Come conservare i girasole

Come conservare i girasoli correttamente

Con petali giallo brillante ed energia vibrante, i girasoli sono i fiori più felici. Simboleggiando longevità, lealtà e adorazione, nessun fiore eleva lo spirito proprio come i girasoli. Un semplice bouquet aggiunge luce solare interna a una stanza, illuminando la giornata ed evocando sentimenti di calore, allegria e felicità.

I girasoli hanno un’inconfondibile somiglianza con il loro omonimo. Ma lo sapevi che man mano che crescono i girasoli, in realtà seguono il sole ogni giorno? Le loro teste sono rivolte a est al mattino al sorgere del sole, si girano durante il giorno per seguire la sua traccia da est a ovest, infine tornano a est di notte per salutare il giorno successivo.

I girasoli sono fonte di cibo ad alto contenuto di vitamina E e pensato per abbassare il colesterolo. Sia i semi che l’olio hanno un irresistibile sapore di nocciola. Sebbene i girasoli tagliati vengano raccolti prima che si formino i semi, possono essere un buon promemoria per fare scorta di questo delizioso spuntino!

I girasoli sono stati a lungo anche fonte di ispirazione per gli artisti per la loro bellezza naturale. L’arte impressionista è famosa per il suo fascino per il girasole. Sono sinonimo di Vincent Van Gogh, che ha dipinto due diverse serie di girasoli nei toni del giallo brillante, del blu intenso e del marrone tenue per decorare la sua casa ad Arles.

Come conservare i girasoli: Irrigazione

I girasoli crescono molto alti e hanno bisogno di molta acqua per sopravvivere. Quando il terreno in cui stanno crescendo si asciuga, appassiranno rapidamente. Raccogliendoli quando il terreno è asciutto produrrà lo stesso risultato, anche se non sono appassiti prima della raccolta.

Qualche ora (o la notte) prima della raccolta, innaffia abbondantemente i girasoli. Questo darà ai girasoli il tempo di assorbire quanta più acqua possibile, così quando li raccoglierai avranno la loro freschezza ottimale.

Raccogli i girasoli al mattino

I girasoli ovviamente amano il sole, ma si seccano rapidamente durante il giorno quando il sole picchia su di loro. Raccoglierli in questo momento aggiungerà solo la beffa al danno e avrai un mazzo di girasoli appassiti e che perdono petali sulle tue mani!

Prova a raccogliere i girasoli nelle prime due ore dopo l’alba. Hanno avuto tutta la notte per ringiovanire il loro approvvigionamento idrico e, poiché è ancora fresco al mattino presto, non appassiranno quando vengono raccolti.

Taglia gli steli ad angolo

Sono sicuro che l’hai già sentito prima: se tagli gli steli ad angolo, c’è più superficie dello stelo disponibile per assorbire più acqua. Penso anche che questo aiuti perché gli steli tagliati dritti rimarranno piatti sul fondo di un vaso, impedendo loro di assorbire molta acqua.

Ad ogni modo, sembra rendere felici i girasoli, quindi mi attengo. ?

Mettere i gambi in acqua subito dopo la raccolta

Come ho detto prima, i girasoli sono grandi con steli lunghi e fiori pesanti. Devono essere tenuti in acqua il più possibile per evitare che appassiscano. Metterli in acqua subito dopo la raccolta li manterrà ben idratati e ridurrà lo shock di essere stati raccolti.

Di solito porto in giro un secchio da 5 galloni riempito con pochi centimetri d’acqua mentre sto raccogliendo in modo da poterli immergere immediatamente nell’acqua.

Cambiare l’acqua ogni giorno

Ho provato una moltitudine di conservanti per fiori da banco e fatti in casa, e francamente nessuno ha mai funzionato così come cambiare semplicemente l’acqua nel vaso ogni giorno. L’idea qui è di mantenere bassi i livelli di batteri per rallentare la decomposizione dei fiori.

E quando ho provato i conservanti per fiori e ho appena riempito l’acqua di cui i girasoli avevano bisogno, l’acqua e gli steli dei fiori erano piuttosto puzzolenti quando era il momento di separarsi da loro. Cambiare l’acqua ogni giorno li farà durare più a lungo e ci sarà un odore minimo o nullo una volta che sarà il momento di gettarli nel mucchio di compost.