Carciofi sott’olio

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Come fare i carciofi sott'olio per conservarli a lungo

Una ricetta tradizionale per conservare e gustare tutto l’anno una delle verdure più prelibate della stagione invernale. Conserva i tuoi carciofi sott’olio come gustoso antipasto, usali per guarnire croccanti bruschette.

Hai bisogno:

  • 3 kg di carciofi
  • 1,5 l di aceto bianco
  • olio extravergine di oliva
  • il succo di due limone
  • pepe nero
  • sale
  • foglie di alloro fresche

Come preparare i carciofi sott'olio

Lavate con cura e asciugare i carciofi, eliminate i gambi e le foglie, conservate solo il fondo e poi tagliateli a metà. Mettete i carciofi in una ciotola con acqua e succo di limone e lasciateli riposare per un’ora. In un’ampia casseruola far bollire l’acqua (500 ml) e aceto con sale, pepe e alloro. Fate bollire per qualche minuto poi mettete i carciofi nella casseruola e cuoceteli per 5-7 minuti. Sgocciolare l’acqua e metterle su un canovaccio per terminare l’asciugatura. Mettete i carciofi nei vasi  Riempite il barattolo con olio d’oliva, coprendo i carciofi fino a un centimetro dal bordo. Assicurati di eliminare le bolle d’aria premendo il contenuto con un cucchiaino.
Infine pulire i bordi e chiudere. Procedere quindi con la pastorizzazione in acqua bollente. Mettili in una padella dal fondo pesante con i coperchi rivolti verso l’alto. Per evitare che i barattoli si urtino e si rompano durante l’ebollizione, mettere uno strofinaccio pulito tra i barattoli. Coprite completamente con acqua tiepida e portate a ebollizione. Una volta raggiunta l’ebollizione, far bollire per altri 30 minuti. Una volta che i vasetti si sono raffreddati, controllare che il centro del coperchio sia abbassato (segno di corretta pastorizzazione). Conservare in luogo fresco per almeno un mese prima di gustare i vostri carciofi sott’olio. Una volta aperti conservarli in frigorifero e consumarli entro 2-3 giorni. Mentre qui puoi trovare una guida sulla conservazione del carciofo.

Iscriviti e ricevi in anteprima offerte su tantissimi prodotti

Iscrivendoti accetti la nostra politica sulla privacy.

Coltivare pomodori è un compito divertente e gratificante, che si traduce in masse di pomodori freschi e nutrienti che hanno un sapore migliore di qualsiasi cosa si possa acquistare nei negozi. …
Come conservare i cornetti “croissant” Pasta sfoglia ricoperta di burro, i cornetti in genere non hanno bisogno di essere conservati troppo a lungo perché sono difficili da evitare di mangiare. Ma se sei abbastanza fortunato da avere un lotto,…
Come conservare le melanzane crude tagliate e perché si dora così velocemente La melanzana è un alimento delizioso e versatile. Può essere il protagonista di un piatto o semplicemente fungere da forte personaggio di supporto. In ogni caso, molte…
Come conservare il succo di limone correttamente Contenuti dell’articolo Come conservare il succo di limone correttamente? Abbiamo una guida per te! Una delle grandi cose del succo di limone è che l’acidità naturale impedisce che si rovini troppo velocemente….
Come conservare i fichi – La guida definitiva I fichi sono così delicati e vanno a male così facilmente che diventa un motivo per non guastare questo frutto altamente benefico. Tuttavia, se sai come conservare i fichi, sia freschi…
Le cozze fanno male? Cosa possono provocare le cozze ? Contenuti dell’articolo Ci sono molti tipi di cozze, sia d’acqua dolce che salata, ma la varietà che più probabilmente atterrerà nel tuo piatto è la cozza blu. Conosciute anche…

Contenuti dell'articolo

Lascia un commento