Come tagliare il melograno

Come tagliare il melograno

La melagrana, conosciuta anche come melograno, è un frutto autunnale apprezzato da molti per il suo sapore dolce e la polpa succosa. Questo frutto dai numerosi benefici per la salute è ricco di proprietà antiossidanti dovute all’elevato contenuto di vitamina C, vitamina K, tannini, polifenoli e flavonoidi.

Ideale per realizzare dolci, la melagrana si presta bene anche per piatti salati quali risotti, secondi a base di carne e contorni. Nonostante sia molto versatile in cucina, sbucciare il melograno può risultare complicato a causa della sua buccia dura che racchiude i chicchi rossi. Per questo motivo può essere utile seguire alcuni semplici trucchi per riuscire a sgranare la melagrana in modo facile e veloce.

Come sbucciare la melagrana

Per sbucciare la melagrana in modo semplice e veloce, è possibile seguire questi passaggi:

Inizialmente, utilizzando un coltello, bisogna incidere con un taglio circolare la parte superiore del frutto per creare una sorta di calotta. Successivamente, sollevare con delicatezza questa calotta e rimuoverla completamente. A questo punto, similmente a come si fa con le arance, incidere la buccia esterna del frutto creando degli spicchi.

Dopo aver formato tutti gli spicchi, aprirli leggermente con le dita in modo da allargare ogni segmento e facilitare l’apertura della melagrana. Capovolgere quindi il frutto e iniziare a sgranare delicatamente ciascuno spicchio facendo cadere i chicchi in una ciotola sottostante, senza esercitare troppa pressione.

Procedere in questo modo spicchio per spicchio fino a terminare lo sgranamento di tutto il frutto. Una volta ottenuti tutti i succosi chicchi rossi, questi saranno pronti per essere gustati o utilizzati in ricette dolci e salate.

Conservare la melagrana sbucciata

Per conservare la melagrana dopo averla sbucciata e sgranata, è consigliabile riporre i chicchi in frigorifero ben chiusi in un contenitore ermetico. In questo modo i chicchi rossi manterranno intatte le loro proprietà benefiche e il loro sapore dolce per alcuni giorni. Prima di conservare la melagrana sgranata in frigo, assicurarsi di aver rimosso con cura tutti i filamenti e i pezzetti di buccia che possono essere rimasti attaccati ai chicchi durante lo sgranamento.

Una volta ripuliti per bene e raccolti nel contenitore a chiusura ermetica, i chicchi di melagrana potranno essere conservati in frigorifero anche per 4-5 giorni. In questo modo si potranno utilizzare poco per volta per arricchire centrifugati, macedonie, yogurt e dolci.

Letture correlate:

Preferenze Privacy