Come conservare le arance

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Il modo migliore per conservare le arance

Le arance completamente mature si conservano bene con la propria buccia o affettate e pronte da mangiare. Quando selezioni le arance, scegli quelle con buccia liscia e un profumo fragrante che sembrano pesanti per le loro dimensioni. Evita le arance secche, rugose o mollicce, segni che stanno già iniziando a deteriorarsi.

Come conservare le arance intere

Le arance intere si conservano al meglio non lavate, perché l’umidità sulle bucce può portare a muffe e deterioramento. Conserva le arance a temperatura ambiente lontano dalla luce solare diretta o in frigorifero per un massimo di due settimane, a seconda delle tue preferenze. Conservali in un sacchetto a rete o in una ciotola aperta in modo che l’aria possa circolare liberamente intorno alle arance.

Come conservare le arance tagliate

Lavare le arance in acqua fredda prima di affettarle. Utilizzare un tagliere e un coltello puliti per evitare la contaminazione incrociata. Confezionare le arance a fette o sezionate in un sacchetto sigillato o in un contenitore ermetico. Puoi conservarli in frigorifero a 40 gradi Fahrenheit per un massimo di quattro giorni. Per una conservazione più lunga, congelare le sezioni in uno sciroppo di zucchero ottenuto dall’ebollizione di 2 3/4 tazze di zucchero per ogni 4 tazze d’acqua. Le arance congelate si conservano fino a 12 mesi.

Cura degli aranci - Impara a coltivare un albero di arance

Imparare a coltivare un arancio è un progetto utile per il fai da te domestico, specialmente quando i tuoi aranci in crescita iniziano a produrre frutti. La cura degli aranci non è complicata, è molto simile al limone ( l’arancio come il limone sono agrumi ). Seguendo alcuni passaggi di base quando ti prendi cura di un albero di arancio, manterrai il tuo albero sano e possibilmente aumenterà la produzione di frutta.

Come coltivare un albero di arancio

Se non hai ancora piantato un albero di arancio, ma stai pensando di coltivarne uno, potresti pensare di iniziarne uno dai semi di arancio. Alcune varietà di arance possono diventare realtà dai semi, ma il più delle volte i coltivatori commerciali usano alberi che vengono innestati attraverso un processo chiamato germogliamento. Gli alberi da seme hanno spesso una vita breve, poiché sono suscettibili al marciume dei piedi e delle radici. Se gli alberi da seme sopravvivono, non producono frutti fino alla maturità, che può richiedere fino a 15 anni. Di conseguenza, le piantine in crescita sono meglio utilizzate, come rampollo di un’unione di innesto tra loro e un portinnesto che tollera condizioni di crescita avverse. Il frutto è prodotto dalla marza e si sviluppa più rapidamente sugli alberi innestati che sugli alberi cresciuti dai semi di arancio. Nelle aree in cui crescono le arance, i vivai locali possono essere il posto migliore per acquistare un albero innestato.

Prendersi cura di un albero di arancio

Se ti stai prendendo cura di un albero di arance che è già stato stabilito, potresti avere domande su tre importanti aspetti della cura degli aranci: concimazione, irrigazione e potatura.

  • Acqua – L’acqua necessaria per la coltivazione degli aranci varia in base al clima e alle precipitazioni annue totali, ma come regola generale, la cura degli aranci prevede l’irrigazione regolare in primavera per prevenire l’appassimento e la sospensione dell’irrigazione in autunno. Quando ti prendi cura di un albero di arancio, ricorda che l’acqua abbassa il contenuto solido del frutto. La profondità della semina influisce anche sulla quantità di acqua fornita durante la cura degli aranci. Gli aranci in crescita di solito richiedono tra 2 e 1 3 cm di acqua a settimana.
  • Fecondazione – La fecondazione degli aranci in crescita dipende dall’uso del frutto. Il fertilizzante azotato extra produce più olio nella buccia. Il fertilizzante di potassio riduce il sebo nella buccia. Per un’elevata produttività delle arance commestibili, è necessario applicare da 1 a 2 kg di azoto all’anno su ogni albero. Il fertilizzante dovrebbe includere potassio e fosforo, nonché una gamma di micronutrienti. Se il tuo albero di arancio più vecchio non produce frutti in abbondanza, fai un test del suolo dell’area in cui risiedono gli alberi di arancio in crescita per determinare quale rapporto di fertilizzante è necessario. La fertilizzazione aggiuntiva viene spesso applicata spruzzando le foglie dell’albero una o due volte l’anno.
  • Potatura – Non è necessario potare l’arancio per la forma. Tuttavia, dovresti rimuovere tutti i rami che si trovano a 30 cm o meno da terra. Inoltre, rimuovere i rami danneggiati o morenti una volta che vengono notati.

Nel video di Dall’Orto ai Fornelli, informazioni utili sulla coltivazione degli agrumi.

Iscriviti e ricevi in anteprima offerte su tantissimi prodotti

Iscrivendoti accetti la nostra politica sulla privacy.

Come conservare l’acqua per bere o cucinare Conservare l’acqua per un’emergenza è semplice, soprattutto quando l’acqua non è contaminata. Ecco alcune linee guida per la corretta conservazione dell’acqua. Sebbene l’acqua non “vada a male” nello stesso modo del cibo…
Come conservare il burro nel congelatore Come conservare il burro con il metodo del congelamento? Se ti ritrovi con più burro di quello che puoi usare entro la data di scadenza, congelare alcuni bastoncini è un buon modo per…
4 modi per conservare il rosmarino fresco Se sei uno dei fortunati che vive in un clima caldo, conservare il rosmarino non rappresenta un problema,  poiché il rosmarino è sempreverde nelle zone di coltivazione più calde. Se vivi in…
Così giallo brillante che sembrano quasi arancioni, i fiori di zucca sono quasi irresistibili per gli acquirenti del mercato degli agricoltori. Eppure sembra che molte persone non sappiano cosa farne una volta che li hanno acquistati….
Benefici per la salute e rischi del caffè Per molti di noi, il caffè è un alimento base della dieta quotidiana. Lo usiamo per rianimarci, socializzare e concludere un pasto soddisfacente. Per quanto la scienza possa dirci che è…
Come conservare il pesce per evitare il deterioramento Come conservare il pesce? In questo articolo cercherò di spiegarti tutte le tecniche e procedure per preservare correttamente il pesce in casa. La gestione del pescato del giorno inizia con la…

Contenuti dell'articolo

Lascia un commento