Come conservare i cardi

Come conservare i cardi

I cardi sono un ortaggio invernale utilizzato in varie preparazioni per il loro caratteristico sapore amaro. Se siete affezionati a questo ortaggio vi starete sicuramente chiedendo come conservare i cardi?

Dovresti conservare i cardi freschi nella dispensa per un massimo di 3 giorni. Puoi anche conservarli in frigorifero freschi per un massimo di 15 giorni o se sono cotti per 2 giorni. A lungo termine, scegli di congelare i cardi per 12 mesi. In alternativa potete conservarlo in barattoli o preparare un sottaceto di cardi.

Come conservare i cardi in dispensa

La conservazione dei cardi in dispensa  va fatta solo se la verdura è in perfette condizioni , non scolorita o molto matura. Altrimenti, sarebbe meglio conservarli in frigorifero per evitare la decomposizione.

I cardi sono ortaggi prodotti in ambienti freschi, e non sopportano climi aridi e soleggiati. Quindi,  la dispensa deve essere fresca , soprattutto al riparo dal caldo e dall’umidità. 

Inoltre impedisce ai cardi di essere lontani dagli odori forti perché questo alimento assorbe rapidamente le sostanze inquinanti dall’ambiente. Quindi oggi ti mostriamo  i semplici passaggi per conservare i cardi nella dispensa. 

  • Passaggio 1: trova una ciotola 

Cerchiamo una ciotola, mettiamo abbastanza acqua fredda e spremiamo un limone. Lo useremo dopo aver pulito i cardi che impediranno loro di ossidarsi.

  • Passaggio 2: pulire bene i cardi

Afferra i gambi di cardo e rimuovi la parte più dura con i fili dei gambi. Man mano che lo puliamo, lo tagliamo a pezzetti di circa 5 cm e li versiamo nella ciotola. 

È essenziale indossare i guanti, altrimenti le tue mani si tingeranno di marrone.

  • Passaggio 3: scolare i cardi

Mettete i cardi a pezzetti in un coloratore in modo che si sgocciolino bene.

  • Tappa 4: avvolgete i cardi nella carta assorbente

Dopo che i cardi si saranno asciugati, stendi della carta assorbente sul tavolo e adagiaci i cardi, avvolgendoli molto bene.  

Lo farai con ciascuna delle verdure che vuoi conservare in frigorifero poiché è un consiglio per evitare l’umidità quando le conservi e prevenire l’accumulo di muffa. 

  • Passaggio 5: trova una borsa da mettere in valigia 

Cerchiamo un sacchetto di plastica per riporlo e lo foriamo per avere degli spazi vuoti, poiché l’umidità all’interno del sacchetto è limitata perché sarà sempre arioso. Quindi posiziona con cura i cardi e chiudi il sacchetto.

  • Passaggio 6: conservare i cardi in frigorifero

Portiamo i cardi in frigo e li conserviamo nel cassetto della verdura, lasciandoli soli senza altra frutta o verdura.

Con questa tecnica è possibile conservare i cardi freschi fino a 10-15 giorni in perfette condizioni.  

Come conservare i cardi surgelati

Possiamo congelare i cardi? Effettivamente puoi congelarli. Bisogna però fare alcuni accorgimenti necessari, come la sbollentatura affinché il processo di surgelazione mantenga l’ottima qualità dei cardi.

Ora, ti consigliamo di consumarlo il più velocemente possibile in modo che non diventino gommosi. Quindi,  come conserviamo i cardi congelati? Vediamo di seguito i passaggi e alcuni semplici consigli per una migliore conservazione.

  • Passaggio 1: pulire bene i cardi  

Togliamo le foglie dai gambi con un coltello affilato, quindi afferriamo i gambi di cardo e tiriamo la parte dura. 

  • Tappa 2: Tagliate a pezzetti i cardi

Tagliate i cardi a pezzetti lunghi 5 cm e metteteli in una ciotola con acqua e succo di limone in modo che non si ossidino così velocemente. 

