Come coltivare la bietola

Come coltivare la bietola e quando piantarla

La bietola è un ortaggio a foglia verde rinomato per il suo valore nutritivo ed è popolare tra i giardinieri perché è molto facile da coltivare. È un raccolto tagliato e tornato che produce per un po’ di tempo ed è anche resistente al freddo. Se vuoi coltivare la bietola nel tuo giardino, ecco tutto ciò che devi sapere.

Conosciuta anche come barbabietola d’argento, barbabietola da spinaci, barbabietola da foglia o semplicemente bietola, la bietola svizzera è un’aggiunta meravigliosa a zuppe, salse e piatti al forno e può essere saltata in olio con aglio per contorno o per un’insalata calda. Il gusto ricorda gli spinaci e le barbabietole e gli steli sono verdi, rossi, viola, gialli e altro ancora.

Come coltivare la bietola: Un pò di storia

La bietola è una biennale che cresce come annuale in tutte le zone temperate. È resistente a circa 15 °, ma mentre fa meglio a temperature fresche, può tollerare il caldo con un’irrigazione adeguata.

Una coltivazione di successo richiede un luogo che ottenga il pieno sole e l’ombra parziale, con un terreno che sia organicamente ricco e ben drenante. Per determinare le caratteristiche del tuo suolo, esegui un test del suolo .

L’intervallo di pH ideale è compreso tra 6,0 e 8,0, leggermente più acido rispetto alle barbabietole.

Inoltre, notano che la bietola non è “sensibile alla lunghezza del giorno”, un fenomeno botanico chiamato “fotoperiodismo“. Questo è il motivo per cui è meno incline a imbullonare, o a piantare prematuramente i semi, rispetto ad altre verdure a foglia come spinaci e lattuga.

E mentre la bietola annuale nei climi più freddi non produce semi, le piante nelle regioni più calde producono semi nel secondo anno. Quando lo fanno, le foglie non sono più gustose.

Con le sue foglie lucide e gli steli vivaci e multicolori, è un punto focale accattivante in aiuole, bordure e contenitori, specialmente nel giardino autunnale, mentre gli ultimi fiori dell’estate svaniscono.

E che tu lo coltivi per mangiare o semplicemente per guardare, questo ortaggio tagliato e tornato dovrebbe avere le foglie tagliate frequentemente per incoraggiare un’ulteriore formazione di foglie durante la stagione di crescita.

La bietola è un “discendente coltivato” della bietola di mare, B. vulgaris subsp. maritima, e le prime varietà sono state rintracciate in Sicilia. La parola “Svizzera” è stata aggiunta nel 19° secolo per aiutare gli acquirenti del catalogo dei semi a differenziare la bietola dagli spinaci francesi.

Come e quando piantare la bitola

I semi di bietola possono essere seminati direttamente in qualsiasi momento dopo l’ultima data di gelo e i semi germoglieranno una volta che la temperatura del suolo avrà raggiunto i 10°. Per i raccolti anticipati, le bietole svizzere possono essere avviate indoor da tre a quattro settimane prima dell’ultima data di gelo. Seminare i semi in una miscela di partenza di semi sterile, con due semi per cellula. I semi possono germogliare in appena cinque giorni se la temperatura del suolo è compresa tra 10° e 30°. Una settimana dopo la semina dei semi, sottili piantine a una per cellula.

Usa una lampada da coltivazione in modo che le piantine non si allunghino in cerca di luce. Un’altra buona cosa da usare quando si avviano i semi all’interno è una ventola oscillante. Il movimento dell’aria impedirà di smorzare la malattia, un fungo fatale per le piantine appena germogliate.

Prima che le piantine possano essere piantate all’aperto, devono essere indurite. L’indurimento è il processo di introduzione graduale delle piante nell’ambiente esterno e l’intensità del sole. Metti fuori le piantine solo per mezz’ora il primo giorno e aggiungi più tempo all’aperto ogni giorno per una settimana fino a quando non sono pronte a sopportare otto ore di luce solare diretta.

Invece di iniziare tu stesso i semi, puoi anche iniziare subito acquistando trapianti da un vivaio. Questa opzione è conveniente, ma tieni presente che è più costosa della coltivazione dai semi. I trapianti offrono anche meno varietà dei semi.

