Come conservare il pesto di basilico

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Come conservare il pesto di basilico raccolto nel tuo orto più a lungo possibile

Come conservare il pesto di basilico fresco fatto crescere sul balcone, terrazzo o giardino di casa?

Il basilico è una delle erbe più facili da coltivare e può rapidamente diventare grande e fuori controllo. Se hai piantato il basilico questa primavera nel tuo giardino, sono sicuro che hai assistito personalmente alla sua immensa crescita e al suo aroma. Ora, cosa fare con tutto questo pesto fresco?

Il modo migliore in assoluto per preservare sia il sapore che il colore del basilico è preparare il Pesto, una salsa chiaramente di origine italiana con aglio, olio d’oliva e pinoli.

Il pesto si congela bene e consente al basilico di mantenersi molto più fresco rispetto a qualsiasi altro metodo di conservazione.

Il basilico ottiene il suo sapore da alcuni composti aromatici molto volatili che si perdono facilmente, quindi devi essere gentile mentre lavori con esso.

Non pensare nemmeno di asciugare il basilico; perderà tutto il suo sapore e rimarrai bloccato con alcune foglie sbriciolate e insapore. 

Dopo aver preparato il pesto, e hai ancora diversi rametti di basilico, ecco alcuni altri modi per massimizzare l’uso e conservare il basilico per un uso successivo nel corso dell’anno.

  1. Assicurati di tagliare il basilico prima che vada a ggermogliare, questo ti assicurerà di ricevere il massimo sapore da ogni foglia.
  2. Se non sei ancora pronto per usare il basilico ma devi tagliarlo, taglia ogni gambo lasciando almeno 2 paia di foglie per gambo.

Mettete il gambo in acqua tiepida senza immergere le foglie. Da utilizzare entro una settimana.

  1. Tritare una o due foglie e metterle in una sezione di una vaschetta per cubetti di ghiaccio e riempire d’acqua. Congelare, rimuovere e conservare in un contenitore a tenuta d’aria.
  2. Stendere le foglie intere di basilico su un foglio di carta oleata. Ungere leggermente la parte anteriore e posteriore di ogni foglia con olio d’oliva.

Arrotolare le foglie sparse nella carta oleata. Congela in un sacchetto per congelatore.

  1. Congelare il pesto in vaschette per cubetti di ghiaccio leggermente unte d’olio – una volta congelato, rimuovere e conservare in un contenitore a tenuta d’aria o un barattolo nel congelatore.

Ovviamente, oltre a fare il pesto di basilico, aggiungi il basilico a qualsiasi piatto di pomodori per un sapore classico. 

Come fare il pesto

Il pesto è così incredibilmente facile da fare, ti posso garantire che quando  lo proverai, anche tu diventerai uno snob del pesto. Niente batte il COLORE e il SAPORE di un pesto al basilico appena fatto. Lo mangiamo con qualsiasi cosa. Sul pane tostato , nei panini, sugli spaghetti o sulle tagliatelle di zucchine. Per preparare il pesto di basilico, inizia tostando leggermente i pinoli in una padella o padella. Esalta il sapore e il sapore molto meglio dei semplici pinoli.

Inserisci i pinoli con il basilico in un robot da cucina (tranne l’olio d’oliva) e frulla fino a tritarli.  Aggiungi l’olio di oliva  fino a quando non sarà emulsionato …… e il condimento perfetto e apparirà davanti ai tuoi occhi.

Ricetta per preparare il pesto di basilico

Il pesto di basilico fresco fatto in casa è molto meglio di qualsiasi pesto acquistato in negozio, o in qualsiasi supermercato della GDO.

Ingredieti

  • 1/4 tazza di pinoli, leggermente tostati
  • tazze di foglie di basilico, lavate e confezionate
  • spicchi d’ aglio sbucciati
  • 1/3 di tazza di parmigiano grattugiato fresco
  • 1/3 di tazza di olio d’oliva
  • sale 

Preparazione

  1. Riscaldare una padella (o padella) a fuoco medio-alto; tostare i pinoli fino a dorarli, girandoli di tanto in tanto nella padella. Aggiungete i pinoli nella vostra ciotola insieme al basilico, all’aglio e al parmigiano; frullare fino a tritarle finemente (raschiare i lati del robot da cucina se necessario).
  2. Con il frullatore/robot in funzione, aggiungere gradualmente l’olio d’oliva  filo fino a quando il pesto non si unisce e si amalgama bene. Condisci con sale a tuo gusto.

Appunti

Conservazione: qualsiasi residuo di pesto può essere conservato in un barattolo a tenuta d’aria e refrigerato per una settimana. In alternativa, congelare in un piccolo contenitore di plastica per un massimo di 3 mesi (opzione: congelare in vaschette per cubetti di ghiaccio leggermente unte per porzioni più piccole e scongelare le quantità necessarie quando necessario). 

Nel video di Ornella Scofano Ricette che Passione, è possibile vedere tutte le fasi per preparare un pesto perfetto in casa.

Iscriviti e ricevi in anteprima offerte su tantissimi prodotti

Iscrivendoti accetti la nostra politica sulla privacy.

Come conservare i broccoli: La guida definitiva Guida step by step su come conservare i broccoli per mantenerli freschi. Se conservati correttamente, i broccoli durano dai tre ai cinque giorni in frigorifero, sia cotti che crudi. I broccoli tritati…
Come conservare le cozze fresche Rimuovere dal sacchetto di plastica e riporlo sfuso o in un sacchetto a rete Mettere in una ciotola o in un contenitore non sigillato Coprire con un panno umido pulito o un tovagliolo di…
È noto per essere l’ingrediente principale del pesto tradizionale ed è anche un condimento nei sughi per pasta a base di pomodoro. Il basilico è un’erba annuale che è spesso di colore verde. Ha un odore fragrante e dolce e un sapore…
Come conservare le fragole per mantenerle fresche e dolci Mordere una fragola fresca di giardino è un segno sicuro che l’estate è arrivata, e dunque come ogni anno la domanda ricorrente è: come conservare le fragole in casa? Il…
Una delle primissime cose che ho imparato quando ho iniziato a cucinare da adolescente è stata che esiste un modo giusto e uno sbagliato di conservare i biscotti….
Il modo migliore per conservare il pane Questo può sembrare un post banale per alcuni, ma in realtà è una delle domande più comuni che ricevo: qual è il come conservare il pane dopo averlo cotto? E davvero, ha…

Contenuti dell'articolo

Lascia un commento