  • Passaggio 3: lavare i cardi

Una volta tagliati i cardi, è bene lavarli bene almeno due volte.

  • Step 4: Cerchiamo una pentola per sbollentare i cardi 

Cerchiamo una pentola e mettiamo abbastanza acqua, un limone diviso in quattro parti e un cucchiaio di sale. Sciogliere bene tutti gli ingredienti e far bollire i cardi per circa 3 minuti.

  • Passaggio 5: rimuovere i cardi e lasciar raffreddare

Togliete i cardi dalla pentola con un colino e raffreddateli subito con una ciotola piena di acqua ghiacciata per tagliare la cottura in modo che non cuociano.

  • Passaggio 6: congelare i cardi

Mettere i cardi in una teglia da forno o in una vaschetta del ghiaccio e metterli in freezer per un’ora. Con questa tecnica eviterai che si incollino e sarai in grado di prelevare la quantità esatta di cui hai bisogno.

  • Passaggio 7: posizionare i cardi congelati in sacchetti ermetici 

Una volta che i cardi sono congelati, li conserviamo in sacchetti di plastica con chiusura lampo e li chiudiamo ermeticamente.

  • Passaggio 8: conservare i cardi

Portiamo i sacchetti con i cardi sul fondo del congelatore, dove la temperatura è più bassa e più stabile.

Questo metodo mantiene i cardi congelati fino a 12 mesi in perfette condizioni.

Come inscatolare i cardi in barattolo

Posso conservare i cardi per mesi senza congelarli? Si, puoi. E per farlo, devi considerare l’inscatolamento domestico come alternativa al congelamento.

Di seguito ti mostriamo i passaggi per farlo comodamente da casa tua.

  • Passaggio 1: lavare i cardi 

Aiuterebbe a lavare più volte i cardi per rimuovere lo sporco tra i loro rami. 

Per una migliore pulizia mettete i cardi in un recipiente pieno d’acqua con il succo di un limone, salate e mettete in ammollo per qualche minuto per evitare che al taglio i cardi anneriscano.

  • Passaggio 2: tagliare i cardi

Con un coltello affilato tagliamo bene ciascuno dei gambi del cardo, quindi togliamo i fili (fili) e le foglie. Una volta pulito il cardo, lo tagliamo a pezzi lunghi circa 5 cm. 

Ricordati di indossare i guanti, per non macchiarti le mani. 

  • Passaggio 3: metterli in una ciotola 

Metterli in una ciotola e aggiungere il sale su tutti i lati dei cardi per eliminare il sapore amaro. 

  • Passaggio 4: trova una  pentola espressa per cucinare i cardi

Cerchiamo una pentola e mettiamo abbastanza acqua, succo di limone, un cucchiaino di sale e 1/2 cucchiaio di farina. Quindi, lo diluiamo bene in modo che tutti gli ingredienti siano integrati. 

Il limone e la farina impediscono ai cardi di ossidarsi.

  • Passaggio 5: cuocere i cardi

Versare i cardi nella pentola express, e chiuderla bene. Cuocere  per 40 minuti.

  • Passaggio 6: conservare i cardi in barattoli di vetro 

Trascorso il tempo di cottura, togliete i cardi dalla pentola e metteteli nei vasetti di vetro sterilizzati.

Poi mettiamo l’acqua di cottura,  coprendo tutti i cardi  per una migliore conservazione.

  • Passaggio 7: trova una pentola capiente per fare un bagno d’acqua

Cerchiamo una pentola capiente e mettiamo sopra acqua sufficiente per mettere i cardi a bagnomaria.

  • assaggio 8: mettere i cardi a bagnomaria 

Metti i barattoli verticalmente nella pentola, con il coperchio rivolto verso l’alto. Non appena inizia a bollire, lasciarli per 20 minuti.

