Come togliere il calcare nel bollitore

Che tu stia preparando un pasto abbondante o una bevanda calda, l’acqua calda dovrebbe essere pulita, fresca e priva di residui di calcare. Per questo è necessario un bollitore pulito per farlo bollire. Ciò significa sapere come decalcificare i bollitori (decalcificare) e abbiamo solo i suggerimenti per aiutarti.

La frequenza con cui devi decalcificare il bollitore dipende dalla durezza dell’acqua che hai stoccato e dalla frequenza con cui la usi del tuo fornitore. In generale, se usi il bollitore tutti i giorni dovresti decalcificare almeno ogni due mesi. Più lasci che il calcare si accumuli, più diventa difficile rimuoverlo e può accorciare la vita del tuo bollitore.

Perché è importante rimuovere il calcare da un bollitore?

Ti chiedi perché conoscere il modo giusto per pulire un bollitore è importante? Sebbene sia facile perdere il turno di pulizia, ciò consentirà la formazione di calcare che può intasare l’elemento riscaldante. Può anche lasciare un residuo sporco all’esterno del bollitore. Imparare a rimuovere il calcare dal bollitore dentro e fuori è il primo passo per far sì che il tuo bollitore abbia un bell’aspetto e funzioni alla grande.

Come togliere il calcare nel bollitore: Procedura

Quando le temperature si raffreddano, chi può resistere a una tazza di tè bollente? Ma attenzione! Se cadi nell’abitudine del tè, col tempo scoprirai che l’interno del tuo bollitore si ricopre gradualmente di calcare. Questi depositi di calcio bianco si formano all’interno dei bollitori, sia elettrici che da piano cottura, quando l’acqua calda evapora e lascia minerali solidi dietro.

I risultati sono sia antiestetici che sgradevoli. Inoltre, se trascurato troppo a lungo, il calcare può accorciare la vita del tuo bollitore. Sebbene tu possa certamente utilizzare prodotti commerciali per decalcificare il tuo bollitore, gli acidi di tutti i giorni sono ugualmente efficaci e spesso più convenienti.

Come si decalcifica un bollitore?

Il calcare aderisce alle superfici, quindi può essere difficile rimuoverlo manualmente. In questo modo si rischia di danneggiare la superficie o di rompere completamente il bollitore. Invece, è necessario sciogliere naturalmente il calcare. Conservare i preferiti dell’armadio come il succo di limone e l’aceto possono fare proprio questo.

Come togliere il calcare nel bollitore con l’aceto

Se stai cercando di decalcificare il bollitore, l’aceto è un’ottima opzione e funziona anche per le macchine da caffè. Usalo per togliere il calcare incrostato dal bollitore con il minimo sforzo.

Come togliere il calcare nel bollitore con aceto:

  • Riempi un bollitore per ¾ con parti uguali di aceto bianco e acqua.
  • Chiudete il coperchio e portate a bollore.
  • Risciacquare alcune volte per eliminare il calcare che si è staccato.
  • Far bollire di nuovo solo con acqua e risciacquare di nuovo per rimuovere l’odore e il sapore dell’aceto (nessuno vuole il tè all’aceto).

Se hai molto calcare, potresti scoprire che alcune aree necessitano di una pulizia più mirata. Immergi un robusto canovaccio con aceto e avvolgilo intorno alle aree con molto calcare. Lascia agire per almeno un’ora e dovresti essere in grado di pulirlo.

Come togliere il calcare nel bollitore con il limone

Non sei un fan dell’aceto? Puoi anche pulire un bollitore con il limone, poiché l’acido citrico è ottimo anche per rimuovere il calcare.

Invece di aceto e acqua, riempi un bollitore per ¾ con acqua naturale, quindi aggiungi mezzo limone. Potrebbe essere necessario bollirlo un paio di volte per decalcificarlo completamente, ma lascerà il tuo bollitore fresco e profumato di limone. Se non vuoi che questo sapore si infonda con la tua prossima birra, risciacqua e fai bollire con acqua pulita un paio di volte prima di usare il bollitore.

Come togliere il calcare nel bollitore con bicarbonato di sodio

Un altro modo semplice per rimuovere il calcare da un bollitore è usare il bicarbonato di sodio. Prima di procedere, assicurati che il tuo apparecchio sia spento e scollegato per la tua sicurezza.

  • Mescolare un cucchiaino di bicarbonato di sodio con 500 ml di acqua.
  • Versare la soluzione nel bollitore e far bollire per 15 minuti, quindi lasciare per altri 15 minuti.
  • Svuotare il bollitore e risciacquare con acqua fredda.
  • Oppure, se non vuoi aspettare, crea una pasta con un cucchiaino di bicarbonato di sodio e un po’ d’acqua e mescola finché non si addensa. Strofina il bollitore con la pasta usando uno spazzolino da denti fino a quando il calcare non si stacca. Risciacquare e far bollire di nuovo se necessario.

Come pulire il calcare fuori dal bollitore

Ora l’acqua che stai bollendo scorre limpida e fresca, puoi rendere l’esterno del tuo bollitore altrettanto pulito. Per pulire il calcare all’esterno di un bollitore, immergi nell’aceto fogli di carta assorbente da cucina resistenti come prima e lasciali riposare all’esterno del bollitore per allentare la presa del carbonato di calcio (questo è tutto il calcare). Dopo circa un’ora, spazza via i resti.

Il nostro miglior consiglio per la decalcificazione del bollitore

Uno strofinaccio da cucina davvero forte è il migliore per questo lavoro. Un sacco di asciugamani da cucina non si sfaldano dopo essere stati immersi nell’aceto. Sono anche extra assorbenti, il che significa che trattengono efficacemente l’aceto attorno alle aree target del bollitore.

Quindi ora che conosci il segreto per rimuovere il calcare, perché fermarsi qui? Se ti trovi un po’ in preda alla frenesia delle pulizie, dai un’occhiata al nostro articolo sull’organizzazione della tua cucina. Oppure, se hai finito di decalcificare, goditi una fresca tazza di tè (o caffè) e alza i piedi. Te lo sei guadagnato.

Articolo correlato: Come pulire il tostapane.