Varietà di limone

Varietà dei limoni in commercio

Quasi tutte le varietà di limone vendute in Nord America sono Eureka o Lisbona. Questi limoni sono così simili – di medie dimensioni, ovali, giallo brillante dentro e fuori, pochi semi e un sapore piccante e brillante – che i consumatori non riescono a distinguerli. Se stai acquistando un limone al supermercato, stai acquistando una di queste due varietà.

limoni Meyer, un incrocio tra un limone e un mandarino, sono disponibili in alcuni mercati specializzati in inverno. Questi limoni hanno una buccia sottile e di colore giallo arancio intenso, sono lisci piuttosto che irregolari e hanno un succo e una polpa dolci, floreali e agrumati.

In ordine le varietà di limoni:

  • limone quattro stagioni
  • limone zagara bianca
  • limone di Amalfi
  • limone lunario
  • limone di Sorrento
  • limone Verna

Informazioni utili: Cosa sono i limoni?

I limoni sono famosi in tutto il mondo per il loro caratteristico sapore aspro complesso. L’agrume giallo, di forma ovale, cresce su alberi sempreverdi in fiore ed è coltivato commercialmente e nei giardini. I limoni prosperano in climi miti e caldi come nel Sud Italia e sono usati per aggiungere luminosità e profondità a tutti i tipi di cibi e bevande dolci e salati. Il frutto viene raccolto per il suo succo e la sua buccia, e l’olio estratto dalla buccia può essere usato da solo come olio essenziale o usato nei prodotti per la pulizia.

Il limone è un agrume giallo brillante noto per il suo succo acido. Il frutto viene raccolto durante diversi mesi dell’anno con tempi che dipendono dalla posizione geografica dell’albero. Questo rende i limoni freschi disponibili tutto l’anno in molte parti del mondo. La frutta può essere essiccata, candita, conservata o spremuta e utilizzata nelle bevande o per aggiungere sapore a una vasta gamma di piatti.

Che sapore hanno i limoni

limoni hanno un sapore agrumato brillante che è molto aspro per l’acidità del frutto. A causa di questa intensa acidità, i limoni non vengono generalmente consumati fuori mano. Il succo di limone (qui trovi come conservarlo ) viene spesso addolcito con zucchero o aggiunto in piccole quantità ai piatti per conferire una fresca acidità.

La buccia esterna ha un fragrante sapore di limone che manca di acidità o dolcezza, e può essere candita o utilizzata per fare il classico liquore italiano al limoncello. Il midollo bianco, tra la buccia esterna e la polpa succosa, è secco e amaro. Viene spesso rimosso, ma può essere incluso in ricette come la marmellata dove si desidera un leggero sapore amaro.

Nutrizione e benefici dei limoni

I limoni hanno poche calorie e sono privi di grassi. Come tutti gli agrumi, i limoni sono ricchi di vitamina C, una vitamina essenziale nella riparazione dei tessuti e nella produzione di enzimi. Una porzione da 100 grammi fornisce il 64% della quantità giornaliera raccomandata di vitamina C. I limoni sono anche ricchi di acido citrico, un antiossidante naturale.

Valori nutrizionali del limone

  • Acqua 89,50g
  • Carboidrati 2,30g
  • Zuccheri solubili 2,30g
  • Proteine 0,60g
  • Grassi 0
  • Colesterolo
  • Fibra totale 1,90g
  • Sodio 2mg
  • Potassio 140mg
  • Ferro 0,10mg
  • Calcio 14mg
  • Fosforo 11mg
  • Vitamina B1 0,04mg
  • Vitamina B2 0,01mg
  • Vitamina B3 0,30mg
  • Vitamina C 50mg

Come cucinare i limoni

Lavare e asciugare i limoni prima dell’uso per rimuovere lo strato esterno di cera tipicamente spruzzato sulla loro superficie prima della spedizione. Quello che farai dopo dipenderà dalle istruzioni della tua ricetta. Se richiede la scorza di limone, lasciare il limone intero e utilizzare una grattugia per la scorza o una grattugia extra fine per eliminare la buccia, avendo cura di rimuovere solo lo strato più esterno ed evitare il midollo bianco amaro. Puoi anche rimuovere la buccia con uno spelucchino affilato o un pelapatate e usarla intera o tritata.

Se la ricetta richiede succo di limone, taglialo a metà con l’estremità del gambo da un lato e l’estremità appuntita sull’altro (attraverso gli spicchi). Usa una fresa per agrumi o uno spremiagrumi per estrarre il succo o semplicemente spremilo con la mano. Nota che in questo modo ti ritroverai anche con un po’ di midollo e alcuni semi, quindi potresti dover filtrare il succo.

Il succo di limone può essere utilizzato crudo in dessert, piatti salati e bevande o cucinato in ricette. Spicchi e fette sono spesso serviti con frutti di mare e come guarnizione per bevande, da spremere sopra per un tocco in più di sapore di limone.

Articolo correlato: Cosa sono i tartufi.