Come tagliare l’anguria

Come tagliare l’anguria

Con l’estate che raggiunge temperature roventi, nulla batte la freschezza di un’anguria. Ecco una guida semplice per tagliarla e gustarla al meglio. L’anguria intera offre freschezza e consistenza superiore rispetto a quella già tagliata.

Puoi personalizzare il taglio a tuo piacimento: cunei, cubi o sfere, hai l’imbarazzo della scelta! Segui il mio metodo per ottenere la forma desiderata e goditi un tocco rinfrescante in queste calde giornate estive.

Come tagliare un’anguria a spicchi

Quando ho intenzione di gustare un’anguria come spuntino o servirla in un picnic, utilizzo questo metodo per tagliarla. I suoi spicchi con la buccia sono perfetti da sgranocchiare con le mani, senza bisogno di posate. È così appagante prendere uno spicchio e assaporarlo. Ecco come tagliare un’anguria a spicchi nel modo più semplice.

Inizia tagliando una delle estremità dell’anguria. Appoggia l’anguria con il lato lungo rivolto verso il basso su un tagliere e usa un coltello affilato per tagliare 0,6 cm dall’estremità. Ora l’anguria avrà una superficie corta e piatta.

Successivamente, taglia l’anguria a metà. Posiziona l’anguria sul lato piatto e tagliala al centro, dividendola a metà nel senso della lunghezza. Metti da parte una delle metà dell’anguria.

Prendi l’altra metà dell’anguria e posizionala sul tagliere con il lato tagliato rivolto verso il basso. Tagliala a metà nel senso della lunghezza…

e poi taglia ogni metà trasversalmente in spicchi di circa 2,5 cm. Ripeti lo stesso procedimento con l’anguria rimanente.

Per una consistenza e un sapore ottimali, consiglio di affettare gli spicchi di anguria appena prima di consumarli, poiché rilasciano più succo se vengono tenuti a lungo.

Se hai bisogno di prepararli in anticipo o hai degli spicchi avanzati, conservali in frigorifero in un contenitore ermetico o su un piatto coperto con pellicola trasparente. Assapora la tua anguria entro 2-3 giorni e goditi ogni morso succoso e rinfrescante.

Come tagliare un’anguria a cubetti

Allora, parliamo dei cubi! Questo è il mio metodo preferito per tagliare un’anguria quando voglio aggiungerla a un’insalata, come una fresca macedonia di frutta o una deliziosa insalata di anguria con feta e menta. Anche quando ho voglia di preparare una gustosa margarita o un rinfrescante gazpacho, scelgo di tagliare l’anguria a cubetti. È così versatile!

Ecco come procedere:

Inizia tagliando entrambe le estremità dell’anguria. Metti l’anguria sul tagliere, con il lato lungo rivolto verso il basso, e con un coltello affilato rimuovi uno strato di 0,6 cm da entrambe le estremità. In questo modo otterrai due superfici corte e piatte.

Successivamente, passa alla rimozione della scorza. Posiziona l’anguria su uno dei lati tagliati. Noterai un cerchio rosso circondato da una buccia bianco/verde. Poggia il coltello sul confine tra il rosso e il bianco e taglia verso il basso, rimuovendo una larga striscia di scorza. Ripeti questo processo lungo il perimetro dell’anguria fino a che non avrai rimosso completamente la buccia.

Ora puoi passare al taglio dei cubetti. Metti la polpa dell’anguria sul tagliere, con il lato lungo rivolto verso il basso, e tagliala trasversalmente in fette spesse 2,5 cm. Successivamente, taglia ogni fetta a formare un pattern a griglia, ottenendo così cubetti uniformi.

Ed ecco fatto! Ora puoi gustarti subito i tuoi cubetti di anguria o conservarli in un contenitore ermetico in frigorifero per un massimo di 3 giorni.

Come tagliare un’anguria in palline

Eccoci arrivati all’ultima tecnica: le palle! Ammetto che personalmente non utilizzo spesso questo metodo per tagliare un’anguria, ma mia madre lo adora quando prepara una gustosa macedonia estiva. E devo confessare che ha ragione: l’anguria a forma di pallina ha un aspetto divertente ed è più semplice di quanto si possa pensare.

Ecco come procedere:

Inizia tagliando una delle estremità dell’anguria. Metti l’anguria sul tagliere, con il lato lungo rivolto verso il basso, e con un coltello da chef affilato rimuovi uno strato di circa 0,6 cm (1/4 di pollice) da una delle estremità. In questo modo, l’anguria avrà una superficie corta e piatta.

Successivamente, taglia l’anguria a metà. Posiziona l’anguria sul lato piatto e tagliala al centro, dividendola in due nel senso della lunghezza.

Ed eccoci all’ultimo passaggio: crea le palline. Per questo step, avrai bisogno di un melon baller o di una piccola paletta per biscotti. Premi il baller nella polpa dell’anguria tagliata e, con movimenti delicati, ruota il baller per formare una pallina. Ripeti l’operazione con il resto dell’anguria fino a ottenere tutte le palline desiderate.

E voilà, hai creato delle deliziose palline di anguria! Puoi usarle per arricchire una fresca macedonia di frutta o per aggiungere un tocco giocoso alle tue creazioni culinarie estive. Divertiti a sperimentare e sorprendi i tuoi ospiti con queste sfiziose palline di anguria. Buon divertimento in cucina!

Approfondimento:

Preferenze Privacy