La bietola si comporta meglio in pieno sole, ma tollera anche un po’ di ombra. Il terreno deve essere ben drenato e modificato con abbondante sostanza organica, ovvero compost. Modificare ulteriormente il terreno con un fertilizzante azotato organico a lenta cessione, come farina di sangue, farina di piume o farina di semi di cotone . L’azoto provocherà una crescita vigorosa di foglie tenere.

L’intervallo di pH ideale per le bietole è 6,0–8,0, un intervallo che piace alla maggior parte delle verdure. Puoi condurre un test del suolo per scoprire il pH del giardino e i risultati del test riveleranno anche eventuali carenze di nutrienti.

Sii consapevole di quanto saranno larghe le piante quando matureranno. Distanzia i semi o le piantine in modo che le piante non si tocchino una volta che hanno raggiunto la dimensione massima. Dopo la semina, applica 5-7 cm di pacciame organico intorno alle piante, come foglie o paglia sminuzzati, per sopprimere le erbacce e trattenere l’umidità.

Come coltivare la bietola: Varietà

Tutte le varietà di bietola sono la stessa sottospecie di Beta vulgaris. Questa è la specie che include anche barbabietole da zucchero e barbabietole da giardino. I due tipi di bietola sono il gruppo delle Cicla, noto anche come barbabietola da spinaci a foglia, e il gruppo dei Flavescens.

  • Bright Lights è la mia varietà preferita di bietole svizzere. È un vincitore di All-America Selections, il che la dice lunga. Avendo coltivato questa varietà per anni, sono sempre stupito di quanto sia spensierata e bella in giardino e nel piatto. È come un dipinto con tutta la gamma di colori dello stelo da rosso, arancione, rosa, giallo e bianco, tutto in un unico ritaglio.
  • Fire Fresh è una bietola a crescita rapida con steli e nervature color rubino. Le foglie sono pronte per la raccolta in 23-35 giorni dal trapianto e le piante hanno un buon grado di resistenza alle malattie.
  • Fordhook Giant è una varietà cimelio che risale agli anni ’20. Cresce alto come due piedi. Le foglie sono carnose e ben raggrinzite.
  • Lione è rinomata per il suo gusto. Le foglie sono verde lime su steli bianchi. Le foglie crescono più di un piede di lunghezza e quasi 10 pollici di larghezza. È una varietà a impollinazione aperta pronta per la raccolta in 50 giorni.
  • Perpetual è una bietola a impollinazione aperta che ha foglie gustose e lisce che sanno di spinaci e sono pronte per la raccolta in 50 giorni.
  • Red Magic è un ibrido con steli e vene rosso mirtillo. È un ibrido che cresce fino a 50 cm di altezza. Raggiunge la maturità in circa 60 giorni.
  • Il rabarbaro è una varietà di bietola così chiamata perché ha spessi steli rossi come il rabarbaro. Tuttavia, a differenza del rabarbaro, questa bietola ha venature rosso intenso nelle foglie. È un cimelio di famiglia ed è pronto per essere raccolto in 60 giorni.

Come coltivare le bietole e irrigazione

Come la maggior parte delle verdure, le bietole richiedono un pollice d’acqua a settimana. Se le precipitazioni non forniscono così tanta acqua in una settimana, compensare la differenza con un’irrigazione supplementare.

Un sistema di irrigazione a goccia funziona bene per garantire che la bietola riceva l’umidità necessaria per una crescita costante. Se innaffi a mano, assicurati di non bagnare le piante. Il fogliame umido favorisce la malattia. Invece, applica dell’acqua alla base delle piante, sotto le foglie.

Coltivazione della bietola e concimazione

Se hai un terreno ricco di materia organica e hai fertilizzato con una fonte di azoto organico a lento rilascio al momento della semina, non ci sarà molto altro di cui la bietola svizzera avrà bisogno da te. Se il tuo terreno è povero o vuoi promuovere una crescita più vigorosa, puoi continuare ad applicare farina di sangue, farina di piume o farina di semi di cotone al tasso di applicazione raccomandato dal produttore, o meno spesso.

È probabile che l’uso di più fertilizzanti di quanto raccomandato abbia un effetto negativo sulle piante, quindi non esagerare. Mi piace usare l’emulsione di pesce, che è un fertilizzante liquido organico. Assicurati un fertilizzante 5-1-1 ha più azoto del fosforo e del potassio.

Parassiti e malattie delle bietole svizzere

La bietola è in gran parte insensibile ai parassiti e raramente colpita da malattie. Tuttavia, ci sono alcuni problemi a cui prestare attenzione.

