Come conservare il burro

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Come conservare il burro nel congelatore

Come conservare il burro con il metodo del congelamento? Se ti ritrovi con più burro di quello che puoi usare entro la data di scadenza, congelare alcuni bastoncini è un buon modo per conservarlo. Il burro ha una durata di circa quattro mesi in frigorifero, ma se lo congeli con successo, puoi usarlo per un lungo periodo di tempo con ottimi risultati. Finché il burro che stai congelando è fresco, dovrebbe conservarsi bene nel congelatore. Il burro salato durerà circa un anno, mentre quello non salato rimarrà fresco per circa sei mesi.

Dopo un anno, il burro congelato sarà ancora sicuro da usare, supponendo che sia rimasto congelato per tutto il tempo, ma potresti iniziare a notare segni di bruciature da congelamento.

Come congelare il burro

Il congelamento del burro è un processo semplice. Se possibile, conserva il burro nella sua scatola o contenitore originale: in questo modo avrai la confezione con la data di scadenza su cui fare riferimento in seguito, e non dovrai preoccuparti di etichettare nulla. 

Se non si dispone della confezione originale, avvolgere il burro in un foglio di alluminio o pellicola trasparente e quindi riporli all’interno di un sacchetto per congelatore. In alternativa, poiché tagliare il burro congelato può essere difficile, affetta il burro in pezzi da 1 o 2 cucchiai, avvolgili bene con pellicola trasparente o foglio di alluminio e mettili nei sacchetti del congelatore.

Assicurati di conservare il burro lontano da cipolle (qui l’articolo sulla conservazione delle cipolle), e altri cibi surgelati odorosi, poiché il burro ha la tendenza ad assorbire i sapori e gli odori degli alimenti che lo circondano.

Come usare il burro in cucina

A seconda della ricetta, potresti usare il burro mentre è ancora congelato. Se la tua ricetta richiede burro fuso, portalo direttamente dal congelatore alla padella o al microonde per farlo sciogliere. Puoi anche grattugiare il burro congelato usando una grattugia; tagliare la quantità necessaria e grattugiare su un pezzo di carta oleata o un tagliere. I pezzetti si scongeleranno rapidamente.

Se è necessario mantecare il burro, è necessario scongelarlo prima dell’uso. Il modo migliore per farlo è metterlo in frigorifero durante la notte. Sarà difficile tagliare un panetto di burro congelato, quindi è meglio scongelare un bastoncino intero alla volta.

Se hai bisogno di burro subito, puoi scongelarlo nel microonde riscaldandolo per 10 secondi, girandolo su un altro lato e poi riscaldandolo per altri 10 secondi. Continuate a farlo, osservandolo attentamente, finché il burro non sarà morbido ma non sciolto.

Come fare il burro in casa

Il burro fatto in casa è incredibilmente facile da preparare anche se inizialmente può sembrare complicato. Inizia montando la panna che può essere fatta con uno sbattitore elettrico. Preparare il tuo burro ti consente di aggiungere qualsiasi aroma che desideri, quindi sii creativo.

Il burro non salato dovrebbe essere consumato entro pochi giorni mentre l’aggiunta di sale al burro (che funge da conservante) consente di conservarlo per circa 2-3 settimane.

Metodo

  1. Mettere 500 ml di panna doppia in una frusta elettrica e frullare: inizialmente si trasformerà in panna montata con punte dure ma dopo un po’ si romperà e si separerà in grasso di latte e latte. Versare il tutto in un pezzo di stoffa di mussola e adagiarlo su uno scolapasta.
  2. Lasciare scolare il latticello e conservarlo in frigorifero per un uso successivo.
  3. Quando la maggior parte del latticello è scolata, strizza bene la mussola per assicurarti che tutto l’eccesso sia stato drenato. Un buon modo per controllare che tutto il latticello sia stato scolato è spremere la mussola mentre è immersa in una ciotola di acqua ghiacciata. All’inizio, l’acqua diventerà torbida: versare l’acqua torbida e ripetere 2-3 volte finché l’acqua diventerà limpida. Questo è un passaggio importante, poiché il latticello residuo renderà acido il sapore del burro e lo farà deteriorare più rapidamente.
  4. Distribuire il burro su un foglio di carta da forno. Usando la carta come aiuto, arrotolare il burro in un cilindro pulito.
  5. Riponete il cilindro in frigorifero a rassodare fino al momento dell’uso. In alternativa, puoi congelarlo.

Se vuoi sapere quali sia il valore nutrizionale del burro, ti consiglio di leggere questo articolo.

Iscriviti e ricevi in anteprima offerte su tantissimi prodotti

Iscrivendoti accetti la nostra politica sulla privacy.

Come conservare l’acqua per bere o cucinare Conservare l’acqua per un’emergenza è semplice, soprattutto quando l’acqua non è contaminata. Ecco alcune linee guida per la corretta conservazione dell’acqua. Sebbene l’acqua non “vada a male” nello stesso modo del cibo…
Come conservare la mozzarella fresca in casa Hai ancora un paio di mozzarelle e vuoi sapere come e per quanto tempo puoi conservarle? Come conservare la mozzarella fresca? La mozzarella fresca è uno dei pochi tipi di formaggio confezionato in liquido….
Come conservare le pere appena raccolte da un albero Raccogli le pere prima che siano mature, mentre se le lasci sull’albero a maturare, tendono a deteriorarsi dall’interno. L’esterno sembra buono, ma quando le apri, l’interno è morbido e marrone….
È noto per essere l’ingrediente principale del pesto tradizionale ed è anche un condimento nei sughi per pasta a base di pomodoro. Il basilico è un’erba annuale che è spesso di colore verde. Ha un odore fragrante e dolce e un sapore…
Come conservare e congelare gli gnocchi Conservare e congelare correttamente gli gnocchi, consente la conservazione fino a sei settimane. In questo articolo ti spiegheremo come conservare e congelare gli gnocchi correttamente, se vuoi imparare, continua a leggere. La domanda…
Come conservare i melograni e quanto durano? Contenuti dell’articolo Se hai appena acquistato i melograni per la prima volta, potresti avere un paio di domande. Domande del tipo: come conservare i melograni e quanto durano? Se è così, sei…

Contenuti dell'articolo