quante mele avremo bisogno per superare la settimana. E poi li sposto nel nostro frigorifero al piano di sopra per mangiarli facilmente durante la settimana.

Buone notizie: alcune mele hanno davvero un sapore migliore dopo la conservazione!

Potresti aspettarti che le mele più fresche abbiano un sapore migliore, ma non è necessariamente così. Alcune varietà di mele diventano effettivamente più saporite e più dolci mentre riposano. Tieni presente, però: la maggior parte delle mele nel negozio di alimentari sono già state conservate da un po’ di tempo.

Se vuoi fare scorta di mele mentre sono in vendita al supermercato, bravo! Ma ricorda: la maggior parte delle mele nella sezione prodotti del tuo negozio di alimentari sono già state conservate per un bel po‘.

Coltivatori e distributori di mele traggono pieno vantaggio dalla lunga durata di conservazione delle mele utilizzando giganteschi magazzini per la conservazione delle mele, che mantengono i negozi di alimentari pieni di mele, anche quando non è la stagione delle mele. Per questo motivo, il tempo di conservazione potrebbe essere notevolmente ridotto con le mele acquistate in negozio.

Articolo correlato: Come conservare gli avocado.

Leave a comment