Come irrigare un orto

Come irrigare un orto con un impianto di irrigazione

La maggior parte delle piante da giardino, comprese le verdure, sono composte fino al 90% da acqua, quindi l’acqua è un elemento essenziale nella coltivazione di un orto sano. Se non hai tempo da dedicare ore ogni giorno ad annaffiare le tue piante, prendi in considerazione la costruzione di un sistema di irrigazione fatto in casa per il tuo orto.

Sistemi fatti in casa o sistemi commerciali?

Se vuoi vedere il tuo orto crescere bene e produrre un raccolto sano, devi assicurarti che le tue piante ricevano abbastanza acqua. Il tempo può essere imprevedibile, quindi non puoi sempre fare affidamento sulla pioggia per mantenere umido il terreno del tuo giardino e l’irrigazione a mano può richiedere molto tempo.

Per questi motivi, molti agricoltori fai da te scelgono di installare sistemi di irrigazione (abbiamo selezionato per voi Mondoirrigazione.it per prodotti professionali).

I sistemi idrici commerciali come le reti interrate e gli irrigatori automatici sono sicuramente la soluzione migliore per resa e durata nel tempo, ma se decidi di costruire artigianalmente la tuo sistema di irrigazione, continua con la lettura.

Sistema di irrigazione a goccia

Se innaffi il tuo orto a mano, le tue piante potrebbero trarre vantaggio solo dall’irrigazione superficiale: un sistema di irrigazione a goccia fornisce un’irrigazione lenta e profonda che aiuta l’acqua a raggiungere le radici in modo che possa essere assorbita dalle piante.

Per creare il tuo sistema di irrigazione a goccia, fai un buco sul lato di una brocca di plastica da 1 gallone vicino alla base, quindi riempila d’acqua. Non appena riempi la brocca, l’acqua dovrebbe iniziare a fuoriuscire attraverso il foro in un piccolo ruscello.

Posiziona semplicemente la brocca accanto alla pianta che vuoi annaffiare e lasciala andare. Se vuoi aumentare la portata, fai solo più buchi nella caraffa.

Irrigazione a pioggia

Se vivi in ​​un clima caldo e in genere innaffi il tuo orto usando il tubo, la bolletta dell’acqua potrebbe salire alle stelle durante i mesi estivi. Per risparmiare denaro e conservare l’acqua, prova a costruire il tuo barile di pioggia per alimentare un sistema di irrigazione del giardino fatto in casa.

Per iniziare, avrai bisogno di un grande barile o tamburo di plastica, da circa 150 a 200 L e un rubinetto di metallo. Pratica un foro sul lato della canna vicino al fondo e attacca una rondella di riduzione all’interno e all’esterno della canna attorno al foro, sigillandolo con mastice siliconico.

Quindi puoi collegare il tuo rubinetto di metallo e posizionare l’estremità aperta della canna sotto un pluviale dal tuo sistema di grondaie. Per usare la tua canna della pioggia, tutto ciò che devi fare è collegare il tubo al rubinetto.

Sistema interrato

Se vuoi fornire l’acqua direttamente nel terreno del tuo giardino, prova a costruire ollas con vasi e piattini di terracotta, quindi, devi seppellirli nel tuo orto. Per fare un’olla, applica una generosa quantità di sigillante siliconico attorno alle labbra di un piattino e una pentola.

Quindi posizionare il piattino capovolto sopra l’estremità aperta della pentola e premere insieme. Questo trasformerà le pentole in camere a tenuta stagna. Una volta che il sigillante si è asciugato, seppellisci i vasi nel tuo giardino all’intervallo desiderato, prima dall’estremità del piattino, con il foro di drenaggio nel vaso capovolto appena sopra il livello del suolo.

Versa dell’acqua attraverso il foro di drenaggio per riempire i vasi e poi copri il foro con un sasso per evitare che gli insetti entrino nel vaso. A causa della natura porosa della terracotta, l’acqua penetrerà lentamente attraverso il vaso e nel terreno del tuo giardino.

Articolo correlato: Come coltivare i pomodori.

Leave a comment