Come conservare il sedano

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il modo migliore per conservare il sedano potrebbe sorprendervi

Il sedano è un vero cavallo di battaglia in cucina, ma raramente usiamo l’intero mazzo in una sessione di cucina. Se ti stai chiedendo come conservare il sedano, continua a leggere, per scoprire il modo migliore per conservare il sedano per mantenerlo fresco e croccante il più a lungo possibile. Il metodo di conservazione del sedano è molto simile alla conservazione del basilico.

Come pulire il sedano prima di conservarlo

Se vuoi che il sedano sia tagliato e pronto da mangiare, è importante lavarlo accuratamente. Per fare questo, avrai bisogno di un coltello affilato per la rifilatura, l’accesso a un lavandino e acqua fresca e, se preferisci, dell’aceto per disinfettare la verdura.

Ecco come pulire il sedano:

  1. Rompi i singoli gambi di sedano dalla base o taglia il fondo del gambo per liberare tutti i gambi.
  2. Taglia le foglie dalla parte superiore dei gambi e taglia la parte inferiore, soprattutto se non ti piace l’estremità spessa e bianca degli steli esterni.
  3. Lavare accuratamente ogni stelo sotto l’acqua, strofinando con una spazzola se necessario. Lo sporco intrappola all’interno degli steli, quindi è importante assicurarsi di pulire particolarmente bene il fondo.
  4. Se sei preoccupato per i pesticidi o altri germi, puoi lavare il sedano in una ciotola che contiene 4 parti di acqua e 1 parte di aceto. Immergere per 20 minuti, quindi risciacquare bene.

Se il tuo sedano verrà utilizzato in padella o in brodo, è pronto per essere utilizzato. Se lo si serve crudo – perché il sedano ha le costole lungo l’esterno dei gambi – alcune persone preferiscono mangiarlo senza quelle “corde”. Per tagliare lo spago, prendi uno spelucchino, inizia dalla parte superiore del gambo, fai una piccola incisione e sbuccia i fili dalla parte posteriore dei gambi di sedano.

Suggerimento di cucina: se ti piace fare la zuppa, puoi congelare i ritagli di foglie per un uso successivo, semplicemente mettendoli direttamente nella pentola quando è il momento di aggiungere il sedano.

Come conservare il sedano in frigorifero

Esistono diversi modi per conservare il sedano in frigorifero. Se scopri che il tuo sedano sta andando a male rapidamente, è perché matura rilasciando l’etilene. Quando il sedano viene conservato nella plastica, la plastica sigilla l’ormone attorno al sedano e accelera il processo di maturazione, accelerando quindi anche il deterioramento. Per risolvere questo problema, sia che il sedano sia lavato o intero:

  1. Avvolgi strettamente il gambo di sedano in un foglio di alluminio.
  2. Conserva il sedano avvolto in frigo.
  3. Dopo ogni utilizzo, avvolgilo nuovamente nella carta stagnola e rimettilo in frigorifero.

Usando questo metodo, il tuo sedano dovrebbe conservarsi per 3-4 settimane. Il sedano diventa bianco e diventa vuoto al centro quando si è deteriorato. Puoi anche avvolgere il sedano in un tovagliolo di carta umido prima di avvolgerlo nella carta stagnola. Ciò contribuirà a mantenere l’umidità nel sedano, poiché è un ortaggio a radice con un alto contenuto di acqua.

Suggerimento: usa un pennarello per scrivere la data in cui hai acquistato il sedano sulla carta stagnola. Questo ti aiuterà a tenere traccia dell’età del sedano.

Come conservare il sedano tagliato

È utile avere il sedano pre-lavato e pronto da mangiare, sia che ti piaccia fare uno spuntino o usarlo in insalate o altre ricette. Se hai pre-lavato il sedano, uno dei modi migliori per conservarlo è nell’acqua. Ecco come funziona:

  1. Trova un contenitore che contenga i gambi di sedano lavati o taglia il sedano per adattarlo a un contenitore con un buon coperchio che sigilli.
  2. Metti l’acqua fredda nel contenitore.
  3. Metti il ​​sedano nell’acqua.
  4. Chiudi il coperchio e metti il ​​contenitore in frigo.
  5. Cambia l’acqua ogni giorno per assicurarti che il sedano rimanga fresco.

