Come conservare aglio

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Guida alla conservazione dell'aglio

In questo articolo informazioni utili su come conservare l’aglio, ma partiamo con il dire che l’aglio appartiene alla famiglia delle cipolle, insieme a scalogno, porro ed erba cipollina, ed è considerato un ortaggio. La mia cucina non è mai senza aglio. Praticamente ogni piatto che prepariamo ha uno o due spicchi tagliati come arricchimento del piatto. In effetti, siamo così amanti dell’aglio che quasi sempre abbiamo una testa di riserva nascosta nella dispensa nel caso in cui finissimo. Ciò significa che è fondamentale conservarlo correttamente in modo che sia in condizioni ottimali quando è il momento di usarlo.

Come conservare un'intera testa d'aglio

L’aglio può effettivamente mantenersi bene per mesi; la chiave è conservarlo nel modo giustoCi sono tre cose importanti da tenere a mente quando si tratta di una corretta conservazione.

1. Mantieni la testa intera.

Lasciare l’intera testa (ovvero il bulbo) dell’aglio intero e non romperlo è il modo migliore per conservare l’aglio fresco. Se conservato in questo modo, nelle giuste condizioni, la testa rimarrà fresca per alcuni mesi. La durata della vita dell’aglio inizia a diminuire una volta che si rompe la testa e si tolgono i singoli spicchi. Una testa rotta si manterrà per circa 3-10 giorni, quindi assicurati di usarla prima di aprire una nuova testa.

2. Conserva l'aglio al buio e senza umidità

La luce e l’umidità sono i peggiori nemici dell’aglio, poiché entrambi provocano la formazione di muffe. Invece, conserva l’aglio a temperatura ambiente in un luogo asciutto e buio che abbia molta circolazione d’aria, come in un cesto di rete metallica o in un sacchetto di carta aperto in un armadio o dispensa, proprio come conserveresti la cipolla.

3. Evita il frigorifero.

Se conservato in un ambiente freddo, come il frigorifero, l’aglio inizierà a germogliare in non più di pochi giorni. Anche se l’aglio germogliato è ancora commestibile, a volte può essere un po’ amaro.

Come conservare l'aglio sbucciato

Se hai sbucciato o tritato troppo aglio per una ricetta, puoi metterlo in frigorifero. Tienilo sigillato in un contenitore ermetico per evitare che gli odori di aglio crudo si diffondano attraverso il frigorifero e cerca di usarlo il prima possibile, entro un giorno circa, per evitare germogli e perdita di sapore.

Come gestire un'eccedenza di aglio

Se sei completamente invaso dall’aglio e temi che possa andare a male prima che tu possa superare tutto, cerca altri mezzi di conservazione. L’aglio arrosto è estremamente facile da preparare e si mantiene ben refrigerato fino a due settimane o congelato fino a tre mesi. L’aglio arrosto rende qualsiasi cosa migliore, dall’hummus al condimento per l’insalata a una spessa fetta di pane croccante. Oppure c’è l’aglio confit, che è uno spicchio d’aglio che è stato conservato nell’olio. Il confit può essere conservato in frigorifero fino a tre settimane e sia i chiodi di garofano che l’olio infuso possono essere utilizzati in primi piatti, panini, salse, zuppe e molto altro.

Come coltivare l'aglio in casa

L’aglio coltivato in casa occupa poco spazio e non richiede quasi alcuno sforzo per ottenere un buon raccolto. È un buon raccolto da coltivare con i bambini, poiché l’aglio è facile da coltivare e gli spicchi sono delle dimensioni perfette per essere piantati da piccole mani. Coltiva l’aglio in un luogo caldo e soleggiato, in un terreno fertile e ben drenato che non si bagni troppo in inverno. Pianta gli spicchi d’aglio in autunno o all’inizio della primavera, piantandoli a 18 cm di distanza l’uno dall’altro a due volte la loro profondità. Mantieni l’area libera dalle infestanti, innaffia quando è asciutta e raccogli da luglio in poi.

