Come conservare la salvia

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Come conservare la salvia per l'inverno

Potresti aver sentito parlare della salvia in un contesto spirituale, poiché le etnie dei nativi americani spesso usavano la salvia per le proprietà curative e purificanti durante le cerimonie e la purificazione spirituale. Se il tuo obiettivo non è la purificazione, ma voler sapere come conservare la salvia per l’inverno, in questo articolo cercherò di offrirti consigli utili, ma cerchiamo di capire come viene usata la salvia in cucina. La salvia si adatta bene ai ripieni, alle carni come salsiccia e pollame e si trova tipicamente in altri alimenti con erbe come timo, maggiorana e rosmarino.

Come conservare la salvia in frigo

Si consiglia di non consumare le foglie di salvia fresca crude, poiché i loro sapori sono aspri. Piuttosto, la salvia, dovrebbe essere cotta o tritata per essere utilizzata in pasti che coinvolgono zucca, pollame, stufati e altro. Le foglie di salvia fresca dovrebbero essere aromatiche e non presentare punti deboli o bordi secchi. Per conservare è sufficiente avvolgere le foglie di salvia in carta assorbente e metterle in un sacchetto di plastica in frigorifero. Assicurati di utilizzare le foglie entro quattro o cinque giorni. Le foglie ricoperte di olio d’oliva possono essere conservate molto più a lungo in frigorifero, circa tre settimane. Usa l’olio aromatizzato a tuo vantaggio per soffriggere la salvia con altri ingredienti.

Congelare la salvia per preservarla a lungo

Se non vuoi conservare in frigorifero la tua salvia fresca, puoi sempre congelare le foglie, allo steso modo in cui conservi il basilico. Per fare ciò, lavali e asciugali tamponando, rimuovi le foglie dai gambi e impacchettali liberamente nei sacchetti del congelatore per un massimo di un anno. Tieni presente che il congelamento intensificherà il sapore dell’erba, quindi ti consigliamo di adattarlo di conseguenza per scopi di cottura.

Come conservare la salvia essiccata

La salvia essiccata è preferita dalla maggior parte dei cuochi e si presenta sotto forma di foglia intera, strofinata e macinata. La salvia strofinata ha una consistenza leggera e vellutata, mentre la salvia macinata è più una polvere che scorre liberamente. La salvia secca è ottima per condimenti e sughi e si adatta bene a ricette come i ravioli con burro e salsa di salvia. Come con tutte le erbe essiccate, puoi conservare i contenitori chiusi in un luogo fresco e asciutto al riparo dalla luce solare. Assicurati di utilizzare la salvia essiccata entro sei mesi per il miglior sapore.

Altri modi creativi per conservare la salvia

La salvia è un’erba intensamente aromatica e, a differenza dei suoi teneri cugini – basilico e prezzemolo – le sue foglie sono robuste e resinose. Le possibilità di conservazione sono numerose, quindi possiamo essere creativi con questa erba aromatica.

1. Come conservare la salvia preparando il miele

Metti in infusione il miele con foglie di salvia essiccate per insaporire il tè caldo o freddo, addolcire i prodotti da forno, aggiungere a una marinata di agrumi o servire su un piatto di formaggi.

2. conservare la salvia producendo il burro

Tritate 1/4 tazza di foglie di salvia fresca e frullatele con un panetto di burro a temperatura ambiente. Completa i muffin ai mirtilli appena sfornati o incorporali al ripieno o come condimento di un piatto a base di tacchino.

3. Fare il sale con aroma di salvia

Fare il sale alla salvia è facile e migliora la tua cucina quotidiana. I sali di salvia generalmente durano circa un anno e sono stellari con i popcorn, cosparsi su verdure arrostite o bordati su un bicchiere da cocktail.

4. Aceto di salvia

L’aceto di salvia è un asso nella manica nei condimenti e nelle marinate. Aggiungo qualche rametto a circa 200 gr di aceto di vino bianco o aceto di sidro di mele, metto la bottiglia in una finestra soleggiata per due settimane e poi trovo una buona scusa per preparare il pollo grigliato marinato alla salvia.

5. Congelare la salvia tritata

Aggiungere un cucchiaio di salvia appena tritata alle vaschette dei cubetti di ghiaccio e riempire d’acqua. Aggiungilo direttamente a zuppe e stufati invernali o arrosto, o se una ricetta richiede salvia fresca, metti semplicemente i cubetti di ghiaccio in un colino a maglia fine e lascia che l’acqua si sciolga.

6. Conservare la salvia facendo un amaro

Combina la salvia fresca con altri agenti aromatici (come lo zenzero o il pepe in grani), vari agenti “amari” (come la radice di bardana, la scorza di agrumi o l’artemisia) e il liquore a più alta gradazione su cui puoi mettere le mani. Gli amari forniscono una dose concentrata di erba e gli amari sono ottimi per portare equilibrio a un cocktail o aggiungere un pizzico di sapore all’acqua frizzante o al tè.

