Come conservare il melograno

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Come conservare i melograni e quanto durano?

Contenuti dell'articolo

Se hai appena acquistato i melograni per la prima volta, potresti avere un paio di domande. Domande del tipo: come conservare i melograni e quanto durano?

Se è così, sei nel posto giusto. In questo articolo, tratterò tutto ciò che devi sapere sulla conservazione dei melograni. Andiamo.

Come conservare i melograni

I melograni vengono raccolti quando sono maturi. Ciò significa che non devi chiederti se devi lasciarli maturare a temperatura ambiente o meno (come spesso accade con il mango). Quando si tratta di melagrane intere, dovresti conservarle in un luogo fresco, asciutto e ben ventilato, al riparo dalla luce solare. Il posto migliore che soddisfa tutti questi requisiti è il frigorifero.

Come conservare il melograno: Congelamento di frutta

Evita di conservare i melograni nel cassetto della frutta e verdura, dove in genere è più umido che sugli scaffali. E lasciarli scartare.

Se hai bisogno che i frutti durino solo un paio di giorni, lasciarli a temperatura ambiente va bene. Assicurati solo di non lasciarlo sul bancone alla luce diretta del sole.

Quando si tratta di semi di melograno, richiedono refrigerazione . Metterli in un contenitore per alimenti, possibilmente ermetico. Quest’ultima parte è così che gli arilli di melograno non raccolgono odori dal frigorifero.

Quanto durano i melograni?

I melograni sono uno dei frutti più longevi. A tal proposito, le persone spesso le paragonano alle mele. Le melagrane intere possono durare anche fino a due mesi in frigorifero . ([ UOF] ). Naturalmente, se sono già rimasti senza refrigerazione per un paio di giorni nella sezione dei prodotti del supermercato, probabilmente non manterranno la qualità per così tanto tempo. Per ottenere i migliori risultati, cerca di non conservare i melograni in frigorifero per più di un mese. Se invece lasci le melagrane sul bancone (ad esempio, il tuo frigorifero è pieno, come spesso accade con il mio), dovrebbero conservarsi per una settimana o due. Ancora una volta, cerca di attenerti all’estremità inferiore dello spettro per sicurezza. Ultimo ma non meno importante, i semi di melograno. Una volta tolti dal midollo e messi in un contenitore, dovrebbero durare circa una settimana. Se i periodi citati non sono abbastanza lunghi per le tue esigenze, puoi sempre congelare i semi di melograno.

Come sapere se un melograno è cattivo?

Dire se una melagrana è viziata o meno è semplice, e di solito saprai subito se la tua lo è o no. Tuttavia, ecco un elenco dei sintomi più frequenti dei melograni che sono andati a male:

  • Peso. Il frutto dovrebbe sembrare pesante per le sue dimensioni. Se sembra leggero, probabilmente è secco. Vale comunque la pena aprirlo per essere sicuri, però.
  • Macchie scure o morbide. Alcuni piccoli vanno bene (vedi la mia foto sotto), soprattutto se non sono molli o infossati. In tal caso, apri il frutto e valuta la situazione. Grandi macchie infossate significano che il melograno ha superato il suo apice.

Quando si tratta di semi di melograno e dell’interno del frutto, cerca quanto segue:

  • Muffa. Se c’è dentro, scartare i semi.
  • Spore nere. Quando li vedi, è ovvio che il frutto non è adatto al consumo.
  • I semi sono diventati marroni o neri. I semi di melograno sono solitamente di colore rosso rubino. Se il colore è cambiato e appaiono come nella foto qui sotto (o simili), è evidente che qui è successo qualcosa di brutto. Se solo alcuni semi diventassero marroni o neri, in teoria, potresti mangiare quelli sani. A meno che non ce ne siano solo un paio marroni e il resto va bene, butto via tutto.

Gli ultimi tre sintomi non si manifestano così spesso. Di solito se l’intero frutto sembra a posto, anche i semi vanno bene

Iscriviti e ricevi in anteprima offerte su tantissimi prodotti

Iscrivendoti accetti la nostra politica sulla privacy.

Come conservare correttamente i liquori in casa Abbiamo già scritto sulla conservazione dell’acqua potabile (qui l’articolo), ora affrontiamo il tema di come conservare i liquori, bevande tipicamente consumate in occasioni o eventi speciali. Che tu sia il tipo di…
Come conservare le olive in acqua e sale: La guida definitiva Abbiamo già parlato in questo articolo di come si conservano le olive, ora è giunto il momento di descrivere come conservare le olive in acqua e sale. Ma partiamo…
Guida pratica su come conservare il salmone correttamente Come conservare il salmone correttamente? In questo articolo ti spiego come fare. Mantenere il salmone nelle migliori condizioni possibili inizia quando lo compri al supermercato. Chiedi un pezzo che si trovi…
Come conservare i piselli freschi in casa Mi piace cucinare e mangiare cibi naturali, sani e gustosi, mi piace condividere le ricette e la mia passione nella conservazione dei cibi, e in questo articolo ti spiegherò come conservare i…
Quando si tratta di frutta estiva succosa e appetitosa, ce n’è solo una che può essere la ciliegina sulla torta! Hai indovinato: le ciliegie sono sotto i riflettori durante l’intera stagione di crescita, che generalmente va da maggio ad…
Come conservare l’ananas e mantenerlo fresco Contenuti dell’articolo Gli ananas sono davvero il dono degli dei del paradiso tropicale, come il mango, il cocco e l’avocado, occorre fare molta attenzione per la loro conservazione, se vuoi capire come mantenere…

Contenuti dell'articolo

Lascia un commento