Come conservare le cipolle

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Come conservare a cipolla tagliata

Dopo aver finito di tagliare, c’è un modo esatto per assicurarti che le tue cipolle rimangano fresche il più a lungo possibile, in questo articolo ti spiego come conservare le cipolle fresche. Le cipolle o le ami o le odi. L’ortaggio a radice, disponibile in tutte le diverse forme, colori e dimensioni, può avere un sapore particolare e farti piangere quando le tagli, ma le cipolle sono spesso un ingrediente principale in cucina. Pensaci: sono fondamentali per insalate, verdure saltate in padella e anelli di cipolla, solo per citarne alcuni. Quindi è importante sapere come conservare correttamente le cipolle per evitare il deterioramento.

Dove conservare le cipolle: Trova un luogo buio, fresco e ben ventilato

È anche imperativo conservare le cipolle non tagliate in un sacchetto a rete o in un cestino aperto piuttosto che in un sacchetto di plastica perché i sacchetti di plastica non hanno la ventilazione adeguata per aiutare le cipolle a durare più a lungo.

Ma cosa succede se conservi le cipolle non tagliate in frigorifero anziché in un’area asciutta e ventilata? Poiché il frigorifero ha poca ventilazione, le condizioni fredde e umide “innesca la crescita di muffe, quindi si deteriorano più velocemente”.

Hai mai notato che le tue cipolle refrigerate diventano sdolcinate, mollicce e morbide prima di quanto vorresti? Questo perché le piante immagazzinano i carboidrati come zuccheri complessi chiamato amido e, quando vengono conservati a una temperatura fredda, quegli amidi complessi vengono convertiti in semplici molecole di zucchero.

Come conservare le cipolle fresche tagliate

Quando si acquistano cipolle sfuse, è spesso difficile usarle tutte in una volta. Mentre ci sono modi per essere creativi con le cipolle avanzate (caramellarle o condirle con peperoni e cipolle, per esempio), spesso abbiamo l’abitudine di conservare mezza cipolla o cipolle tagliate a dadini per un uso successivo. Ma qual è la migliore pratica di conservazione per evitare il deterioramento delle cipolle tagliate? Conservali in frigorifero.

Le cipolle intere sbucciate hanno una durata di 10-14 giorni in frigorifero, mentre le cipolle tagliate a dadini e affettate in genere durano 7-10 giorni in frigorifero. Si consiglia di conservare le cipolle tagliate in un contenitore sigillato o in un sacchetto di plastica mentre si è in frigorifero.

Conservare le cipolle cotte in frigorifero

Fonte foto: Ricette di Gusto

“A volte le cipolle cotte non conservate correttamente possono consentire la crescita di batteri produttori di tossine come l’ Escherichia coli enteroemorragico, il Clostridium botulinum , ecc.”.

“Perché nella cipolla cruda, gli ingredienti attivi ci sono. Quindi, quando si cuociono le cipolle, molti composti antimicrobici (compreso l’acido solforico) vengono ridotti. Quindi si scopre che una crescita batterica prende il sopravvento”.

“Diversi batteri produttori di tossine possono assumere forme resistenti chiamate endospore. Liberarsi delle endospore è una sfida per l’industria alimentare perché queste strutture sono molto resistenti al calore e alla cottura”. Quindi quello che significa è che hai cucinato il cibo pensando di aver ucciso i batteri, ma le endospore possono ancora essere presenti. Si comportano come un batterio morto, e quando entrano nel corpo umano diventano di nuovo vivi e possono ulteriormente causare patogenesi”.

Detto questo, conserva le cipolle cotte per un massimo di cinque giorni in un contenitore sigillato in frigorifero.

Legare le cipolle è un ottimo modo per conservarle a lungo

Legare le cipolle è un ottimo modo per conservarle, poiché puoi conservare un gran numero di lampadine di cipolle in un piccolo spazio. Appenderle in un luogo fresco, asciutto e al riparo dal gelo, come una tettoia, finché non sarà necessario portarli in cucina. Se hai spazio, coltiva più cipolle del necessario e legale per usarle per preparare ottimi piatti durante l’inverno.

Lascia asciugare bene le cipolle stendendole e lasciandole al sole per qualche giorno. Se piove, adagia le cipolle su vassoi in un luogo caldo e asciutto, come una tettoia o un giardino che abbia un tettoia che ripari dalla pioggia. Scegli le lampadine della migliore qualità da conservare: quelle umide dovrebbero essere mangiate subito poiché non si conservano bene e saranno soggette a muffe e funghi.

Passo 1: Preparare lo spago

Annoda un’estremità del cavo su se stessa per formare un cappio scorrevole. Quindi lega l’altra estremità a un gancio resistente o a una trave di legno.

Passo 2: Legare le cipolle

Avvolgere la parte superiore di tre o quattro cipolle attraverso il cappio per creare un “pendolo” nella parte inferiore del cavo.

Passaggio 3: Posizionare le cipolle

Avvolgi la parte superiore di ciascuna delle cipolle rimanenti attorno al cavo, quindi fallo scorrere verso il basso sul pendolo. Man mano che le cipolle si accumulano, il loro peso stringe il cappio sul fondo e mette le cipolle in posizione.

Come sapere se le tue cipolle sono rovinate.

Se pratichi buone abitudini di conservazione delle cipolle, avrai una migliore presa per sapere quando le tue cipolle si sono guastate. Ma ci sono alcune cose a cui prestare attenzione per aiutarti a decidere se gettare o meno la cipolla.

Il cambiamento di colore è la più grande prova di come si possa dire che una cipolla è andata a male. Le muffe crescono meglio sulle cipolle piuttosto che sui batteri, perché alle muffe piace crescere a pH acido.

A volte, la presenza di melma è anche un segno che raffigura microrganismi che si sono nutriti delle cellule e dello zucchero della cipolla.

Il nostro miglior consiglio? Se noti della muffa sulla cipolla, mandala direttamente nella spazzatura.

Iscriviti e ricevi in anteprima offerte su tantissimi prodotti

Iscrivendoti accetti la nostra politica sulla privacy.

Come conservare le carote nel miglior modo per mantenerle fresche. Ci sono molti motivi per avere sempre le carote a portata di mano: sono uno degli ingredienti migliori per fare un brodo, dunque è importante sapere come mantenere le…
Sette modi per conservare le castagne a casa Vuoi come conservare le castagne? In questo articolo scopriamo una varietà di semplici tecniche per la conservazione delle castagne. Le castagne dolci sono uno tra i frutti autunnali più amati. Che…
Come congelare le pesche nel modo migliore Contenuti dell’articolo Fai in modo che il frutto preferito dell’estate duri tutto l’anno. Scopri come congelare le pesche in cinque semplici passaggi. In gran parte del Paese (soprattutto qui al Sud) le…
Come conservare le melanzane correttamente Hai appena raccolto dal tuo orto o acquistato nel fruttivendolo sotto casa tua delle melanzane? Se ti stai chiedendo come conservare le melanzane, il procedimento è molto simile alla conservazione dei cetrioli. Fino ad…
Tutto ciò che devi sapere su come conservare le erbe aromatiche Coltivare le erbe aromatiche non è particolarmente difficile, ma ciò che potrebbe divenire un problema, è come conservare le erbe aromatiche fresche? Penso di essere un cuoco migliore…
Come conservare la pasta fresca fatta in casa La pasta fatta in casa è un piacere delizioso da mangiare in famiglia e con gli amici. Poiché la maggior parte delle ricette ti lascia con un pò di pasta avanzata,…

Contenuti dell'articolo

Lascia un commento