Come essiccare la menta

Come essiccare la menta: 3 metodi

Come essiccare la menta a casa con tre metodi tra cui scegliere: essiccazione in forno, utilizzando un disidratatore o essiccazione all’aria. Questo post include anche i vantaggi della menta e come conservare, convertire e utilizzare la menta secca!

Penso che la mia ossessione per la disidratazione e la conservazione sia arrivata proprio al momento giusto. Insieme ai metodi fai -da-te per cose come i “pomodori secchi” e i fiocchi di aglio e cipolla, ora passo alle erbe, come essiccare la menta, il rosmarino e il timo.

Conservo già le erbe aromatiche nel frigorifero e nel congelatore, ma imparare ad essiccare le foglie (e i gambi) di menta può essere ottimo per conservare la menta per una lunga durata. Inoltre, di solito è più fresco e più gustoso rispetto alle versioni acquistate in negozio.

Quando conservi la menta a casa, puoi anche preparare facilmente foglie di menta essiccate, menta tritata, menta in polvere, ecc. Soprattutto, ci sono molti modi per usare anche l’erba essiccata: all’interno di miscele di spezie, per salse e condimenti, per la menta tè, ecc. Dai un’occhiata alla sezione “usi” di seguito per tonnellate di più opzioni.

Quali sono i vantaggi della menta essiccata

Non è un segreto che la menta, oltre all’odore e al sapore meraviglioso, sia stata usata anche in diversi modi medicinali per anni (e anni e anni). Ci sono anche diverse varietà, tra cui menta verde e menta piperita. Che tu lo stia mangiando, inalando, strofinandolo sulla pelle in una forma o nell’altra, i benefici variano da metodo a metodo.

La menta è abbastanza ricca di numerosi nutrienti, contenenti buone quantità di vitamina A (fondamentale per la salute degli occhi), manganese e ferro, oltre ad essere una ricca fonte di antiossidanti.

Esistono anche diversi modi in cui la menta viene utilizzata per alleviare i problemi digestivi. Tuttavia, la maggior parte viene trattata con olio di menta (essenziale) piuttosto che con versioni fresche o essiccate. Allo stesso modo, ci sono diversi potenziali benefici legati all’inalazione della menta: da una maggiore vigilanza all’aiuto con i sintomi del raffreddore, come l’eliminazione della congestione.

Quando si tratta di consumare foglie di menta fresche o essiccate, la ricerca sui benefici per la salute è limitata. Tra i lati positivi, ha un ottimo sapore e non ha molti effetti collaterali negativi!

Come essiccare la menta

Esistono tre modi principali per essiccare la menta, incluso l’uso di un disidratatore, un forno o l’essiccazione all’aria. Usare un disidratatore è il mio metodo preferito per il fuoco basso e il rapido turnover.

L’essiccazione della menta in forno può essere veloce, ma devi fare attenzione a non cuocere/bruciare le foglie poiché spesso non riesci a ottenere temperature così basse.

Infine, la menta essiccata all’aria è un’ottima opzione senza calore, ma funzionerà davvero solo in climi caldi che non sono umidi (una stanza che è di circa 60-68ºF/15-20ºC funzionerà bene). I climi freddi/umidi possono portare a una menta ammuffita.

Lavare e asciugare la menta

È importante lavare e asciugare accuratamente la menta prima di disidratarla, per eliminare eventuali critter e germi.

Aggiungi la menta in una ciotola d’acqua e sbattila accuratamente. Dopo il risciacquo, puoi usare una centrifuga per insalata per eliminare tutta l’acqua in eccesso prima di asciugarla tamponando o passare direttamente ad asciugare tamponando.

È importante eliminare TUTTA l’umidità in eccesso prima di asciugare la menta, quindi può essere una buona idea lasciarla asciugare all’aria per altri 30-60 minuti, asciugare ancora una volta, prima di utilizzare il metodo del forno o dell’essiccatore.

