Come ridurre lo spreco alimentare

20 semplici modi per ridurre i tuoi sprechi alimentari

Lo spreco alimentare è un problema più grande di quanto molte persone pensino.

Infatti, quasi un terzo di tutto il cibo prodotto nel mondo viene scartato o sprecato per vari motivi. Ciò equivale a quasi 1,3 miliardi di tonnellate ogni anno.

Non sorprende che i paesi industrializzati come gli Stati Uniti sprechino più cibo rispetto ai paesi in via di sviluppo. Nel 2010, l’americano medio ha generato circa 99 kg di rifiuti alimentari, secondo la US Environmental Protection Agency (EPA).

Anche se potresti non pensare che lo spreco alimentare ti influisca, ripensaci.

Lanciare cibo commestibile non solo spreca denaro. Il cibo scartato viene inviato alle discariche, dove marcisce e produce gas metano, che è il secondo gas serra più comune. In altre parole, buttare via il cibo contribuisce al cambiamento climatico.

Spreca anche un’enorme quantità di acqua. Secondo il World Resources Institute, ogni anno il 24% di tutta l’acqua utilizzata per l’agricoltura viene persa a causa dei rifiuti alimentari. Sono 45 trilioni di galloni (circa 170 trilioni di litri).

Sebbene questi numeri possano sembrare schiaccianti, puoi contribuire a ridurre questa pratica dannosa seguendo i semplici suggerimenti in questo articolo. Ogni piccolo aiuta.

Acquista in modo intelligente

spreco alimentare
Acquistare gli alimenti di cui realmente abbiamo bisogno nel breve periodo

La maggior parte delle persone tende a comprare più cibo del necessario.

Sebbene l’acquisto all’ingrosso possa essere conveniente, la ricerca ha dimostrato che questo metodo di acquisto porta a un maggiore spreco di cibo ( 3 ).

Per evitare di acquistare più cibo di quello di cui hai bisogno, fai frequenti viaggi al supermercato ogni pochi giorni piuttosto che fare acquisti all’ingrosso una volta alla settimana.

Assicurati di consumare tutto il cibo che hai acquistato durante l’ultimo viaggio al mercato prima di acquistare altri generi alimentari.

Inoltre, prova a creare un elenco di articoli che devi acquistare e attieniti a tale elenco. Questo ti aiuterà a ridurre gli acquisti impulsivi e anche a ridurre gli sprechi alimentari.

Conservare il cibo correttamente

ridurre lo spreco alimentare
Cibo conservato in dispensa

Lo stoccaggio improprio porta a un’enorme quantità di rifiuti alimentari.

Secondo il Natural Resource Defense Council, circa due terzi dei rifiuti domestici nel Regno Unito sono dovuti al deterioramento degli alimenti.

Molte persone non sono sicure di come conservare frutta e verdura, il che può portare a una maturazione prematura e, infine, a prodotti marci.

Ad esempio, patate, pomodori, aglio, cetrioli e cipolle non devono mai essere refrigerati. Questi articoli devono essere conservati a temperatura ambiente.

Separare gli alimenti che producono più gas etilene da quelli che non lo fanno è un altro ottimo modo per ridurre il deterioramento degli alimenti. L’etilene favorisce la maturazione negli alimenti e potrebbe portare al deterioramento.

Gli alimenti che producono gas etilene durante la maturazione includono:

Tenere questi alimenti lontano da prodotti sensibili all’etilene come patate, mele, verdure a foglia verde, bacche e peperoni per evitare il deterioramento prematuro.

Impara a preservare

Mentre potresti pensare che la fermentazione e il decapaggio siano nuove mode, tecniche di conservazione degli alimenti come queste sono state utilizzate per migliaia di anni.

Il decapaggio, un metodo di conservazione mediante salamoia o aceto, potrebbe essere stato utilizzato già nel 2400 aC.

Decapaggio, essiccazione, inscatolamento, fermentazione, congelamento e stagionatura sono tutti metodi che puoi utilizzare per far durare più a lungo gli alimenti, riducendo così gli sprechi.