Come piantare l'aglio

Puoi comprare l’aglio sia per la semina primaverile che per quella autunnale. Tuttavia è meglio piantare l’aglio in autunno, poiché i chiodi di garofano hanno bisogno di un periodo di freddo per trasformarsi in bulbi. Per piantare l’aglio, dividere i bulbi in singoli spicchi e piantarli con l’estremità appuntita verso l’alto. Fare attenzione a non danneggiare i chiodi di garofano quando li separa. Distanziali a circa 18 cm di distanza e pianta al doppio della loro profondità. Se hai un terreno argilloso pesante, può essere meglio piantare l’aglio in primavera. Questo tipo di terreno tende a trattenere molta acqua, soprattutto durante l’inverno, che può far marcire gli spicchi d’aglio. In alternativa, puoi iniziare l’aglio piantando gli spicchi singolarmente in vassoi modulari in autunno. Puoi quindi piantarli in primavera, quando il terreno si è leggermente asciugato. Puoi anche provare a coltivare l’aglio in cumuli alti 15 cm e larghi 20 cm alla base. Pianta gli spicchi d’aglio in questi cumuli, distanti 15-20 cm e profondi 7-10 cm. Poiché il terreno è leggermente rialzato, non si bagna, quindi è meno probabile che l’aglio marcisca.

Come prendersi cura dell'aglio

L’aglio ha bisogno di poche cure. Innaffia regolarmente ed elimina le erbacce tra le piante per ridurre la competizione per l’acqua e le sostanze nutritive. 

Come raccogliere l'aglio

Raccogli l’aglio in estate quando le foglie ingialliscono. Sollevare delicatamente le lampadine con una forchetta o una spatola, facendo attenzione a non danneggiare le lampadine. Lascia asciugare l’aglio per un paio di giorni, stendendolo su un tavolo o un vassoio, in pieno sole.

Come preservare l'aglio

Una volta asciutti, puoi conservare i bulbi d’aglio sciolti o intrecciare le loro foglie per creare una serie tradizionale di bulbi. Fare attenzione a non ammaccare i bulbi, poiché qualsiasi danno può farli deteriorare durante lo stoccaggio

Come preparare e utilizzare l'aglio

Schiacciare, affettare o tritare finemente o arrostire gli spicchi interi, per insaporire molti piatti. Le varietà Hardneck tendono ad avere più sapore dei softneck, quindi funzionano bene quando sono arrostite intere.

Aglio in crescita: risoluzione dei problemi

L’aglio è generalmente privo di parassiti. L’aglio può essere colpito dalla ruggine del porro, un’infezione fungina che è più comune in caso di pioggia. I bulbi di aglio sono perfettamente sicuri da mangiare, ma è una buona idea raccogliere immediatamente le piante colpite, per prevenire la diffusione della malattia. Ora vediamo in questo video di Gioele Pofferi, 5 trucchi per un aglio perfetto.

Iscriviti e ricevi in anteprima offerte su tantissimi prodotti

Iscrivendoti accetti la nostra politica sulla privacy.

Conservare conservare e congelare la polenta In questo articolo che ha lo scopo di essere una guida definitiva su come conservare la polenta, vi spiego come mantenere in casa al meglio la polenta, lasciando inalterato il suo sapore. Il…
Come coltivare una pianta di zucca nel tuo giardino Se sei in questa pagina, probabilmente stai ricercando informazioni su come coltivare la zucca correttamente. Ho scritto questo articolo per aiutarti nella coltivazione di zucche nel giardino di casa tua….
Come conservare la pasta cotta avanzata Contenuti dell’articolo Lo sapevi che se conservati correttamente, alcuni tipi di pasta possono rimanere freschi fino a un anno? Che sia secca, ripiena o avanzata, impara a conservare la pasta per mantenerla fresca…
Come conservare la lattuga sminuzzata: il modo migliore Le insalate sono parte integrante di qualsiasi dieta sana. Non solo sono incredibilmente facili da preparare, ma la lattuga offre anche una miriade di benefici per la salute, che possono aiutarti…
Come essiccare il rosmarino, passo dopo passo Contenuti dell’articolo Sono un fanatico delle erbe aromatiche, soprattutto da quando ho imparato ad essiccare il rosmarino. Il fatto è che, mentre adoro infondere una bevanda con rametti di rosmarino, farcirli nella…
Quando si tratta di frutta estiva succosa e appetitosa, ce n’è solo una che può essere la ciliegina sulla torta! Hai indovinato: le ciliegie sono sotto i riflettori durante l’intera stagione di crescita, che generalmente va da maggio ad…

Contenuti dell'articolo

Lascia un commento