Come congelare gli alimenti

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Come congelare qualsiasi genere alimentare

Che si tratti di prodotti freschi o avanzi, il congelamento degli alimenti è uno dei modi migliori per combattere lo spreco di cibo e tenere a portata di mano cibo in abbondanza per un periodo di tempo prolungato. Tuttavia, ci sono alcuni trucchi e suggerimenti prima di congelare gli alimenti da tenere a mente per garantire il massimo del sapore e della freschezza, per quando è il momento di tirare fuori la tua scorta dal congelatore.

Congelamento e sicurezza alimentare

Controlla il tuo congelatore per assicurarti che sia a 0 gradi o più freddo. Sebbene il congelamento non uccida i batteri di origine alimentare (qui un sito di approfondimento), rallenta notevolmente la loro capacità di riprodursi, motivo per cui il congelamento previene il deterioramento degli alimenti . Una volta scongelati, quei batteri si risvegliano e fanno i loro lavoro, il che significa che è ora di mangiare o cucinare quel cibo.

La maggior parte degli alimenti non va bene in un congelatore domestico oltre due o tre mesi, anche se le linee guida per alimenti specifici variano, e questo è generalmente una questione di qualità piuttosto che di sicurezza alimentare.

Suggerimenti per il congelamento degli alimenti

Utilizzare contenitori di plastica richiudibili o sacchetti per congelatore, non di vetro, che possono rompersi se sottoposti a rapidi cambiamenti di temperatura. E ricorda che i sacchetti per congelatore e i sacchetti per sandwich non sono la stessa cosa. I sacchetti per congelatore sono fatti di plastica più spessa e la plastica stessa contiene un additivo che impedisce che diventi fragile nel congelatore, cosa che i normali sacchetti per sandwich o contenitori non fanno.

Congelare in porzioni individuali ove possibile. Questo non solo accelera lo sbrinamento, ma aiuta anche a evitare sprechi. Dividi zuppe e stufati, ad esempio, in sacchetti più piccoli con una o due porzioni ciascuno, piuttosto che congelare un intero lotto in un unico contenitore.

Le teglie più piccole sono utili per congelare bacche, fette di banana, fagiolini e altri piccoli oggetti in modo che non si attacchino tra loro. Stenderli sulla teglia, congelare, quindi trasferire nei sacchetti del congelatore.

Pensa al congelamento come a un modo per preservare la freschezza piuttosto che limitarsi a evitare il deterioramento. In altre parole, congelare il cibo quando è al massimo della freschezza ti darà un risultato migliore dopo averlo scongelato. Congelare i mirtilli una volta che iniziano a diventare molli ti darà solo mirtilli scongelati e molli.

Rimuovere fino all’ultima goccia d’aria da contenitori richiudibili o sacchetti per congelatore con chiusura lampo è quasi impossibile, il che significa che una certa quantità di bruciature da congelamento è inevitabile dopo un po’ di tempo. 

Raffreddare accuratamente i cibi cotti prima di congelarli. Non solo l’aggiunta di cibi caldi al congelatore causa un rischio per la sicurezza alimentare, ma mettere qualcosa di caldo nel congelatore riscalda gli altri alimenti, il che può renderli insicuri.

Come scongelare correttamente gli alimenti congelati

In alcuni casi, i tuoi prodotti congelati possono essere utilizzati direttamente dal congelatore. Esempi sono le bacche congelate che vanno direttamente in un frullato o ciuffi congelati di concentrato di pomodoro (come preservare i pomodori) che vanno direttamente in una zuppa, salsa o peperoncino. In effetti, è possibile cucinare petti di pollo congelati, o anche un intero tacchino direttamente dal congelatore.

In altri casi, tuttavia, dovrai scongelare il cibo prima di lavorarci e il modo più sicuro per farlo, specialmente per cibi ad alto contenuto proteico come carne, pollame e pesce, è spostarlo in frigorifero durante la notte. Cercare di scongelare carne, pesce o pollame congelati a temperatura ambiente o utilizzare acqua calda o calda può provocare un caso di intossicazione alimentare .

Ecco alcuni suggerimenti e linee guida specifici per congelare vari alimenti.

Congelamento di carne fresca e frutti di mare

Con questi alimenti, è particolarmente importante congelarli subito non appena li porti a casa, se questo è il piano. In altre parole, non tenere la carne cruda in frigorifero per tre giorni e poi congelarla.

Rimuovere dai vassoi di polistirolo o plastica del supermercato. Dividi la carne macinata in porzioni o polpette prima di congelarla. Il doppio avvolgimento (due strati di pellicola trasparente o uno strato di pellicola, seguito da un sacchetto per congelatore con chiusura a zip) prolungherà la durata di conservazione e previene le bruciature da congelamento.

Conservare fino a due o tre mesi nella parte più fredda del congelatore (cioè sul retro, lontano dalla porta). Scongelare in frigorifero per una notte prima della cottura.