7. Conservare la salvia sott'olio

Conserva la salvia appena raccolta in olio extravergine d’oliva per condire su verdure grigliate, insalate saporite o salumi.

8. Salvia sotto vuoto

La salvia sottovuoto per il congelamento è un mezzo infallibile per preservare il più possibile freschezza, colore e sapore. 

Come coltivare la Salvia

La salvia è un’erba culinaria fantastica. Con le sue foglie sempreverdi argentee e i bei fiori – dal blu intenso al magenta – è abbastanza a suo agio come pianta ornamentale. Ha anche un buon sapore. E, con letteralmente centinaia di diversi tipi di salvia tra cui scegliere, ce n’è uno adatto a ogni situazione. Coltiva la salvia in un terreno ben drenato in pieno sole. Le piante annuali e biennali possono essere coltivati ​​da seme, mentre le piante di salvia perenni si coltivano meglio da giovani piante. Molte piantine stanno bene in vaso. Raccogli le foglie come e quando ne hai bisogno e ritaglia le piante perenni dopo la fioritura. Di seguito un video estrapolato dal canale YouTube di ohga, dove ci spiega come coltivare la salvia per farla durare a lungo nel tuo giardino.

Dove coltivare la salvia

La salvia dà il meglio in pieno sole, il che esalta il sapore delle foglie. Scegli terreno o compost che drenano liberamente: le piante possono morire in terreni impregnati d’acqua in inverno. Aggiungi sabbia alla buca se hai terreno pesante. Le piantine stanno bene in vaso, di nuovo, solo se non si impregnano d’acqua in inverno. 

Come prendersi cura della salvia

Dopo la fioritura, dai alle piante di salvia una delicata potatura per evitare che diventino legnose. Non potare il legno vecchio perché non ricrescerà. Alcune piante vecchie hanno bisogno di protezione dal gelo, altri sopravvivranno all’aperto finché le loro radici non saranno impregnate d’acqua. All’inizio e alla fine dell’estate, cospargere un paio di manciate di compost o altro fertilizzante a lenta cessione attorno alle piante di salvia, lavorandole delicatamente nel terreno.  Ho trovato un ulteriore video su YouTube precisamente nel canale di CIFO srl, che spiega come potare le piante di salvia.

Salvia in crescita: risoluzione dei problemi

La salvia di solito non ha problemi, anche se può soffrire di acari rossi e cicaline, che possono scolorire le foglie. Spazzali via con un getto dal tubo o spruzza con un insetticida organico a base di sapone, se necessario.

Come propagare la salvia

Le piante annuali e biennali sono facili da coltivare dal seme in primavera. Avviali in casa pronti per piantare dopo che l’ultima gelata è passata. La salvia perenne seminata è lenta a crescere, quindi è meglio acquistare invece piante giovani. Puoi anche prendere talee “a punta morbida” (la punta di un giovane germoglio appena sotto un’articolazione della foglia), che si radicano rapidamente in vasi di terra umida e posizionata su un davanzale soleggiato. 

Come raccogliere la salvia

Le piante perenni sono sempreverdi, quindi puoi raccogliere foglie fresche tutto l’anno. Per il miglior sapore, raccoglili prima che appaiano i fiori e attendi fino a tarda mattinata o prima serata quando gli oli aromatici si concentrano nelle foglie. Raccogli le foglie delle piante annuali e biennali prima che fioriscano

Varietà della pianta di salvia

Esistono 900 specie strabilianti di salvia (che è il genere di piante più grande della famiglia della menta). Alcune delle varietà più popolari sono:

  • Berggarten Sage – La salvia Berggarten è molto simile alla salvia comune da giardino per colore, aspetto e stile delle foglie, ma non fiorisce.
  • Garden Sage – Garden Sage è una delle varietà più conosciute ed è anche chiamata “salvia comune”. È resistente e può resistere anche al freddo estremo durante gli inverni, riprendendosi ogni primavera. Foglie morbide, argentee verdastre con fiori viola-bluastri rendono questa aggiunta a base di erbe un piacere in qualsiasi giardino. Può diventare legnoso dopo 3 – 4 anni e deve essere sostituito.
  • Golden Sage – Golden Sage è una pianta rampicante e ha foglie variegate verdi e dorate. Bello in un giardino con altre piante, poiché i colori accentuano ciò che è piantato intorno.
  • Salvia profumata all’uva – La salvia profumata all’uva è una delle varietà a crescita più grande, che cresce fino a 8 piedi di altezza per 6 piedi di larghezza. Questa salvia in realtà non ha l’odore dell’uva, come suggerisce il nome, ma piuttosto ha il dolce profumo della fresia. I suoi fiori e le foglie attireranno i colibrì e possono essere messi in infusione per preparare il tè.
  • Mealycup Sage – Mealycup sage, la versione più comune è conosciuta come salvia blu, cresce di circa 2-3 piedi ed è più spesso annuale, a seconda della regione in cui la coltivi. Ha delle belle spighe di fiori viola, bianche o blu e ha diverse varietà come “Empire Purple” e “Victoria Blue”.
  • Mexican Bush Sage – La salvia messicana è resistente alla siccità e cresce 3-4 piedi. Nonostante sia in grado di resistere a condizioni di siccità, è altrimenti una tenera perenne con punte di fiori bianchi o viola. È una bella pianta d’accento.
  • Purple Sage – Le piante di salvia viola hanno foglie viola quando sono giovani. Usato anche per cucinare, ma a differenza della salvia del giardino, un cespuglio di salvia viola non fiorisce molto spesso.
  • Salvia all’ananas – La salvia all’ananas viene coltivata principalmente come pianta ornamentale, ma si ritiene anche che abbia proprietà medicinali. Questa pianta perenne cresce fiori rossi tubolari e attrae colibrì e farfalle.
  • Scarlet Sage – Scarlet Sage è una pianta annuale che prospera davvero in pieno sole, ma può anche resistere a qualche ombra parziale purché sia ​​piantata in un terreno ben drenante. Vanta splendide fioriture scarlatte che producono dalla tarda primavera fino al primo gelo dell’anno.
  • Salvia da giardino tricolore – La salvia da giardino tricolore è simile nell’aspetto alla salvia viola, ma ha foglie irregolari con accenti bianchi, che gli conferiscono la percezione di essere “tricolore”.
  • Salvia bianca – La salvia bianca è anche conosciuta come salvia delle api e viene utilizzata per cucinare. A crescita lenta, la pianta di salvia bianca è un arbusto perenne sempreverde che può richiedere fino a 3 anni per maturare e cresce fino a 2-3 piedi di altezza.

Rispondo alle domande comuni sulla salvia

Come ultimo paragrafo di questo articolo, ho raccolto le domande più comune degli utenti, e vi riporterò di seguito quelli che sono i miei consigli alle comuni domande.

Perché la mia pianta di salvia sta morendo?

Il motivo più comune per cui la tua pianta potrebbe stare male è l’irrigazione eccessiva. Il terreno deve essere asciutto prima di annaffiare per evitare muffe e macchie gialle o marroni.

Può la salvia sopravvivere all'inverno?

La salvia è un’erba resistente al freddo. Nella maggior parte delle regioni, in particolare nelle zone montuose, la maggior parte delle varietà andrà semplicemente in letargo in inverno e tornerà la prossima primavera.

Quanto dura la salvia?

Finché adeguatamente curata, raccolta e potata ogni stagione, la tua pianta di salvia può durare molti anni. Alcuni hanno scoperto che le loro piante diventano sempre più legnose con il passare degli anni e che entro il terzo anno la pianta non è più così produttiva o saporita. Tuttavia, altri notano che tagliando oltre i gambi legnosi alla fine di ogni stagione di crescita, puoi ottenere molti più anni da questa erba.

Iscriviti e ricevi in anteprima offerte su tantissimi prodotti

Iscrivendoti accetti la nostra politica sulla privacy.

Come conservare i carciofi Sott’olio al Limone La conservazione dei carciofi sott’olio è una tradizione nella cucina mediterranea. Limone, aglio e coriandolo rafforzano il sapore pulito dei carciofi novelli conservati in olio.  Ingredienti 3 limoni, tagliati a metà 24…
Come conservare i piselli freschi in casa Mi piace cucinare e mangiare cibi naturali, sani e gustosi, mi piace condividere le ricette e la mia passione nella conservazione dei cibi, e in questo articolo ti spiegherò come conservare i…
Come coltivare le melanzane: La nostra guida Contenuti dell’articolo Pianta le melanzane quando le temperature del terreno sono superiori a 10 ° e tutte le possibilità di gelo sono passate. Spazia le melanzane da 50 a 60 cm di…
Come conservare a cipolla tagliata Dopo aver finito di tagliare, c’è un modo esatto per assicurarti che le tue cipolle rimangano fresche il più a lungo possibile, in questo articolo ti spiego come conservare le cipolle fresche. Le cipolle…
Guida alla conservazione dell’aglio In questo articolo informazioni utili su come conservare l’aglio, ma partiamo con il dire che l’aglio appartiene alla famiglia delle cipolle, insieme a scalogno, porro ed erba cipollina, ed è considerato un ortaggio. La mia…
Conservare i funghi porcini correttamente I funghi porcini vantano diversi amanti, e tutti gli estimatori sanno quanto sia difficile e importante saper mantenere nell’arco di 12 mesi (1 anno) il sapore, le proprietà nutrizionali di questo fantastico prodotto. I…

Contenuti dell'articolo

Lascia un commento