Come essiccare la menta in un disidratatore

Una volta sciacquati e asciugati, eliminate le foglie di menta dai gambi (se volete potete essiccare i gambi separatamente).

Disponi le foglie in un unico strato sui vassoi dell’essiccatore, assicurandoti di lasciare spazio nel mezzo per consentire la circolazione dell’aria.

Asciugare la menta a 40°C/105°F per 2-5 ore, finché non diventano fragili e si sbriciolano invece di piegarsi.

Il tempo varia in base alla tua macchina, a quanto stai asciugando, al clima in cui vivi, ecc. È meglio controllarli dopo 2 ore e poi di nuovo ogni 15-20 minuti.

Lascia raffreddare completamente le foglie di menta essiccate prima di trasferirle in un barattolo ermetico.

Come essiccare la menta utilizzando il forno

Dopo aver sciacquato e asciugato la menta, togliere le foglie dai gambi (o lasciarle, per ora) e adagiarle su una/e teglia/e foderata/e di carta forno con uno spazio in mezzo per far circolare l’aria.

Metti la teglia nel forno alla sua temperatura più bassa , meglio se inferiore a 200ºF/95ºC (temperature più elevate possono far dorare e “cuocere” la menta). A seconda della temperatura, questo processo richiederà una quantità di tempo diversa.

Ad esempio, 120ºF/ 50C º possono richiedere tra 1,5-4 ore. 180ºF/80ºC possono richiedere 1-2,5 ore.

Può essere una buona idea aprire leggermente la porta del forno usando un cucchiaio di legno resistente al calore o una presina per rilasciare il vapore e asciugare le foglie più velocemente (oltre a evitare di surriscaldarle). Puoi anche capovolgere le foglie di menta dopo 1 ora per consentire un’asciugatura più rapida e uniforme.

Come essiccare la menta al sole

Dopo aver sciacquato e asciugato la menta (fresca), puoi raccoglierla in un bouquet e legarla insieme con un pezzo di spago/spago sul fondo dei gambi.

Appendi il bouquet in un’area calda e ben ventilata, lontano dalla luce solare diretta. Puoi farlo creando un apparato per appendere con delle corde, asciugando il bouquet di menta da una gruccia o anche usando uno stendibiancheria .

Usa questo metodo se vivi in ​​un clima caldo e secco per evitare che la tua menta si ammuffisca. Inoltre, assicurati di asciugarli al riparo dalla luce solare poiché il sole fa imbrunire le foglie e distrugge gli oli essenziali di menta.

Lascialo asciugare per un paio di giorni fino a 1-2 settimane fino a quando non sarà asciutto e “friabile” al tatto.

A causa del lungo tempo di asciugatura, può essere una buona idea coprire le erbe aromatiche con una “copertura protettiva” ventilata come un sacchetto di carta, per evitare che la polvere si depositi sulle erbe aromatiche (e sulle piccole creature).

Come conservare la menta secca

Una volta essiccate, indipendentemente dal metodo utilizzato, le foglie di menta secca dovrebbero essere ancora di colore verde e avere un forte aroma di menta . Se è notevolmente scurito, è probabile che sia “cotto”/bruciato.

Puoi conservare le foglie intere, sbriciolate (a mano o con un robot da cucina) o in polvere (usando un macinacaffè/spezie o un robot da cucina più a lungo). Conservare in contenitori di vetro ermetici ed evitare qualsiasi cosa porosa (come cartone e alcune materie plastiche) che assorbirà gli oli.

Conserva la menta secca in un’area fresca e buia per un massimo di 12 mesi per una freschezza facoltativa. Successivamente, inizierà a deteriorarsi in termini di qualità.

Suggerimento: nei giorni immediatamente successivi all’essiccazione della menta, controlla le foglie per eventuali segni di umidità nel contenitore. Se c’è, ripetere il processo di asciugatura per un po’ più a lungo. In caso contrario, l’intero lotto può diventare ammuffito.

Articolo correlato: Come essiccare gli spinaci.