Come coltivare il sedano

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Come coltivare il sedano per avere un ricco raccolto

Contenuti dell'articolo

Non solo il sedano coltivato in giardino ha un sapore migliore rispetto al sedano acquistato in negozio, ma è anche meno carico di sostanze chimiche. Nelle fresche giornate primaverili  pianta il sedano. Nelle calde regioni primaverili ed estive, piantare il sedano da metà a fine estate per il raccolto nel tardo autunno o all’inizio dell’inverno. Ecco i miei consigli per seminare, coltivare e raccogliere il sedano.

Per me, il sedano è un alimento base da coltivare in giardino perché è molto utile in cucina: per stufati, fritture, zuppe, insalate ed ho anche scritto una guida sulla conservazione del sedano.  Questo raccolto in clima fresco richiede 16 settimane di tempo per essere raccolto. Il sedano è considerato una biennale resistente, ma viene coltivato come un annuale coltivato principalmente per i suoi gambi commestibili. Non è difficile coltivare il sedano, ma è necessario iniziare a seminare il sedano in casa. Esistono due tipi di sedano. Il sedano ha bisogno di terreno ammucchiato contro gli steli mentre crescono per produrre steli chiari e croccanti. Goditi il video estrapolato dal canale YouTube di Garden Park Italia, sulla coltivazione del sedano in vaso.

Come coltivare il sedano: Preparazione del terreno

  • Seleziona un posto dove il sedano possa ricevere la luce solare diretta.
  • Il sedano ha bisogno di un terreno arricchito di compost.
  • Allenta il terreno fino a una profondità di 20-30 cm.
  • Mescola 10 cm di letame invecchiato e / o compost nel terreno.
  • Oppure, lavora con un fertilizzante.
  • Il sedano predilige un terreno con un pH compreso tra 5,8 e 6,8. Fai un test del terreno se non sei sicuro del pH del tuo terreno.
  • È importante che il sedano cresca in un terreno che trattiene l’umidità e non drena troppo rapidamente. Il sedano selvatico cresce in un terreno paludoso, quindi dovrai garantire un’umidità costante per questo ortaggio assetato, mentre un luogo soleggiato dovrebbe garantire una crescita buona e uniforme.

La semina di semi al chiuso

  • A causa della lunga stagione di crescita, è meglio iniziare i semi di sedano in casa. Per un raccolto primaverile, inizia a 10 a 12 settimane prima della primavera.
  • Nota: i semi sono piccoli, quindi dovrai seminare con cura e occhio attento.
  • Prima di piantare, immergere i semi in acqua calda durante la notte. Questo accelererà la germinazione.
  • Riempi i vasi con semi di buona qualità.
  • Per ottenere una buona germinazione non coprire con il terriccio.
  • La germinazione dovrebbe avvenire in circa una settimana, ma può richiedere fino a tre settimane.
  • Subito dopo la comparsa delle piantine, posiziona una luce fluorescente a 3 pollici sopra di loro per 16 ore al giorno (anche le piante hanno bisogno di buio).
    Mantenere una temperatura ambiente compresa tra 20 ° e 25 °.
  • Quando le piantine sono alte 5 cm, trapiantale in singoli vasi. 

Trapianttare le piantine di sedano nel terreno

  • Pianta il sedano all’aperto quando la temperatura del suolo raggiunge almeno i 10° e le temperature notturne non scendono sotto i 5°.
  • Inizia ad acclimatare il sedano all’aria aperta due settimane prima di piantare: lascia le tue piante all’aperto progressivamente più a lungo ogni giorno, avendo cura di riportarle al riparo se il gelo minaccia.
  • Lavora il compost organico nel terreno prima di piantare.  

Cura del sedano in crescita

  • Il sedano richiede molta acqua. Assicurati di fornire molta acqua durante l’intera stagione di crescita, specialmente durante il clima caldo e secco. Se il sedano non riceve abbastanza acqua, i gambi saranno asciutti e piccoli.
  • Aggiungi molto compost e pacciame intorno alle piante per trattenere l’umidità. Arricchisci il terreno con un fertilizzante organico ricco di sostanze nutritive. Puoi anche stendere un pacciame di materia organica come il compost tra le tue piante. Ciò manterrà le radici fresche, aiuterà a nutrire le tue piante e bloccherà l’importantissima umidità del suolo.
  • Tieni il sedano diserbato ma fai attenzione quando diserbiamo poiché il sedano ha radici poco profonde e potrebbe facilmente essere distrutto.
  • Lega insieme i gambi di sedano in crescita per evitare che si espandano.

