Come conservare le ciliegie

Le ciliegie fresche possono essere utilizzate per frullati, torte di ciliegie e altre ricette divertenti. Per questo motivo è importante conoscere i consigli per la conservazione delle ciliegie per massimizzare il sapore e la durata di questo frutto a nocciolo.

Poiché le ciliegie sono disponibili in una serie di forme diverse con una gamma di sapori e attributi, sono un ingrediente piuttosto versatile. Le ciliegie in vasetto sono ottime per guarnire coppe gelato o un cocktail, mentre le ciliegie fresche o surgelate sono perfette per dessert meravigliosi come torte, crumble, e altro ancora.

Quando acquisti drupacee come le ciliegie fresche, tuttavia, ci sono alcuni semplici passaggi che dovresti seguire per assicurarti di rintracciare le migliori ciliegie possibili e di maneggiarle correttamente una volta portate a casa. Conservare le ciliegie nel modo giusto è importante quanto conservare frutta come fragole o erbe fresche. Inoltre, sapere come conservare correttamente i tuoi prodotti è il modo migliore per assicurarti che durino più a lungo e mantengano il loro gusto fresco.

Cosa sono le ciliegie?

Le ciliegie sono un piccolo frutto rotondo e rossastro del genere Prunus. Le ciliegie crescono su alberi di ciliegio, hanno steli di colore verde brillante e sono caratterizzate da un esterno commestibile lucido e leggermente duro che circonda un interno carnoso e succoso con un nocciolo centrale.

Questo nocciolo rende la ciliegia una drupa, come le albicocche, le pesche e le prugne. Esistono più di mille varietà di ciliegie e il loro sapore varia da aspro a dolce e il loro colore va dall’arancione chiaro al viola scuro.

La stagione delle ciliegie è l’estate, ma i ciliegi hanno bisogno di un certo numero di ore fresche di notte per interrompere la dormienza e fiorire. Questo significa che le ciliegie non crescono nei climi tropicali.

Con una stagione di crescita breve, nell’emisfero settentrionale fioriscono in primavera e vengono raccolte in estate. Data la popolarità del frutto, esistono molte ricette a base di ciliegie, sia dolci che acide, in particolare per salse e dessert.

Quanto durano le ciliegie fresche?

Le ciliegie fresche durano da tre a quattro giorni se tenute sul bancone e possono durare fino a una settimana in frigorifero. Sciacquate le ciliegie solo prima di mangiarle, perché i liquidi accelerano il processo di deterioramento.

Se congelate correttamente, le ciliegie possono durare più a lungo: si conservano fino a sei mesi. Per una conservazione più duratura, le ciliegie possono essere essiccate.

Come conservare le ciliegie: 5 consigli

Sia che compriate le ciliegie al negozio di alimentari o al mercato contadino, dovrete maneggiarle e conservarle in modo corretto per poter gustare un frutto freschissimo. Seguite questi consigli per conservare le ciliegie sul banco e in frigorifero:

  1. Assicuratevi che le ciliegie siano asciutte. Non lavatele, perché l’umidità ne accelera il deterioramento. Se sono bagnate, asciugatele con carta assorbente. Sciacquare con acqua fredda solo prima di consumarle o cucinarle.
  2. Rimuovete le ciliegie difettose. Controllate che le ciliegie non siano ammaccate. Se sono deformate, rimuovetele dalle altre e scartatele.
  3. Conservate i gambi delle ciliegie. I gambi verdi brillanti sono un segno di freschezza e se li strappate, le ciliegie potrebbero rovinarsi più rapidamente.
  4. Mettete le ciliegie in una ciotola pulita in un luogo buio. Dopo aver selezionato le ciliegie, mettetele con cura in una ciotola. Le ciliegie possono essere conservate per qualche giorno a temperatura ambiente, ma si conservano più a lungo in un luogo fresco come il frigorifero. Se le tenete sul bancone della cucina, assicuratevi che non siano esposte alla luce diretta del sole, perché il calore le rende mollicce. Se lasciate le ciliegie sul bancone, è meglio conservarle in un luogo buio.
  5. Per prolungare la durata di conservazione delle ciliegie, mettetele su una teglia da forno. Se volete conservare le ciliegie più a lungo, disponetele su una teglia in un unico strato e mettetele in frigorifero. Distanziandole tra loro, si eviteranno le ammaccature e si conserveranno più a lungo in frigorifero che sul piano di lavoro.

