Come conservare l’aglio

In questo articolo informazioni utili su come conservare l’aglio, ma partiamo con il dire che l’aglio appartiene alla famiglia delle cipolle, insieme a scalogno, porro ed erba cipollina, ed è considerato un ortaggio. La mia cucina non è mai senza aglio. 

Praticamente ogni piatto che prepariamo ha uno o due spicchi tagliati come arricchimento del piatto. In effetti, siamo così amanti dell’aglio che quasi sempre abbiamo una testa di riserva nascosta nella dispensa nel caso in cui finissimo.

Ciò significa che è fondamentale conservarlo correttamente in modo che sia in condizioni ottimali quando è il momento di usarlo.

Come conservare l’aglio fresco più a lungo?

Per prima cosa, scegli saggiamente i tuoi spicchi d’aglio. Cerca teste d’aglio intere con bucce ben fitte e chiodi di garofano sodi. Evita tutto ciò che sembra morbido e fai attenzione ai germogli (germogli verde brillante che crescono dalla parte superiore di ogni spicchio d’aglio).

L’aglio con sfumature viola va benissimo, è solo una varietà completamente diversa. L’aglio viola, chiamato aglio dal collo duro, ha uno stelo legnoso che attraversa il centro della testa. L’aglio tutto bianco, o aglio tenero , non ha questo gambo. Le due varietà possono essere utilizzate in modo intercambiabile.

Indipendentemente dal tipo di aglio che raccogli, ecco come conservare la tua scorta per farla durare:

1. Conservare l’aglio intero a temperatura ambiente

Conserva le teste d’aglio intere in un luogo fresco e asciutto in una borsa o una ciotola con un buon flusso d’aria (come una borsa a rete o un cesto a trama larga). Tienilo nella tua dispensa o in un cestino sul bancone al riparo dal sole.

2. Conservare l’aglio sbucciato in frigorifero

Anche se non siamo fan di conservare intere teste d’aglio in frigorifero (può stimolare la germinazione), il frigorifero è un ottimo posto per chiodi di garofano interi sbucciati, aglio affettato o tritato. Ad esempio, se hai affettato un mazzetto d’aglio per una ricetta e ne hai di più, conservalo in un contenitore ermetico in frigorifero. Usalo entro 2-3 giorni.

3. Conserva molto aglio nel congelatore

Hai un mucchio di teste? Ecco un modo semplice (e gustoso!) per usarli: riscalda il forno a 400°F. Taglia 3 cm dalle cime di teste d’aglio intere; scartare. Mettere ogni testa d’aglio su un pezzo di carta stagnola, irrorare con olio d’oliva e condire con sale e pepe.

Avvolgere bene e disporre in una teglia. Arrostire fino a doratura e tenera, da 50 a 60 minuti. Lasciare raffreddare leggermente, quindi spremere l’aglio dalla buccia negli stampi per il ghiaccio, coprire e congelare.

In alternativa, tritare finemente, grattugiare o spremere gli spicchi d’aglio crudo in vaschette per il ghiaccio, coprire con olio e congelare.

4. Disidratare l’aglio

Spicchi d’aglio freschi e sodi senza lividi possono essere essiccati per fare delle gustose “patatine” all’aglio che aggiungeranno sapore a tutto, dal riso ai piatti di pollo. Per la preparazione, sbucciate e tagliate i chiodi di garofano a metà nel senso della lunghezza, quindi seguite le istruzioni sul vostro disidratatore.

Per disidratare l’aglio in forno, asciugare a 140°F per 2 ore, quindi ridurre il fuoco a 130°F e continuare ad essiccare per 4-6 ore o finché l’aglio non sarà croccante. Conservare in un contenitore ermetico a temperatura ambiente.

Come conservare l’aglio: Conclusioni

L’aglio è un ingrediente essenziale in così tante ricette: ogni cuoco di casa sa che è importante averlo a portata di mano. Puoi conservare le teste d’aglio intere a temperatura ambiente in un luogo asciutto e buio, conservare i chiodi di garofano sbucciati o tagliati in un contenitore ermetico in frigorifero o congelare l’aglio arrosto o l’aglio fresco sott’olio.

Con una varietà di modi per conservare (e mangiare!) l’aglio fresco, non dovrai mai più farne a meno.

Articolo correlato: Come conservare la curcuma.