  • Passaggio 9: lasciate raffreddare i cardi

Trascorso il tempo del bagnomaria, togliere con cura i vasetti di vetro dalla pentola utilizzando dei guanti da cucina. Quindi metterli con il coperchio verso il basso in modo che si raffreddino.

  • Passaggio 10: conservare in frigorifero

Dopo che i cardi in scatola sono freddi, portali in frigorifero a raffreddare. Questa tecnica di conservazione fa si che i cardi si mantengano in perfette condizioni per circa sei mesi.

Come conservare i cardi cotti

Hai preparato cardi e avanzi, chiedendoti  cosa farne?  Non preoccuparti, non buttarli via poiché è possibile conservarli. Sia in una salsa ricca che al vapore, i cardi avanzati possono essere refrigerati. 

Ecco  due modi per conservare i cardi cotti , a seconda di come li avete preparati, in modo da non scartarli. 

Come conservare i cardi al vapore in frigorifero

Vediamo le istruzioni per conservare in frigo i cardi cotti al vapore.

  • Passaggio 1: rimuovere i cardi dall’acqua calda

Con un colino togliete i cardi dall’acqua e fateli sgocciolare bene.

  • Passaggio 2: lascia raffreddare i cardi

La prossima cosa che dobbiamo fare è lasciare raffreddare bene i cardi prima di riporli. 

Non dovresti lasciare questo alimento a temperatura ambiente per più di 2 ore , poiché può essere contaminato e danneggiato rapidamente.

  • Passaggio 3: impacchetta i cardi 

Procuratevi un sacchetto di plastica ermetico (chiusura lampo) e inserite i cardi ben distribuiti. 

Il sacchetto deve essere sigillato sottovuoto, quindi sarebbe meglio se si dispone di una macchina particolare per rimuovere l’aria ed eseguire questo processo. 

Ma se non ce l’hai, rilassati. Per prima cosa bisogna cercare una cannuccia e chiudere il sacchetto lasciando un piccolo foro dove si introduce la cannuccia. Poi aspirate bene l’aria, e quando vi accorgete che il sacchetto ha a malapena aria all’interno, richiudete velocemente.

  • Passaggio 4: conservare in frigorifero

Una volta messi sottovuoto i cardi, conservateli in frigorifero.

Puoi conservare i cardi al vapore per dieci giorni in frigorifero.

Come conservare in frigo i cardi al sugo o in umido

Vuoi approfittare del sugo dei cardi? C’è un modo per conservarli in modo che nulla di ciò che hai preparato vada perduto.

Qui vi indichiamo i passaggi facili e veloci per conservare il sapore dei cardi in un delizioso spezzatino

  • Passaggio 1: raffreddare i cardi 

Come nel caso precedente, è fondamentale che i cardi siano freddi e poi conservati. 

  • Passaggio 2: Mettere i cardi in salsa in un contenitore di plastica 

Metti i cardi in un contenitore di plastica ermetico. Abbiate cura di ricoprire interamente i cardi con la salsa in modo che non si asciughi una volta refrigerata. Quindi chiudere bene il contenitore.

  • Passaggio 3: conservare in frigorifero

Posizionare il contenitore sul retro del frigorifero. Potete conservare i cardi cotti per circa 1-2 giorni. 

Come conservare i cardi sottaceto

I cardi sottaceto sono una delizia da provare, inoltre è uno dei modi per conservare questo ortaggio per diversi giorni. Il decapaggio  è un’antica tecnica  che combina tutti gli ingredienti acidi e aromatici per ottenere una durata di conservazione più estesa. 

Sicuramente ti veniva l’acquolina in bocca! Non aspettiamo oltre e conosciamo i passaggi per realizzare questo delizioso cardo sottaceto. 

  • Passaggio 1: pulire bene i cardi

Con un coltello affilato togliamo con molta attenzione le foglie e i fili dei cardi. 

Quindi lo strofiniamo con sale e limone in modo che non si arrugginiscano per 5 minuti.

  • Tappa 2: Tagliate a pezzetti i cardi

Tagliate i cardi a pezzetti lunghi 5 cm.