Questi metodi non solo ridurranno la tua impronta di carbonio, ma ti faranno anche risparmiare denaro. Inoltre, la maggior parte delle tecniche di conservazione sono semplici e possono essere divertenti.

Ad esempio, inscatolare un eccesso di mele mature e trasformarle in salsa di mele, o mettere in salamoia le carote fresche dal mercato ti fornirà un trattamento delizioso e duraturo che piacerà anche ai bambini.

Non essere un perfezionista

Lo sapevi che rovistare in un bidone delle mele fino a trovare quello dall’aspetto più perfetto contribuisce allo spreco di cibo?

Sebbene identiche nel gusto e nella nutrizione, la cosiddetta frutta e verdura “brutta” viene ignorata per prodotti che sono più piacevoli alla vista.

La domanda dei consumatori di frutta e verdura impeccabili ha portato le principali catene di generi alimentari ad acquistare solo prodotti perfetti per le foto dagli agricoltori. Questo porta a sprecare tonnellate di cibo perfettamente buono.

È un problema così grande che le principali catene di generi alimentari come Walmart e Whole Foods hanno iniziato a offrire frutta e verdura “brutta” a prezzi scontati nel tentativo di ridurre gli sprechi.

Fai la tua parte scegliendo prodotti leggermente imperfetti al supermercato, o meglio ancora, direttamente dal contadino.

Mantieni il tuo frigorifero in ordine

Probabilmente hai sentito il detto “lontano dalla vista, lontano dalla mente”. Questo suona particolarmente vero quando si tratta di cibo.

Anche se avere un frigorifero ben fornito può essere una buona cosa, un frigorifero troppo pieno può essere dannoso quando si tratta di rifiuti alimentari.

Aiuta a evitare il deterioramento degli alimenti mantenendo il frigorifero organizzato in modo da poter vedere chiaramente gli alimenti e sapere quando sono stati acquistati.

Un buon modo per rifornire il tuo frigorifero è utilizzare il metodo FIFO, che sta per “first in, first out”.

Ad esempio, quando acquisti un nuovo cartone di frutti di bosco, posiziona il pacchetto più nuovo dietro quello vecchio. Questo aiuta a garantire che il cibo più vecchio venga utilizzato, non sprecato.

Conserva gli avanzi

Sebbene molte persone risparmino il cibo in eccesso dai pasti abbondanti, spesso viene dimenticato in frigorifero, quindi gettato quando va a male.

Conservare gli avanzi in un contenitore di vetro trasparente, anziché in un contenitore opaco, aiuta a non dimenticare il cibo.

Se ti capita di cucinare molto e hai regolarmente degli avanzi, designa un giorno per consumare quelli che si sono accumulati in frigorifero. È un ottimo modo per evitare di buttare via il cibo.

Inoltre, ti fa risparmiare tempo e denaro.

Mangia gli alimenti nel modo giusto

Le persone spesso rimuovono la buccia di frutta, verdura e pollo durante la preparazione dei pasti.

Questo è un peccato, perché così tante sostanze nutritive si trovano nello strato esterno dei prodotti e nella pelle del pollame. Ad esempio, le bucce di mela contengono una grande quantità di fibre, vitamine, minerali e antiossidanti.

Infatti, i ricercatori hanno identificato un gruppo di composti presenti nella buccia delle mele chiamati triterpenoidi. Agiscono come potenti antiossidanti nel corpo e possono avere capacità di combattere il cancro.

Anche la pelle di pollo è ricca di sostanze nutritive, tra cui vitamina A, vitamine del gruppo B, proteine ​​e grassi sani.

Inoltre, la pelle di pollo è una straordinaria fonte di selenio antiossidante, che aiuta a combattere l’ infiammazione nel corpo.

Questi vantaggi non si limitano alla pelle di pollo e mela. Anche gli strati esterni di patate, carote, cetrioli, mango, kiwi e melanzane sono commestibili e nutrienti.