Come congelare le ciliegie

Le ciliegie vengono solitamente raccolte in tarda primavera e durante l’estate. È possibile congelare le ciliegie per gustarle al di fuori della stagione delle ciliegie. Seguite questa guida passo passo per congelare le ciliegie:

  1. Raccogliere ciliegie fresche e mature. Evitate di congelare ciliegie con ammaccature.
  2. Lavare le ciliegie. Lavare le ciliegie e asciugarle con un tovagliolo di carta. Eliminare i gambi.
  3. Snocciolare le ciliegie. Per togliere il nocciolo, si può infilare nella ciliegia uno snocciolatore o una graffetta non piegata. È anche possibile tagliare le ciliegie a metà per rimuovere i noccioli. (Snocciolare le ciliegie dopo lo scongelamento è più impegnativo).
  4. Congelare le ciliegie. Distribuire le ciliegie snocciolate in un unico strato su una teglia rivestita di carta da forno o di carta oleata. Congelare le ciliegie per almeno due ore o finché non sono solide. Il congelamento istantaneo eviterà che le ciliegie si attacchino tra loro.
  5. Conservare le ciliegie. Trasferite le ciliegie congelate in un sacchetto da freezer o in un contenitore ermetico. Se le conservate in un sacchetto, assicuratevi di spingere fuori l’aria in eccesso prima di sigillarle per evitare che si brucino nel congelatore.
  6. Le ciliegie congelate perdono la loro forma dopo lo scongelamento, quindi sono più adatte per i frullati o per la cucina; le ciliegie fresche sono più adatte per gli spuntini. Per scongelare le ciliegie congelate, toglietele dal freezer quattro ore prima del loro utilizzo. Dopo lo scongelamento, i frutti trasuderanno alcuni liquidi; puliteli prima di cucinarli.

Come acquistare le migliori ciliegie

Quando si tratta di cercare il comune rosso ciliegia, la profondità del colore è più importante della particolare sfumatura di rosso. Cerca frutti con una saturazione profonda e scura. Cerca le ciliegie che hanno un gambo verde intatto, poiché saranno le più fresche.

La mancanza di gambo su una ciliegia, tuttavia, non significa necessariamente che le ciliegie siano di bassa qualità. Anche le ciliegie rosse dovrebbero essere sode. L’arricciatura lungo le spalle vicino al gambo significa che le ciliegie si sono sedute a temperatura ambiente; possono essere ancora dolci, ma probabilmente non sono al massimo della freschezza.

Molte persone pensano che le ciliegie giallo-rossastre, siano acerbe, ma questo è il loro colore naturale. Sono anche naturalmente meno sode delle ciliegie rosse. Un rossore rosso o rosa indica l’esposizione al sole, che porta all’accumulo di zucchero. Le macchie marroni generalmente non sono difetti ma un ulteriore indicatore di accumulo di zucchero. (Anche le ciliegie rosse hanno questo, ma è meno visibile.)

A parte i segnali visivi, un altro ottimo modo per scegliere le migliori ciliegie al supermercato o al mercato contadino è assaggiarne una. Se il venditore del mercato degli agricoltori o il negozio di alimentari fornisce campioni, provane sicuramente uno. Se non riesci ad assaggiare le ciliegie prima di acquistarle, tuttavia, segui le linee guida sopra per assicurarti di ottenere un buon lotto.

Articolo correlato: Come conservare le pesche.