  • Passaggio 3: lessare i cardi

Cerchiamo una pentola, mettiamo abbastanza acqua e sale, versiamo i cardi e facciamo bollire per 20 minuti.

  • Passaggio 4: scolare i cardi

Trascorso il tempo di cottura, togliere i pezzi di cardi dalla pentola e metterli in un colino a scolare.

  • Passaggio 5: cuocere i cardi nell’aceto

Cerchiamo un pentolino, aggiungiamo un bicchiere di aceto di vino bianco, 1/2 bicchiere di olio extravergine di oliva, una testa d’aglio intera, due foglie di alloro, timo e rosmarino e facciamo scaldare.

  • Passaggio 6: versare i cardi nella vinaigrette

Una volta che la vinaigrette sarà calda, versate i cardi scolati (passaggio 4) e lasciate cuocere per 5 minuti. E poi lascialo riposare per qualche minuto.

  • Tappa 7: Versate i cardi in barattoli di vetro

Versare i cardi in barattoli di vetro sterilizzati avendo cura di coprirli tutti con la vinaigrette. 

  • Passaggio 8: conservare in frigorifero

Puoi conservare i cardi sottaceto in frigorifero.  Questo metodo di conservazione conserva i cardi per circa 15 giorni senza aprire i contenitori. Dopo averlo aperto, durerà altri due giorni.

Come fai a sapere quando i cardi sono cattivi?

Il cardo è una pianta che raggiunge il suo splendore in inverno, quindi è un alimento suscettibile ai cambiamenti ambientali. Se riceve molto calore e sole, il cardo si danneggerà rapidamente. Ecco perché è necessario sapere quando è in cattive condizioni per smaltirlo.

A prima vista, puoi notare quando questo ortaggio non è adatto al consumo. Anche l’odore sarà strano. Di seguito vi daremo i  segnali per riconoscere quando i cardi non sono freschi, e non potete consumarli.

  • Il colore dei cardi dovrebbe essere verde brillante,  ma quando è in decomposizione diventano neri o marroni. 
  • Lo stelo  presenta protuberanze o ammaccature . 
  • Presenta della muffa  in alcune sue parti. 
  • Il cardo ha una consistenza solida, ma  indica  che è cattivo se è morbido. 
  • Ha un odore rancido o marcio. 

Quanto durano i cardi?

La durata dei cardi dipende da quanto sono freschi al momento dell’acquisto,  oltre che dalla corretta manipolazione e conservazione.  Pertanto, queste variabili devono essere considerate per calcolare la vita utile dei cardi.

Quindi quanto  durano i cardi?  Nella tabella seguente, rispondiamo in dettaglio a questa domanda.

Metodo di conservazioneDurata
Cardi freschi in dispensa1-3 giorni.
Cardi refrigerati10-15 giorni.
Cardi surgelati12 mesi.
Cardi in barattoli6 mesi.
Cardi al vapore refrigerati10 giorni.
Salsa cotta cotta in salsa refrigerata1-2 giorni.
Cardi sottaceto refrigerati (non aperti)15 giorni.
Cardi sottaceto refrigerati (aperti)2 giorni.

Qual è il modo migliore per conservare i cardi?

È sempre consigliabile consumare questo tipo di verdura fresca per sfruttare tutti i suoi nutrienti. Ma se vuoi conservarli per qualche giorno,  il modo migliore è conservarli in frigorifero per 10-15 giorni.  Usa un sacchetto a chiusura lampo con i fori in modo che i cardi ricevano la giusta temperatura mentre sono in frigorifero. 

Puoi anche congelare i cardi se vuoi conservarli più a lungo. 

Spero che tu abbia imparato a conservare i cardi e che tu possa goderti questo ortaggio oltre la sua stagione. Ti invito anche a leggere altri post sul nostro sito web, dove puoi trovare tutti i tipi di metodi di conservazione degli alimenti.

Preferenze Privacy