Come conservare il caffè tostato

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Se ti piace il caffè, allora dovresti sapere come conservarlo

Il caffè viene conservato al meglio in un contenitore ermetico e asciutto. Quando fai scorta della tua miscela preferita, evita aria, umidità, calore e luce. Ecco in sintesi come conservare correttamente i chicchi di caffè e il caffè macinato per la massima freschezza e sapore.

Mantieni i fagioli ermetici e freschi

I più grandi nemici dei tuoi fagioli di caffè sono l’aria, l’umidità, il calore e la luce.

Per preservare il più a lungo possibile il sapore fresco tostato del caffè, conservali in un contenitore opaco e ermetico a temperatura ambiente. I chicchi di caffè possono essere belli, ma evita i contenitori trasparenti che permetteranno alla luce di comprometterne il gusto.

Conserva i chicchi di caffè in un luogo buio e fresco. Un mobile vicino al forno è troppo caldo, così come un punto sul bancone della cucina che riceve un forte sole durante la giornata.

L’imballaggio al dettaglio del caffè non è generalmente l’ideale per la conservazione a lungo termine. Se possibile, investire in contenitori di stoccaggio con una chiusura ermetica.

Acquista la giusta quantità

Il caffè inizia a perdere freschezza quasi subito dopo la tostatura. Cerca di acquistare più frequentemente lotti piccoli di caffè appena tostato, abbastanza per una o due settimane.

L’esposizione all’aria fa male al tuo caffè. Se preferisci conservare i chicchi in un contenitore accessibile e / o attraente, potrebbe essere una buona idea dividere la tua scorta di caffè in diverse porzioni più piccole, con la porzione più grande e inutilizzata in un contenitore ermetico.

Ciò è particolarmente importante quando si acquista caffè pre-macinato, a causa della maggiore esposizione all’ossigeno. Se acquisti fagioli interi, macina la quantità necessaria immediatamente prima di infornare.

Congelare i chicchi di caffè

La freschezza è fondamentale per una tazza di caffè di qualità. Gli esperti concordano sul fatto che il caffè dovrebbe essere consumato il più rapidamente possibile dopo la tostatura, soprattutto una volta rotto il sigillo della confezione originale ( qui trovi info sul valore nutrizionale ).

Sebbene ci siano opinioni diverse sull’opportunità o meno di congelare o refrigerare il caffè, la considerazione principale è che il caffè assorbe umidità – odori e sapori – dall’aria circostante, poiché è igroscopico (qui la spiegazione).

La maggior parte dei contenitori per la conservazione domestica lascia entrare ancora piccole quantità di ossigeno, motivo per cui il cibo conservato a lungo nel congelatore può subire ustioni da congelamento. Pertanto, se refrigerate o congelate il caffè, assicuratevi di utilizzare un contenitore veramente ermetico.

Se scegli di congelare il caffè, rimuovine rapidamente quanto necessario per non più di una settimana alla volta e rimetti il ​​resto nel congelatore prima che si formi della condensa sul caffè congelato.

Il congelamento non cambia il processo di preparazione di base.

Freschezza del caffè nel tempo

Il caffè inizia a perdere la sua freschezza subito dopo la tostatura; il sapore aumenta nei giorni successivi. Il caffè macinato ha un sapore migliore se consumato entro una o due settimane dalla tostatura, i chicchi interi entro un mese. Ecco alcuni suggerimenti per mantenere il tuo caffè al suo meglio:

  • Acquista spesso caffè appena tostato, in quantità che durano una o due settimane, quindi conservalo correttamente.
  • Conservare quantità maggiori di caffè ben sigillate in un contenitore ermetico in una zona fresca e buia, conservandone una quantità minore in un altro contenitore per l’uso quotidiano. Aprire il contenitore più grande solo quando è necessario riempire il contenitore più piccolo. Ciò riduce l’esposizione all’aria per la maggior parte del caffè.

Caffè macinato contro fagioli interi

Il caffè macinato, con la sua maggiore proporzione di superficie, va raffermo più rapidamente dei chicchi interi. Se hai tempo, energia e attrezzatura, macina i tuoi chicchi di caffè ogni mattina. Se non sei pronto ad accettare quel livello di impegno, puoi comunque avere un delizioso caffè fresco se usi i chicchi interi entro un mese dalla tostatura e i chicchi macinati entro due settimane dalla tostatura.

Tostatura e macinatura fai da te

Se sei un intenditore di caffè, potresti provare a comprare, a macinare i tuoi chicchi di caffè. I chicchi di caffè sono spesso disponibili presso i rivenditori di caffè di fascia alta. I fagiolini si conservano meglio e durano più a lungo dei chicchi di caffè tostati; conservati correttamente, possono rimanere freschi per più di un anno.

Con un po’ di lavoro, puoi tostare i chicchi di caffè a casa e poi macinarli secondo necessità per ottenere il caffè più fresco possibile.

Nei primi giorni dopo aver tostato il caffè, i chicchi rimuoveranno molta anidride carbonica. Conservali in un sacchetto sigillato con valvola o mettili in un contenitore ermetico e apri il contenitore una volta al giorno per i primi giorni dopo la tostatura per rilasciare l’anidride carbonica accumulata.

Iscriviti e ricevi in anteprima offerte su tantissimi prodotti

Iscrivendoti accetti la nostra politica sulla privacy.

Come congelare le patate: La nostra guida Contenuti dell’articolo Le patate, comprese le patate bianche e le patate dolci, dureranno per settimane a temperatura ambiente e fino a un mese circa se conservate in un luogo fresco e buio…
Sette modi per conservare le castagne a casa Vuoi come conservare le castagne? In questo articolo scopriamo una varietà di semplici tecniche per la conservazione delle castagne. Le castagne dolci sono uno tra i frutti autunnali più amati. Che…
Come congelare frutta e verdura per preservare la freschezza Contenuti dell’articolo Scopri come conservare e congelare frutta e verdura per preservarne la freschezza per i mesi a venire. Quando frutta e verdura sono di stagione, è il momento in…
4 modi per conservare il rosmarino fresco Se sei uno dei fortunati che vive in un clima caldo, conservare il rosmarino non rappresenta un problema,  poiché il rosmarino è sempreverde nelle zone di coltivazione più calde. Se vivi in…
Come conservare il pesce per evitare il deterioramento Come conservare il pesce? In questo articolo cercherò di spiegarti tutte le tecniche e procedure per preservare correttamente il pesce in casa. La gestione del pescato del giorno inizia con la…
Le cozze fanno male? Cosa possono provocare le cozze ? Contenuti dell’articolo Ci sono molti tipi di cozze, sia d’acqua dolce che salata, ma la varietà che più probabilmente atterrerà nel tuo piatto è la cozza blu. Conosciute anche…

Contenuti dell'articolo