Come conservare il cibo in spiaggia

Andare in spiaggia? Mentre ti prepari per il calore sul tuo corpo, pianifica anche gli effetti del calore sul cibo.

Le malattie di origine alimentare aumentano durante l’estate perché non solo i batteri si moltiplicano più velocemente a temperature più calde, ma preparare il cibo all’aperto rende più difficile la manipolazione sicura degli alimenti.

Alcuni dei colpevoli più comuni di malattie di origine alimentare includono Escherichia coli e Salmonella, che provocano una varietà di sintomi gastrointestinali, che vanno da lievi a gravi.

Porta con te solo la quantità di cibo che può essere consumata per evitare gli avanzi. I refrigeratori devono essere parzialmente interrati nella sabbia, coperti con coperte e all’ombra di un ombrellone.

Come conservare gli alimenti in spiaggia: Assicurarsi che il cibo si mantenga freddo

Mantieni il cibo al sicuro dal caldo in spiaggia seguendo questi consigli:

  • Pre-raffreddare il frigorifero dalla sera prima. Il corpo più fresco è solitamente caldo all’inizio. Quindi, quando metti gli impacchi di ghiaccio all’interno, una notevole quantità di ghiaccio congelato si scongela a causa della temperatura corporea del refrigeratore.
  • Congela o raffredda gli oggetti prima del viaggio. Congelare gli oggetti che possono essere congelati a casa prima di partire. Oggetti come scatole di succhi di frutta, polpette di hamburger, singoli petti di pollo e hot dog possono essere congelati e possono scongelarsi lentamente nel frigorifero per poterli utilizzare durante il viaggio. Metti bibite, gelatine e altri oggetti che finiranno nel frigorifero durante la notte.
  • Mettere sul fondo la carne e le verdure surgelate. L’aria fredda scende. Quindi le parti inferiori del refrigeratore sono le parti più fredde. Inoltre, non vuoi riscaldare il cibo e altre cose aprendo troppo spesso lo sportello del frigorifero.
  • Un refrigeratore pieno dura più a lungo di uno semivuoto. Dovresti riempire completamente il frigorifero in modo che l’aria non possa circolare all’interno. Se non hai abbastanza cibo e bevande, puoi congelare le bottiglie d’acqua e riempire gli spazi vuoti con esse.
  • Metti sopra gli oggetti usati regolarmente. Metti le bevande, i condimenti e gli spuntini che afferrerai più regolarmente durante il giorno, sopra.
  • Porta due frigoriferi: porta uno per bevande e snack e un altro per cibi deperibili. Il refrigeratore per bevande verrà aperto e chiuso molto spesso, il che lascia entrare aria calda e fa sciogliere più velocemente il ghiaccio.
  • Prendi in considerazione l’imballaggio di alimenti facili da trasportare e stabili a scaffale: scatole di cereali monodose, mix di semi, popcorn, salsa di mele monodose, lattine di tonno, sandwich al burro di arachidi, frutta fresca, carote o sedano.



Come conservare il cibo in spiaggia e sicurezza alimentare

  • Nella stagione calda, trasporta il cibo in un frigorifero (pieno di ghiaccio o impacchi di ghiaccio) sul sedile posteriore di un’auto con aria condizionata, anziché nel bagagliaio.
  • Se non hai accesso a un frigorifero, prova a mettere in valigia scatole di succhi congelati o bottiglie d’acqua per rinfrescarti e rinfrescare gli altri cibi che li circondano.
  • Prendi in considerazione l’imballaggio di alimenti facili da trasportare e stabili a scaffale: scatole di cereali monodose, mix di semi, popcorn, salsa di mele monodose, lattine di tonno, sandwich al burro di arachidi, frutta fresca, carote o sedano.
  • Non dimenticare che anche il take-away e il fast food sono suscettibili di intossicazione alimentare. Mangia fast food entro due ore; nella stagione calda (sopra i 90°F), il tempo si riduce a un’ora.

Quando mangiare il cibo in spiaggia

  • Tieniti al fresco all’ombra. Un refrigeratore pieno manterrà la sua temperatura fredda più a lungo di uno parzialmente riempito. Quando si utilizza un frigorifero, tenerlo al riparo dal sole diretto mettendolo all’ombra o al riparo.
  • Tenere chiuso il frigorifero. Evita di aprire ripetutamente il frigorifero in modo che il cibo rimanga freddo più a lungo.
  • Regola delle due ore. Il cibo deperibile non dovrebbe rimanere fuori per più di due ore. Nella stagione calda (sopra i 30 °C), il cibo non dovrebbe MAI rimanere fuori per più di un’ora.
  • Porzioni più piccole. Servire il cibo freddo in piccole porzioni e conservare il resto in frigorifero. Dopo aver cotto la carne e il pollame sulla griglia, tenerlo caldo fino al momento di servirlo, a 140 °C o più caldo.
  • Cuocere a temperatura minima di sicurezza: Se hai intenzione di cucinare a casa i piatti preferiti della famiglia come hamburger, hotdog o petti di pollo da portare con te durante il tuo viaggio, ricorda di cucinare a temperature adeguate: hamburger (almeno 160°F), hot dog (riscaldati a 160°F) e pollo (165°F).



Come mantenere il cibo sicuro quando sei in spiaggia

Ricorda e pratica sempre i quattro passaggi fondamentali per la sicurezza alimentare:

  1. Pulito: assicurati di imballare asciugamani di carta puliti, acqua e sapone per pulire le superfici e le mani. Vanno bene anche salviettine umidificate usa e getta.
  2. Separare: utilizzare piatti puliti. Allo stesso modo, non mettere i cibi consumati crudi sullo stesso piatto che conteneva carne cruda o pollame. Eventuali batteri nocivi presenti nei succhi di carne cruda potrebbero contaminarli.
  3. Cuocere: utilizzare sempre un termometro per alimenti per controllare la temperatura interna di hamburger, bistecche, pollo e cibi contenenti carne, pollame e piatti a base di uova.
  4. Raffreddare: mettere gli avanzi in contenitori poco profondi e conservarli immediatamente in un frigorifero. Scartare il cibo lasciato nella zona di pericolo per più di due ore. Quando la temperatura esterna è di 90°F o superiore, questo tempo si riduce a solo un’ora.

Articolo correlato: Quanto dura il cibo congelato?