Non solo mangiare la pelle è delizioso, è anche economico e riduce l’impatto dello spreco alimentare.

Mangia il tuorlo

Sebbene la maggior parte delle persone si stia allontanando dalla tendenza delle diete a basso contenuto di grassi un tempo popolare, molti evitano ancora i tuorli d’uovo, optando invece per le frittate di albumi e gli albumi strapazzati.

Evitare i tuorli d’uovo deriva principalmente dalla paura che aumentino i livelli di colesterolo. Molte persone presumono che mangiare cibi ricchi di colesterolo, come le uova, abbia un impatto importante sui livelli di colesterolo.

Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che nella maggior parte delle persone, il colesterolo nella dieta ha solo un piccolo effetto sui livelli di colesterolo.

Il tuo fegato produce effettivamente la maggior parte del colesterolo di cui hai bisogno e il tuo corpo regola da vicino i livelli nel sangue. Quando mangi cibi che contengono una quantità elevata di colesterolo, il tuo fegato compensa semplicemente producendo meno.

In effetti, l’evidenza mostra che la maggior parte delle persone, anche quelle con colesterolo alto, possono gustare uova intere senza rischi.

Inoltre, i tuorli d’uovo sono ricchi di sostanze nutritive, tra cui proteine, vitamina A, ferro, selenio e vitamine del gruppo B.

Se semplicemente non ti piace il gusto o la consistenza dei tuorli, puoi aggiungerli ad altre ricette per mascherare il sapore. Puoi anche usare i tuorli come maschera per capelli ultra idratante.

Sii un risparmiatore di semi

Dei 1,3 miliardi di libbre di zucche prodotte negli Stati Uniti ogni anno, la maggior parte finisce per essere buttata via.

Mentre intagliare le zucche può essere divertente per tutta la famiglia, ci sono modi per ridurre gli sprechi che derivano da questa attività.

Oltre a utilizzare la gustosa polpa delle tue zucche nelle ricette e nella cottura, un ottimo modo per ridurre gli sprechi è salvare i semi. In effetti, i semi di zucca sono gustosi e ricchi di sostanze nutritive.

Sono molto ricchi di magnesio, un minerale importante per la salute del cuore e del sangue e aiuta a controllare la pressione sanguigna e i livelli di zucchero nel sangue.

Per conservare i semi di zucca, è sufficiente lavare e asciugare i semi, quindi condirli con un po’ di olio d’oliva e sale e farli tostare in forno.

Allo stesso modo si possono preparare i semi di ghianda e zucca.

Mescolalo

Preparare un frullato ricco di sostanze nutritive può essere un modo delizioso per ridurre gli sprechi alimentari.

Mentre i gambi, le estremità e le bucce dei prodotti potrebbero non essere appetitosi nella loro forma intera, aggiungerli a un frullato è un modo per trarne molti benefici.

Gli steli di verdure come cavoli e bietole sono ricchi di fibre e sostanze nutritive, il che li rende un’ottima aggiunta ai frullati. Anche le cime di barbabietole, fragole e carote sono ottime aggiunte.

Altri elementi che altrimenti verrebbero scartati possono anche essere gettati in una miscela nutriente, tra cui bucce di frutta e verdura, erbe appassite, banane troppo mature e gambi di broccoli tritati.

Prepara delle scorte fatte in casa

Preparare un brodo fatto in casa è un modo semplice per utilizzare il cibo in eccesso.

Soffriggere gli avanzi di verdure come le cime, i gambi, le bucce e qualsiasi altro pezzo avanzato con un po’ di olio d’oliva o burro, quindi aggiungere l’acqua e lasciarli sobbollire in un brodo vegetale aromatico.

Le verdure non sono gli unici avanzi che possono essere trasformati in un brodo saporito.

Invece di lasciare che la carcassa di pollo o le ossa di carne rimanenti dalla tua cena vadano sprecati, cuocili a fuoco lento con verdure, erbe aromatiche e acqua per fare un brodo fatto in casa che farà vergognare il brodo acquistato in negozio.