  • Gli afidi sono insetti succhiatori di linfa che possono diffondere malattie delle piante poiché danneggiano i raccolti. Mentre si nutrono delle foglie delle piante espellono la melata, che attira formiche e altri insetti. Sono facilmente controllabili eliminandoli dalle piante con un forte getto d’acqua o sapone insetticida. Coprire presto la bietola con una copertura galleggiante può fermare un’infestazione prima che inizi
  • I coleotteri delle pulci sono piccoli coleotteri a foglia nera o bronzo, lunghi solo un ottavo di pollice. Questi insetti masticatori possono essere tenuti lontani dalle piante con una copertura galleggiante. Un’altra strategia è quella di piantare una trappola di ravanelli, che gli scarafaggi delle pulci preferiscono a qualsiasi altra cosa.
  • I minatori fogliari sono larve di mosca che scavano un tunnel attraverso il tessuto fogliare. Il danno è sgradevole ma non fatale per la pianta. Quando trovi foglie danneggiate dai minatori, rimuovile e gettale via. Come con gli afidi, la copertura a file galleggianti è un buon strumento preventivo per i minatori di foglie perché impedisce in primo luogo agli adulti di deporre le uova sulle piante.
  • Lumache possono occasionalmente influenzare la bietola. Le lumache possono essere raccolte a mano, anche se può essere difficile individuarle tutte. Per una grave infestazione, un’esca come Sluggo , che contiene fosfato di ferro, è un’opzione sicura e biologica.
  • L’oidio e la peronospora sono malattie fungine che possono colpire le foglie della bietola. Le piante gravemente colpite dall’oidio appaiono ricoperte di polvere bianca e la peronospora provoca macchie gialle. Per prevenire la muffa, piantare in pieno sole e fornire una distanza adeguata tra le piante in modo che l’aria possa circolare. Evitare l’irrigazione dall’alto che crea un ambiente accogliente per le spore fungine.

Coltivazione della bietola e raccolto

Il momento migliore per raccogliere le verdure a foglia è la mattina presto. Le foglie tagliate nel pomeriggio conterranno meno umidità e appassiranno facilmente.

Inizia a raccogliere le bietole svizzere quando le foglie sono alte circa sei pollici. Le foglie più giovani sono ottime in insalata o mangiate come barbabietole o spinaci. Taglia le giovani piante a un pollice da terra con forbici affilate o cesoie da giardino e continueranno a crescere ancora e ancora. In alternativa, taglia i gambi dall’esterno della pianta e lascia il cuore della pianta, che continuerà a crescere anche lui.

Le piante possono svernare e continuare a fornire un raccolto la primavera successiva. Tuttavia, è tempo di estrarre la pianta una volta che ha inviato un gambo di fiori. Questo è noto come bullonatura e, quando accadrà, la bietola non sarà più appetibile.

La bietola si gusta al meglio lo stesso giorno in cui è stata tagliata, ma può essere conservata, non lavata, in un sacchetto di plastica non sigillato per un massimo di una settimana. Può anche essere congelato o utilizzato in una ricetta di conserve per un successivo godimento.

Quali sono i tuoi segreti per coltivare con successo le bietole svizzere? Fateci sapere nei commenti qui sotto.

Come coltivare la bietola e risoluzione dei problemi

La bietola è un ortaggio relativamente privo di problemi a parte gli attacchi alle piantine da parte di lumache e lumache , quindi metti una protezione dopo la semina.

Alcune varietà, in particolare quelle con steli rossi, possono essere soggette a viti.

Il minatore di foglie di barbabietola può anche influenzare la bietola. Si tratta di mosche i cui vermi si insinuano all’interno delle foglie creando macchie che alla fine diventano marroni e influiscono sulla crescita della pianta, in particolare all’inizio della stagione. Il modo migliore per affrontare questo problema è cercare di schiacciare i vermi nelle aree macchiate o di raccogliere i raccolti.

Cosa coltivare insieme alla bietola

I buoni “compagni” sono quelli con bisogni simili di sole, suolo e acqua che non attirano parassiti e malattie che avrebbero un effetto negativo sul tuo ortaggio. Buone scelte per condividere lo spazio con B. vulgaris sono i membri delle colture di brassicacee e cole, come broccoli, cavolini di Bruxelles, ravanelli e cavoli.

Articolo correlato: Come conservare la barbabietola.