Congelamento di prodotti freschi

Il modo migliore per congelare le verdure fresche è sbollentarle prima. Le verdure devono essere preparate per essere sbollentate in diversi modi.

Successivamente, lessali per un minuto o due, quindi trasferiscili immediatamente in un bagno di acqua ghiacciata per interrompere la cottura. Quindi, dopo averlo scolato e asciugato accuratamente (le verdure bagnate svilupperanno la brina), stendere su una teglia, congelare, quindi trasferire in sacchetti per congelatore con chiusura lampo.

Il congelamento della frutta è simile, ma puoi saltare la fase di sbollentamento. Nota che puoi congelare le banane intere con la buccia. Le bucce diventeranno marroni, ma la frutta all’interno rimarrà luminosa e fresca. Possono essere conservati per due o tre mesi.

Verdure a foglia come lattuga e cavolo riccio, pomodori e altri prodotti ad alto contenuto di acqua non si congelano bene.

Puoi congelare le erbe fresche tritandole, mescolandole con una piccola quantità di acqua o olio d’oliva e poi congelando questa miscela in vaschette per cubetti di ghiaccio. Una volta congelati, trasferire i cubetti in sacchetti per congelatore con chiusura lampo.

Congelamento di latticini e uova

Con le uova intere (qui la guida), il problema è che l’espansione causata dal congelamento può far scoppiare il guscio dell’uovo. Inoltre, le uova sode possono diventare gommose se congelate.

Il modo migliore per congelare le uova intere è rompere le uova in una ciotola, sbatterle leggermente con un pizzico di sale o di zucchero, e congelarle in un contenitore richiudibile. Puoi anche congelare i tuorli e gli albumi separatamente.

Il latte intero può essere congelato, anche se si separerà, il che influirà sulla sua qualità una volta scongelato, puoi comunque cucinare e cuocere con esso. È solo bevendolo che noteresti la differenza.

La panna si congela bene una metà e una metà no. 

Il formaggio può essere congelato se tagliato a pezzi e avvolto in un doppio avvolgimento. La ricotta e la panna acida diventeranno granulose. I bastoncini di burro si congelano molto bene, ma il burro montato no.

Zuppe e stufati congelati

Quando si congelano zuppe e stufati (che includono cose come il peperoncino), fare attenzione a raffreddarli completamente in frigorifero, almeno fino a quando il grasso non sale verso l’alto e si indurisce (che di solito significa durante la notte). Raschia via il grasso e gettalo via, quindi trasferisci la zuppa in contenitori richiudibili o sacchetti per congelatore.

Congelamento di prodotti da forno

Pane, torte e brownies al forno possono essere completamente raffreddati, quindi avvolti in due e congelati per due o tre mesi. A differenza degli alimenti altamente deperibili, questi alimenti possono essere scongelati, ancora avvolti, a temperatura ambiente. Questo include cupcakes, muffin e pane.

I biscotti possono essere congelati in un contenitore o busta richiudibile, ma puoi anche congelare l’impasto, sia in rotoli (affettare, poi infornare) o in singole palline che puoi cuocere direttamente dal congelatore.

Iscriviti e ricevi in anteprima offerte su tantissimi prodotti

Iscrivendoti accetti la nostra politica sulla privacy.

Come conservare il tartufo correttamente Se sei entrato a leggere questa guida, probabilmente sei interessato, o cerchi una guida su come conservare il tartufo correttamente, ma facciamo dei chiarimenti prima di spiegarti passo passo come fare.  Tartufo nero, tartufo…
Come conservare la salvia per l’inverno Potresti aver sentito parlare della salvia in un contesto spirituale, poiché le etnie dei nativi americani spesso usavano la salvia per le proprietà curative e purificanti durante le cerimonie e la purificazione spirituale. Se il…
Conservare correttamente le mandorle per mantenerle fresche e sicure Le mandorle sono uno spuntino fantastico e un complemento ideale per una dieta sana. Le mandorle sono ricche di sostanze nutritive, comprese fibre e proteine , e sono piuttosto gustose. Tuttavia, se sei…
Guida semplice per essiccare i carciofi I carciofi erano apprezzati dagli antichi Greci e Romani e fino ad oggi sono ampiamente utilizzati nella cucina mediterranea e italiana. La consistenza cremosa e burrosa del carciofo lo rende un’aggiunta perfetta a…
Conservazione delle zucche dopo la raccolta: scopri come fare Le zucche sono pronte per il raccolto da 75 a 115 giorni dalla semina a seconda della varietà. Le zucche possono essere lasciate sulla vite fino alle prime gelate autunnali….
Spesso quando pianti un giardino di peperoni, i tuoi peperoni esploderanno in crescita e ne produrranno un sacco tutti in una volta….

Contenuti dell'articolo