Ravviva la tua acqua

Molte persone non bevono abbastanza acqua semplicemente perché non gli piace il sapore o la sua mancanza.

Fortunatamente, puoi rendere l’acqua più gustosa e allo stesso tempo ridurre l’impatto dello spreco alimentare.

Uno dei modi più semplici per aumentare l’ assunzione di acqua è renderlo buono. Usa le bucce di agrumi, mele e cetrioli per aggiungere un calcio al tuo bicchiere d’acqua.

Anche le erbe appassite e le cime di bacche sono ottime aggiunte alla tua bottiglia d’acqua.

Dopo aver finito l’acqua, getta la frutta o le erbe rimanenti in un frullato per una spinta nutritiva senza sprechi.

Tieni sotto controllo le tue porzioni

L’eccesso di cibo è un problema per molte persone.

Assicurarsi che le dimensioni delle porzioni rientrino in un intervallo salutare non solo aiuta a mantenere basso il peso, ma riduce anche lo spreco di cibo.

Anche se potresti non pensarci due volte prima di raschiare il cibo avanzato nel piatto nella spazzatura, ricorda che i rifiuti alimentari hanno un grande impatto sull’ambiente.

Essere più consapevoli di quanto sei affamato e praticare il controllo delle porzioni sono ottimi modi per ridurre lo spreco di cibo.

Diventa amichevole con il tuo congelatore

Il congelamento del cibo è uno dei modi più semplici per conservarlo e i tipi di cibo che si congelano bene sono infiniti.

Ad esempio, le verdure che sono un po’ troppo morbide per essere utilizzate nella tua insalata preferita possono essere riposte in sacchetti o contenitori per il congelatore e utilizzate in un secondo momento in frullati e altre ricette.

Un eccesso di erbe aromatiche può essere unito con olio d’oliva e aglio tritato, quindi congelato in vaschette per cubetti di ghiaccio per un’aggiunta pratica e deliziosa a sauté e altri piatti.

Puoi congelare gli avanzi dei pasti, i prodotti in eccesso del tuo chiosco preferito e i pasti sfusi come zuppe e peperoncini. È un ottimo modo per assicurarti di avere sempre a disposizione un pasto sano e cucinato in casa.

Comprendere le date di scadenza

“Vendi entro” e “scade il” sono solo due dei tanti termini confusi che le aziende usano sulle etichette degli alimenti per far sapere ai consumatori quando molto probabilmente un prodotto andrà a male.

Il problema è che il governo degli Stati Uniti non regolamenta questi termini.

In effetti, il compito è spesso lasciato ai produttori di alimenti di determinare la data entro la quale ritengono più probabile che un prodotto vada a male. La verità è che la maggior parte del cibo che ha appena superato la data di scadenza è ancora sicura da mangiare.

“Vendi da” viene utilizzato per informare i rivenditori quando il prodotto deve essere venduto o rimosso dagli scaffali. “Da consumarsi preferibilmente entro” è una data suggerita entro la quale i consumatori dovrebbero utilizzare i loro prodotti.

Nessuno di questi termini significa che il prodotto non è sicuro da mangiare dopo la data indicata.

Sebbene molte di queste etichette siano ambigue, “use by” è la migliore da seguire. Questo termine significa che il cibo potrebbe non essere della sua migliore qualità oltre la data indicata.

È in corso un movimento per rendere più chiaro per i consumatori il sistema di etichettatura della scadenza degli alimenti. Nel frattempo, usa il tuo miglior giudizio quando decidi se il cibo che è leggermente scaduto è sicuro da mangiare.

Compost se puoi

Il compostaggio degli avanzi di cibo è un modo vantaggioso per riutilizzare gli avanzi di cibo, trasformando i rifiuti alimentari in energia per le piante.

Sebbene non tutti abbiano spazio per un sistema di compostaggio all’aperto, esiste un’ampia gamma di sistemi di compostaggio da banco che rendono questa pratica facile e accessibile a tutti, anche a chi ha uno spazio limitato.