Con questo metodo, il sedano dovrebbe durare fino a quattro settimane in frigorifero. Puoi anche usare il metodo del foglio di alluminio per conservare il sedano tagliato. Avvolgerlo strettamente in un foglio e avvolgerlo nuovamente dopo ogni utilizzo.

Come congelare il sedano tritato?

Per conservare il sedano più a lungo, è possibile congelarlo. Basta lavare e tritare il sedano, metterlo in un sacchetto sigillabile e metterlo in congelatore, dove durerà circa tre mesi. Per ottenere una partita più saporita di sedano che durerà fino a un anno nella surgelazione, è meglio sbollentarla prima. La sbollentatura è un processo di cottura utilizzato per sigillare la qualità e il sapore delle verdure prima del congelamento. Consiste nel far bollire le verdure per un breve periodo di tempo e poi immergerle in acqua fredda per interrompere il processo di cottura. Per sbollentare il sedano, avrai bisogno di una pentola abbastanza grande da contenere i gambi di sedano, piena d’acqua, e una seconda pentola o una ciotola grande piena di acqua fredda.

Segui questi passi:

  1. Lavare il sedano come descritto nella sezione precedente sulla pulizia del sedano.
  2. Taglia il sedano nella dimensione che desideri o per adattarlo alla pentola.
  3. Fai bollire l’acqua nella pentola.
  4. Quando l’acqua bolle, mettete il sedano nell’acqua bollente per tre minuti.
  5. Rimuovere il sedano dopo tre minuti con una schiumarola e immergerlo nell’acqua fredda.

Una volta che il sedano si è raffreddato, imballarlo in sacchetti o contenitori per congelatore sigillabili e metterlo nel congelatore. Ancora una volta, sarebbe meglio contrassegnare la data in modo da sapere da quanto tempo è rimasto in magazzino.

Video guida su come conservare il sedano in frigorifero

Per rendere più semplice il procedimento di conservazione del sedano in frigorifero, ho incorporato un video di FoodVlogger, video estrapolato dal canale YouTube.

Iscriviti e ricevi in anteprima offerte su tantissimi prodotti

Iscrivendoti accetti la nostra politica sulla privacy.

Come conservare la pasta per pizza (i modi migliori e cosa evitare) Come conservare l’impasto della pizza a lungo? Se leggerai la guida gentilmente offerta dagli amici di SEMPLICE.US ( Streat Food Artigianale Della Pizza ), riuscirai a mantenere…
Come conservare e utilizzare i funghi secchi Contenuti dell’articolo È molto importante che i funghi secchi siano conservati correttamente per assicurare a lungo termine e la massima freschezza. Conservarli in un armadio caldo ridurrà la durata di conservazione. Se…
Come conservare la menta in 4 modi La maggior parte dei giardinieri ha un rapporto agrodolce con la menta, questa erba strisciante, prolifica ed è  piuttosto “invasiva”. Se hai la menta che cresce nel tuo giardino, ti stai chiedendo come…
Conservare correttamente i cibi ti può aiutare anche per la palestra Il tuo corpo è una macchina. E, come tutte le macchine, ha bisogno del carburante giusto per funzionare bene, soprattutto se sei attivo, ovvero se fai attività fisica…
Come conservare le ostriche fresche Segui i quattro passaggi seguenti per conservare le ostriche fresche. I migliori bar, ristoranti e hotel di ostriche in Italia utilizzano lo stesso metodo per conservare le ostriche. Step 1 Al ricevimento, apri la…
Conservare i funghi porcini correttamente I funghi porcini vantano diversi amanti, e tutti gli estimatori sanno quanto sia difficile e importante saper mantenere nell’arco di 12 mesi (1 anno) il sapore, le proprietà nutrizionali di questo fantastico prodotto. I…

Contenuti dell'articolo

Lascia un commento