Raccolta e conservazione del sedano

  • Raccogli il sedano dall’estate e durante l’autunno fino a quando le prime gelate forti non fermano la crescita. Nelle zone più miti il ​​sedano può svernare, producendo gambi occasionali durante i mesi più freddi per poi riprendersi in primavera prima di allungarsi finalmente per fiorire.
  • Puoi raccogliere le piante intere, ma tagliare o raccogliere i singoli steli secondo necessità manterrà le piante in produzione per un periodo più lungo.
  • Le parti di sedano che vengono raccolte sono principalmente i gambi, che saranno fuori terra.
  • Raccogli gli steli quando vuoi.
  • Raccogli gli steli dall’esterno verso l’interno. Puoi iniziare la raccolta quando gli steli sono alti circa 20 cm.
  • Il sedano può essere tenuto in giardino fino a un mese. Il sedano tollera un gelo leggero, ma non gelate consecutive.
  • Suggerimento: più scuri diventano gli steli, più nutrienti contengono.
  • Conserva il sedano in un sacchetto di plastica in frigorifero. Il sedano si conserva molto bene; puoi tenerlo per molte settimane senza problemi.

Altre informazioni: Cos'è il sedano?

Il sedano è una pianta palustre e proviene dalla stessa famiglia della carota e del prezzemolo. Ha steli lunghi, verde chiaro, sodi e fibrosi – circa 8-10 gambi per mazzo, che si assottigliano in foglie nella parte superiore. I gambi vengono raggruppati alla radice, che normalmente viene rimossa prima del consumo. Sebbene la maggior parte delle persone scarti le foglie, sono commestibili. Il sedano viene coltivato da seme in un terreno ben irrigato e in Italia è pronto per la raccolta normalmente tra luglio e ottobre. Il sedano è croccante se consumato crudo, oppure può essere utilizzato in cucina per insaporire. Il sedano ha un sapore delicato, terroso, leggermente pepato ed erbaceo.

Profilo nutrizionale del sedano

Il sedano è composto per il 95% da acqua, contiene proteine ​​e grassi trascurabili e solo 1,4 g di carboidrati (tutti zuccheri presenti in natura) per 100 g di sedano crudo. È un alimento ipocalorico con solo 9 calorie per 100 g. È una buona fonte di fibre con 1,5 g per 100 g. Nonostante il suo alto contenuto di acqua, il sedano contiene alcune vitamine e minerali tra cui potassio e calcio , entrambi importanti per la salute del cuore, oltre a folato e vitamina K, entrambi necessari per la formazione dei globuli rossi e un’efficace coagulazione del sangue.

Il succo di sedano è salutare?

Potresti aver sentito parlare della “mania” del succo di sedano. Sono state fatte molte affermazioni sulla salute sul succo di sedano, relative a una vasta gamma di condizioni dall’eczema all’ipertensione. Sebbene per la maggior parte delle persone il succo di sedano non sia dannoso, non c’è abbastanza ricerca basata sull’uomo per sostenere l’ampia varietà di affermazioni mediche che sono state fatte al riguardo. È anche importante notare che il succo di sedano è ricco di ossalati solubili che potrebbero non essere adatti a chiunque abbia calcoli renali o condizioni correlate ai reni. Vale anche la pena notare che le diete a basso contenuto di calcio possono aumentare la quantità di ossalati nelle urine e quindi il rischio di sviluppare calcoli renali, poiché il calcio si lega all’ossalato nell’intestino. Controlla sempre prima il tuo medico di famiglia se sei preoccupato o hai problemi di salute legati ai reni. La spremitura rimuove anche una notevole quantità di fibra durante il processo. La fibra è importante per una buona salute dell’apparato digerente ed è stata associata a un minor rischio di malattie cardiache, ictus, diabete di tipo 2 e cancro intestinale.

Iscriviti e ricevi in anteprima offerte su tantissimi prodotti

Iscrivendoti accetti la nostra politica sulla privacy.

Puoi aiutare le olive a rimanere fresche più a lungo conservandole non aperte nella dispensa dove la temperatura è sempre inferiore a 23 gradi. Una volta aperte, le olive vanno conservate in frigorifero, completamente immerse nel loro liquido. Non…
Come conservare i carciofi Sott’olio al Limone La conservazione dei carciofi sott’olio è una tradizione nella cucina mediterranea. Limone, aglio e coriandolo rafforzano il sapore pulito dei carciofi novelli conservati in olio.  Ingredienti 3 limoni, tagliati a metà 24…
Come conservare il succo di limone correttamente Contenuti dell’articolo Come conservare il succo di limone correttamente? Abbiamo una guida per te! Una delle grandi cose del succo di limone è che l’acidità naturale impedisce che si rovini troppo velocemente….
Se segui la regola d’oro della preparazione dell’anguria, tagliando solo la quantità di cui hai bisogno, probabilmente dovrai conservare un pezzo più grande di anguria tagliata, oltre a tutti i pezzi di dimensioni ridotte che sono stati tagliati….
Nozioni di base su come conservare il vino che devi sapere Che tu sia un bevitore molto casuale o un intenditore di vini, impara a conservare il vino per prolungare la vita (e il sapore) delle tue bottiglie preferite….
Una delle primissime cose che ho imparato quando ho iniziato a cucinare da adolescente è stata che esiste un modo giusto e uno sbagliato di conservare i biscotti….

Contenuti dell'articolo