Un composter per esterni può funzionare bene per chi ha un grande giardino, mentre un composter da banco è l’ideale per gli abitanti delle città con piante d’appartamento o piccoli giardini di erbe aromatiche.

Prepara il pranzo

Anche se andare a pranzo fuori con i colleghi o prendere un pasto dal tuo ristorante preferito può essere divertente, è anche costoso e può contribuire allo spreco di cibo.

Un modo utile per risparmiare denaro riducendo la tua impronta di carbonio è portare il pranzo al lavoro con te.

Se tendi a generare gli avanzi dei pasti cucinati in casa, impacchettali per un pranzo soddisfacente e salutare per la tua giornata di lavoro.

Se hai poco tempo al mattino, prova a congelare gli avanzi in contenitori di piccole dimensioni. In questo modo avrai pranzi preconfezionati e sostanziosi pronti per essere consumati ogni mattina.

Fertilizzante

Se non riesci a immaginare di prepararti per la tua giornata senza una tazza di caffè calda, è probabile che generi molti fondi di caffè.

È interessante notare che questo avanzo spesso trascurato ha molti usi.

Quelli con il pollice verde potrebbero essere felici di sapere che i fondi di caffè sono un ottimo fertilizzante per le piante. I terreni sono ricchi di azoto, fosforo e potassio, che sono i nutrienti che le piante bramano.

I fondi di caffè sono anche un fantastico repellente per zanzare naturale.

In effetti, la ricerca ha dimostrato che l’aspersione dei fondi di caffè esauriti nelle aree erbose scoraggia le femmine di zanzara dalla deposizione delle uova, riducendo la popolazione di questi fastidiosi insetti.

Diventa creativo in cucina

Una delle grandi cose del cucinare il tuo cibo è che puoi modificare le ricette a tuo piacimento, aggiungendo nuovi sapori e ingredienti.

Includere parti di alimenti che di solito non vengono utilizzate è un ottimo modo per riutilizzare gli avanzi quando stai sperimentando in cucina.

Gambi e gambi sono gustose aggiunte a sauté e piatti al forno, mentre le estremità di aglio e cipolla possono insaporire brodi e salse.

Preparare un pesto fresco a base di gambi di broccoli, pomodori morbidi, spinaci appassiti o coriandolo invece del tradizionale basilico è un modo inventivo per aggiungere un tocco gustoso ai piatti preferiti.

Coccolati

Se vuoi risparmiare denaro evitando sostanze chimiche potenzialmente dannose presenti in alcuni prodotti per la cura della pelle, prova a preparare uno scrub o una maschera a casa.

Gli avocado sono ricchi di grassi sani, antiossidanti e vitamina E, il che li rende un complemento perfetto per una maschera viso naturale (19Fonte attendibile).

Combina l’avocado troppo maturo con un po’ di miele per una combinazione lussuosa che può essere utilizzata sul viso o sui capelli.

Mescolare i fondi di caffè usati con un po’ di zucchero e olio d’oliva crea uno scrub corpo tonificante. Puoi anche applicare bustine di tè usate fresche o fette di cetriolo in eccesso sugli occhi per ridurre il gonfiore.

Come ridurre lo spreco alimentare: Conclusioni

Ci sono infiniti modi per ridurre, riutilizzare e riciclare i rifiuti alimentari.

I suggerimenti pratici in questo articolo non solo ti aiuteranno a sprecare meno cibo, ma potrebbero anche farti risparmiare tempo e denaro.

Pensando di più al cibo che la tua famiglia spreca ogni giorno, puoi contribuire a creare un cambiamento positivo per preservare alcune delle risorse più preziose della terra.

Anche modifiche minime al modo in cui fai la spesa, cucini e consumi il cibo contribuiranno a ridurre il tuo impatto sull’ambiente. Non deve essere difficile.

Con un piccolo sforzo, puoi ridurre drasticamente i tuoi sprechi alimentari, risparmiare tempo e denaro e aiutare a ridurre la pressione su Madre Natura.

Articolo correlato: Metodi di conservazione.

Leave a comment