Come conservare i fagiolini crudi e cotti

Come conservare i fagiolini

I fagiolini sono un ortaggio tipico della primavera-estate, apprezzati per il sapore delicato e la versatilità in cucina. Appartengono alla famiglia dei legumi, ma di essi si consumano i baccelli carnosi immaturi compresi i semi. I migliori sono quelli piccoli e croccanti, con diametro inferiore ai 5mm. Per gustarli al meglio è importante saperli conservare correttamente, evitando che appassiscano in fretta.

Si possono tenere in frigorifero per 2-3 giorni nell’apposito cassetto, avvolti nella pellicola. Ottima anche la conservazione in congelatore, sia interi che già puliti e tagliati, da utilizzare man mano. Un metodo alternativo è conservarli sott’olio o sott’aceto in barattoli sterilizzati. Scopriamo insieme altri trucchi e accorgimenti per conservare a lungo i fagiolini, preservandone freschezza e proprietà nutritive.

Come conservare i fagiolini crudi in frigorifero

Si possono conservare in frigorifero per 2-3 giorni mantenendo invariate freschezza e proprietà nutritive. Il sistema migliore è riporli nel cassetto delle verdure avvolti in un canovaccio pulito o in un contenitore chiuso, per evitare che assorbano gli odori degli altri alimenti. Importante non lavarli prima della conservazione ma solo al momento di consumarli, per non accelerare il deterioramento.

Un altro metodo è conservarli in un sacchetto per alimenti o pellicola, avendo cura di lasciarli interi con il picciolo e di eliminare l’aria in eccesso. I fagiolini in frigo si conservano bene per 2-3 giorni al massimo, dopodichè rischiano di appassire e perdere croccantezza.

Si possono congelare i fagiolini crudi?

fagiolini crudi si possono tranquillamente congelare per consumarli anche molto tempo dopo l’acquisto. Per farlo nel modo corretto ed evitare che si rovinino, è importante procedere in questo modo:

  • Lavare accuratamente i fagiolini sotto l’acqua corrente, eliminando ogni residuo di terra.
  • Asciugarli per bene tamponandoli con della carta assorbente. Devono risultare completamente asciutti.
  • Disporre i fagiolini in sacchetti o contenitori per alimenti, lasciando poco spazio vuoto.
  • Riporre i sacchetti in freezer a -18°C. I fagiolini crudi congelati si conservano fino a 6 mesi.
  • Scongelarli al momento dell’uso mantenendoli in frigo per una notte.

Seguendo questi semplici accorgimenti, i fagiolini si manterranno integri come appena raccolti, conservando sapore e proprietà nutritive.

Come scongelare i fagiolini crudi

Vanno scongelati con delicatezza per preservare consistenza e proprietà. Il metodo migliore è riporli in frigorifero qualche ora prima dell’uso. In questo modo lo scongelamento sarà graduale e i fagiolini si manterranno integri. Si può anche accelerare il processo mettendo i fagiolini in una ciotola con un po’ di acqua fredda, facendo attenzione a cambiare l’acqua ogni 30 minuti. In questo modo in 1-2 ore saranno pronti per l’uso.

È sconsigliato scongelare i fagiolini crudi a temperatura ambiente o nel microonde, perché tenderebbero a rovinarsi e a perdere consistenza. Una volta scongelati, è importante consumarli in breve tempo e non ricongelarli, per evitare proliferazioni batteriche. Seguendo un corretto scongelamento, i fagiolini crudi surgelati si potranno gustare come se fossero appena raccolti.

Come conservare i fagiolini cotti in frigorifero

fagiolini cotti si possono conservare in frigorifero per 2-3 giorni al massimo. Per farli durare devono essere preparati in questo modo:

  • Dopo la cottura, fateli raffreddare completamente prima di riporli in frigo.
  • Conservateli coperti o in un contenitore ermetico, meglio se divisi in porzioni.
  • Posizionateli nella zona meno fredda del frigorifero, intorno ai 4°C.
  • Consumateli entro 2-3 giorni, altrimenti eliminateli.

I fagiolini cotti tendono a deteriorarsi più velocemente di quelli crudi. Per questo è bene non prepararne grandi quantità in anticipo ma cucinarli al momento del consumo. Se si desidera conservarli più a lungo, un’alternativa è congelarli in porzioni dopo la cottura oppure prepararli sott’olio o sott’aceto in barattoli sterilizzati, dove si mantengono a lungo.

Come conservare i fagiolini sotto vuoto?

Si possono conservare sottovuoto per mantenerli più a lungo integri e preservarne al meglio aroma e proprietà nutritive.

Per farlo nel modo corretto, bisogna procedere in questo modo:

  • Lavare e mondare i fagiolini, eliminando le estremità e la parte filamentosa.
  • Asciugarli accuratamente e tagliarli se necessario.
  • Disporre i fagiolini nell’apposita busta o contenitore per sottovuoto.
  • Eliminare l’aria utilizzando l’apparecchio apposito.

Conservati in questo modo, lontano dall’ossigeno, i fagiolini rimangono integri più a lungo e si possono tranquillamente congelare per utilizzarli quando necessario oppure procedere direttamente alla cottura una volta sigillati.

Articolo correlato: Come conservare i fagioli secchi.

Preferenze Privacy